QUARTO, ELEZIONI? L’EX SINDACO GIARRUSSO SCRIVE AL MINISTRO CANCELLIERI

QUARTO EX SINDACO SCRIVE LETTERA AL MINISTRO CANCELLIERI.mpg_000196974L’ex sindaco di Quarto Massimo Carandente Giarrusso a mezzo lettera rivolge un accorato appello al ministro dell’interno Annamaria Cancellieri affinchè la città di quarto, attualmente commissariata, possa tornare alle urne per eleggere il proprio governo cittadino. spetta infatti al ministro decidere, sulla base della relazione redatta dalla commissione d’accesso, se il comune di Quarto, al centro di sospetti legami tra camorra e politica locale, sia pronto per tornare al voto.

httpv://www.youtube.com/watch?v=xcHjjBm-_SA

 

18 comments

VIGLIACCO, PARLI ANCORA? VERGOGNATI E TORNA A FARE L’ASSICURATORE. CHI SAREBBERO I NUOVI? SEMPRE GLI STESSI O I FIGLI, NIPOTI E GENERI? MA VIR A RO TE NE IA I…

Vedo che piano piano inizia a passare dallo stadio di bambinone allo stadio di odolescenza, speriamo che gli errori che ha commesso servino per fargli raggiungere la maturità che inizio ad intravedere. Solo che vorrei sapere quali sono le cose che vuole fare. E se ha capito che per governare Quarto bisogna allontanare i costruttori di appartamenti. Da notizie sembra che si sia reso conto. Solo con un progetto chiaro che abbia al centro gli interessi dei cittadini, MENO TASSE, servizi di qualità ed attivita produttive. Bisogna creare lavoro.

il problema è ben più GRAVE: dato che non si puo’ impedire a tali personaggi di candidarsi, chi è che continua a votare questi parac–o???? Il problema sono i cittadini che danno la loro preferenza a questi “politici da quattro soldi”!!!!!
Massimo è uno dei pochi personaggi seri (ciò non significa che non sbaglia o che non abbia già sbagliato) della politica Quartese ma senza voti non si va da nessuna parte quindi se lui ha nella sua coalizione “i costruttori di appartamenti” la ragione è chiara.

l’unica alternativa alla mala politica di Quarto è solo il M5S. Sdradicheremo il malcostume, daremo alla nostra cittadina un governo sano, fatto di uomini puliti ed onesti, uomini che nell’attuale panorama marcio della politica collusa sono tutti invischiati. Stimo arrivando, dateci la fiducia per una Quarto vivibile e lontana dalla illegalità.

A voi del m5s non darò mai il mio voto. Siete vuoti, non avete un progetto per questo paese. Come del resto il PD. Il mio voto lo darò solo a persone che presendteranno un valido progetto per Quarto e con NUMERI precisi, non chiacciere come fa il M5S prima fatevi conoscere e mettete la faccia contro la camorra!

Dalla farfalla di Belen alla farfalla di Giarrusso.
Ha aspettato i risultati del Pdl per impossessarsi della discreta affermazione del partito a Quarto ma non ha avuto il successo di Belen,suggellando il manifesto di ringraziamento agli elettori quartesi con la sua farfallina,la farfallina la doveva mostrare invitanto il paese a votare per il pdl.ma il Cesaro’s boy vuole prendere la DISTANZA DALLE FIGURACCE,E CI mette la faccia a cose fatte.Il suo appello a recarsi allo stadio sarà un successo,visto che farfallina ha organizzato tre pullman per andare a Roma da Berlusconi.Se 150 persone sono accorse al suo appello per andare fuori quarto e per l’intera gionata,allo stadio saranno almeno un migliaio,me lo auguro..Caro Cesaro’s boy,ma oltre a questi mi elenchi almeno tre persone che sarebbero contenti della tua ricandidatura?Ti giuro,solo quattro,e ti prometto che ti voterò anche io.Con affetto.IL CORVO:::::::::

E’ il solito comportamento dei politici quartesi, dettato da interessi personali e di famiglia. Chi li paga i pullman? L’assicuratore vigliacco? O il De Vivo di turno? M5S non parteciperà allo scempio di questa gentaglia. Noi siamo per il rinnovamento, per cacciare il vecchio nelle loro cantine. La riprova è che non vogliamo apparentamenti ne accordi sottobanco. La politica collusa, con noi sarà solo un brutto ricordo. M5S per un governo pulito e senza condizionamenti da camorra e illegalità.

