QUARTO: LE DICHIARAZIONI DEL PARTITO DEI CARC IN MERITO ALLO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO

rollin“Per l’ennesima volta si penalizzano le masse popolari di Quarto, che verranno abbandonate come minimo per altri 18 mesi al solito commissario di turno che non potrà fare nient’altro che portare avanti burocraticamente la macchina comunale (buttare avanti il carro per la scesa come si suol dire). Quante volte abbiamo già visto commissariare il comune di Quarto e con quali risultati?? 
Che a distanza di anni dall’ultimo scioglimento, oggi nel 2013 ci troviamo punto e a capo. Ma sostanzialmente ci troviamo punto e a capo in quanto non ci possiamo aspettare che sia lo Stato ad operare contro se stesso. Mi spiego meglio, se i primi Mafiosi, Criminali e Terroristi risiedono in Parlamento che speranza abbiamo noi oggi, che questo Stato combatta concretamente le organizzazioni criminali??
A chi mi riferisco?? A quelli che hanno devastato e saccheggiato un paese intero in questi anni, : Centro Destra e Centro Sinistra e i loro uomini di fiducia. Quelli che accondiscendendo alle scelte più criminali di devastazione sociale, morale, ambientale, portate avanti dai vari Governi (dal Circo Prodi, alla Banda Berlusconi fino al Governo di lacrime e sangue di Mario Monti) oggi vorrebbero buttare fumo negli occhi alle masse popolari vestendo gli abiti dell’opposizione/alternativa a Berlusconi.
Non sono nient’altro che due lati della stessa medaglia, hanno legittimato un Governo illegale che ha avuto come unico obiettivo quello di togliere ai diseredati e agli sfruttati per dare alle banche. Hanno avallato le scelte criminali di licenziamenti e cassa integrazioni prese nelle stanze dei bottoni dove a decidere le sorti dell’Italia, mentre loro a telecamere accese recitavano sempre lo stesso copione (un vero e proprio teatrino) per poi spartirsi la solita fetta di torta alle nostre spalle, erano i vari : Montezemelo, Confindustria, Riva, con Vaticano e organizzazioni criminali in testa.
Chiesa e Organizzazioni Criminali hanno costituito la cosiddetta “anomalia Italiana”, lo Stato nello Stato, il braccio “armato” che arrivava dove non arrivava la politica.
Mentre i buon pensanti e i democratici parlano di legalità e fiducia nello Stato (Saviano è il numero uno in questo), ci scorrono davanti gli occhi la fine che hanno fatto quelli che realmente hanno combattuto i sistemi malavitosi, da Falcone e Borsellino, finendo al Comunista Peppino Impastato.
Il Commissariamento del Comune di Quarto, insieme ad altri comuni del Sud Italia, per infiltrazioni camorristiche è l’ennesimo tentativo se non di placare, di rallentare la mobilitazione popolare che sta entrando a gamba tesa (non sui piedi barcollanti di Di Pietro, Deliberto o Ferrero) nelle stanze dei bottoni.
Gli ultimi mesi hanno dimostrato come la situazione attuale è un colabrodo che sta sfuggendo di mano agli stessi vertici della Corte Pontificia. Il marasma generale in cui c’ hanno condotti i vertici della Borghesia Nazionali e Internazionali affiancati dal Vaticano e dai Gruppi Imperialisti, (pensate alle elezioni politiche di Febbraio e al successo del M5S, alle dimissioni del Papa e al nuovo conclave, piuttosto che allo scontro sempre più acuto all’interno della Comunità Internazionale tra Gruppi Imperialisti USA e Borghesia Tedesca) è un vicolo cieco senza alcuna via di scampo per le masse popolari, se non quella dell’instaurazione di un sistema economico nuovo che non sia basato sullo sfruttamento dell’uomo sull’uomo : Il Socialismo.
A Quarto è necessario che adesso da subito si costituisca un “Governo Ombra”, un Assise Popolare, chiamiamolo come vogliamo, in cui convergano, membri della cittadinanza attiva, elementi che godono di notorietà tra le masse popolari per il lavoro che hanno portato avanti nelle scorse consiliature (Tiseo, Secone, Dinacci ecc) e tutti gli organismi popolari e operai che per anni hanno lavorato con generosità e dedizione sul nostro territorio, senza interesse alcuno se non quello di migliorarlo : Consulta dei Giovani di Quarto, Presidio Permanente di Quarto Contro Discariche e Inceneritori, Comitato Lavoratori Ipercoop, Comitato Castagnaro, A.S.D. Quartograd, Comitato di Liberazione Quartese, Collettivo Studenti Medi, Progetto Eva, Associazione Italiana Contro le Dipendenze, lo stesso nascente Movimento a 5 Stelle.
Questo Governo Ombra dovrà diventare centro autorevole della mobilitazione popolare che dovrà necessariamente svilupparsi su due livelli :

• Mobilitare Tecnici, Professori Universitari, Ricercatori per elaborare misure, progetti alternativi, piani su come intervenire sul nostro territorio (pensate per capirci a quanto fu prodotto dal Presidio Permanente di Quarto sulla questione del Piano Alternativo di smaltimento dei Rifiuti per Quarto, cestinato dalla giunta Giarrusso).

• Organizzare e Mobilitare la popolazione, affinché si riesca a far valere il protagonismo popolare nelle scelte dei nostri politici. Iniziando dal prossimo Commissario Prefettizio, finendo alla Giunta Caldoro e Cesaro che dovranno stanziare e sbloccare i fondi.

Sviluppare un’Amministrazione Comunale di questo tipo, nuova ai canoni istituzionali di questa società, sarà un’importante e necessario passo in avanti nella Costruzione di quella società più equa che precedentemente nell’articolo identificavamo con il nome di Socialismo.”

SARANNO QUESTI I TEMI DELL’ASSEMBLEA, ALLA QUALE CHIAMIAMO A PARTECIPARE LA CITTADINANZA TUTTA, CHE SVOLGEREMO A QUARTO, PIAZZALE EUROPA – AULA CONSILIARE – DOMENICA 7 APRILE ALLE ORE 10.30 –

1 comments

Comments are closed.