Innanzitutto, mi da molto fastidio che attivisti di M5S si facciano pubblicità gratuita su questo sito. Abbiate la decenza di rispettare le persone ed utilizzate gli spazi di partito che la democrazia vi concede soprattutto adesso che siete in parlamento e godete dei finanziamenti pubblici.
Come già precedentemente scritto vorrei vedere fatti e non demagogia i cittadini sono arrabbiati. In questo momento abbiamo la necessità di portare in questo paese una diminuzione delle tasse e ridare slancio alla ricchezza esistente proteggendola dalla imposizione e dalla camorra e per dare occupazione ai giovani. Per fare questo esiste una sola linea che è quella dello slancio delle attività produttive ed organizzare in modo efficiente ed economico la raccolta dei rifiuti che assorbe gran parte del bilancio del comune di Quarto. Pertanto per uscire dalla difficile situazione dell’ economia quartese occorre che tutti i cittadini di Quarto facciano quadrato intorno a persone che vogliono i piani di insediamento produttivi ad assegnazione pubblica e che vogliono una raccolta differenziata di qualità con il rimborso della tassa per i cittadini virtuosi, come, indicato nei progetti ex assessore Catone cacciato per le sue buone idee.
I prossimi candidati a sindaco che appoggeranno questi 2 punti fondamentali per la ripresa della vivibilità nel comune di quarto riceveranno il mio voto ed anche il mio personale impegno di campagna elettorale, vediamo chi si pronuncia su questi temi che terrebbero la camorra fuori e che porterebbero sviluppo economico partendo dal basso distribuendo la ricchezza a tante famiglie e non alle poche!

MARCOMINOR
noi di M5S non godiamo di alcun finanziamento pubblico, li abbiamo rifiutati, no come i partiti a cui fai riferimento. Che a te da fastidio ogni mio commento non me ne può fregare di meno. Io forse farò propaganda palese, tu la fai occulta. Ormai si è capito, state tremando, avete paura di tornare a zappare la terra e a fare gli itonaci presso imprese colluse. Avete ridotto Quarto a satellite camorrista, voi, il PD, e tutte le altre forze colluse. E poi questo Catone è o non è il parente del “dentista” neo costruttore ed inquisito? Noi siamo figli della repulsione che i cittadini di quarto nutrono per la gente come te e per quella che degnamente rappresenti caro assessore CACCIATO che ti nascondi (come il pavido giarrusso). E’ giunta l’ora che andate a rubare in un altro posto, per voi non c’è più trippa! Spero, quando i miei figli verranno al mondo possano trovare un paese mondato delle vostre appestanti presenze (vedi ipercoop). Ci avete costretti a cercare lavoro fuori dal nostro paese, molti di noi hanno addirittura smesso di cercarlo. Avete ridotto Quarto ad un paese di vecchi, un paese dove la ricchezza è nelle mani di pochi dinosauri e per noi giovani l’unica alternativa è un biglietto ferroviario di sola andata.

Egregio Donatello,
sono molto offeso delle tue diffamanti affermazioni. Vorrei ricordarti che esiste la presunzione di innocenza fino a sentenza passata ingiudicata, questo per mio cugino Amirante, pertanto ti invito a non fare più affermazioni infamanti altrimenti sarò costretto a far intercettare dalla polizia postale la tua utenza per le allusioni e collusioni a me riferite. Ti ricordo inoltre che i reati sono soggettivi e non puoi estenderli a persone che da anni si battono per certi principi rischiando la propria vita.
Dato che non siete informati vi spiego chi sono. Sono Nato a Quarto da famiglie Quartesi, mio padre è stato carabiniere combattendo contro la mafia siciliana ed è stato anche agli ordini del defunto generale Della Chiesa all’ epoca Della Chiesa era Capitano. Mio padre è stato anche Presidente dell’ Associazione Nazionale Carabinieri di Quarto per alcuni anni. Mio padre mi ha educato molto severamente insegnandomi i doveri ed i diritti che un cittadino deve assolvere.
Io sono stato il più giovane presidente di circolo delle ACLI di Italia. Ho ricoperto diversi incarichi politici portando idee e proposte che hanno dato grande sviluppo ai Campi Flegrei. Potevo approfittare economicamente dei miei ruoli e non l’ ho mai fatto, la mia umile vita ne è la prova inconfutabile. E adesso veniamo ai fatti, il sottoscritto ha diversi parenti, qualcuno è stato colluso e qualcun altro presumibilmente colluso, ma mai io mi sono fatto coinvolgere in situazioni delinquenziali, tutto quello che ho fatto l’ ho sempre fatto nell’ interesse della collettività ed infatti sono sempre stato lasciato da solo sia da amici che da parenti vari, questo perchè sono sempre stato per la legalità. Ho denunciato in tempi non sospetti, rimanendo solo abbandonato anche dalle istituzioni per gli avvenimenti che riguardano i Piani di Insediamento Produttivi, mettendomi cotro gli speculatori è bloccando 400000 mc di cemento ad assegnazione diretta. Sono stato il più ostile a qualsiasi speculazione a partire dal 1985 è le grandi famiglie di Quarto mi hanno fatto pagare un conto salatissimo, se questa caro Donatello è collusione dimostrami dove sono stato colluso e dove sono colluso. Inoltre se ti fossi informato dovresti sapere che il sottoscritto è il più grande nemico delle banche dato che il mio studio Il Paradosso Catoniano ha posto le basi dell’ annullamento della formula TEG della Banca di Italia (Sentenza della suprema corte di Cassazione Penale), informati con Silvestro Dell’ Arte e con Emidio Orsini attivisti di M5S. Comunque mi riservo di denunciarti alle autorità giudiziaria per diffamazione se non rettifichi. Sei giovane è ti perdono.

Tanto ti devo.
Catone Domenico.

X Datonello
Ho visto la tua risposta e sono rimasto colpito da alcune assurdità, si vede che non conosci il territorio di Quarto. Hai colpito la persona più innocente di Quarto, che per altro conosco bene. Uno dei pochissimi che da anni si batte contro gli speculatori. L’ unico che ha procurato fondi per le infrastrutture dei Piani di Insediamento Produttivi (non solo fogne e luce) che avrebbero creato oltre 500 posti di lavoro. Inoltre nei progetti approvati e finanziati si doveva creare uno biblioteca multimediale con centro di formazione professionale per i giovani di Quarto. Catone è uno dei pochissimi che ha presentato progetti fattibili per la vivibilità di Quarto e contro gli interessi della camorra. Complimenti! Vedete con voi non si può fare politica non sapete distinguere le persone. Fate demagogia. Presentate proposte concrete e valutiamole, mettete la faccia, non offendete gli onesti cittadini! Se Catone fosse stato colluso potete essere certi che non lo avrebbero cacciato da assessore!

Non mi sembra giusto che un navigato come te, Catone (o Marcominor) minacci un giovane come di denunciarlo alla polizia. In fondo ho detto quello che pensavo (e quello che pensano tutti). Nn mi denunciare, ti prego. Non lo farò più. te lo prometto con un solenne giuramento: “CATONE PERDONAMI: PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”
La gente come te ed i tuoi parenti, nessuno escluso, devono sparire dal panorama politico della mia città. Questa città che i ha dato i natali merita ben altro che gente come te. Io non voglio espatriare, voglio realizzarmi quì dove sono nato e dove voglio formarmi una famiglia ma, questo mi è precluso dalla vecchia nomenclatra alla quale appartieni. Il paradosso catoniano sai dove puoi mettertelo? Te lo devo dire io o gia lo lo sai? il movimento a cui appartengo saprà regolare alla grande i conti con gente come voi. Catone o marcominor è gente come te distugge il mio futuro e non te lo perdono.
Datonello e non Donatello (impara a leggere)

Ok, catone o Marcominor ho esagerato nella risposta, ma tu nemmeno puoi minacciarmi. Noi giovani non abbiamo speranze di vita e di lavoro e questo grazie ai politicanti che da tempo immemore ci governano. Noi M5S vogliamo un rinnovamento che abbatta la mala politica, la camorra e la diffusa illegalità che impera su territorio. Vorrei un lavoro e questo non c’è, vorrei una famiglia, ma senza lavoro come si fa? Ho un diploma ma a cosa mi serve? Chi ha fallito deve andare a casa, subito. E chi ha fallito è l’intera classe politica presente sul territorio, te compreso ed i tuoi amici. Fatevi da parte, senza alcuna offesa, vi dimostreremo di cosa siamo capaci, anche in barba alla nostra giovane età.

Egregio Datonello,
Come lei ha visto mi sono posto in modo educato rispetto ad un suo modo di fare che non voglio definire.
In democrazia esistono dei diritti e dei doveri che vanno rispettati, purtroppo in questi anni in Italia vi è una decadenza dei principi fondamentali della convivenza e della democrazia, queste devianze portano a creare gruppi che si trasformano in mafia, gruppi che si trasformano in terrorismo, in corruzione e corruttori, soprusi sui deboli. In una società il rispetto delle regole di convivenza sono so le basi fondamentali della civile convivenza, quando si va oltre queste regole si va nella degenerazione. Io non ho offeso la sua persona perchè ritengo l’ opinione di ogni persona anche se diversa dalla mia sacra. Però tali opinioni non possono superare certi limiti di tolleranza civile ed essere usate a discapito di un singolo cittadino per fare pura strumentalizzazione delle masse. Soprattutto quando si mette a rischio la democrazia con ingiurie varie. Già in passato abbiamo vissuto dure dittature. Sei giovane ed inesperto, però, non posso far finta di non subire le sue offese passivamente. E spero che questo non sia l’atteggiamento di M5S ufficiale di Quarto di cui condivido alcuni principi ma non tutto, inoltre vedo che rimane in silenzio senza prendere posizione su gravissime diffamazioni portate anche a loro nome. Pertanto, sto valutando con i miei legali per la relativa denuncia querela nei suoi confronti o chiunque osi infangare il mio nome. Per quanto riguarda le sue opinioni sono le sue e non quelle degli altri, io conosco miglia di cittadini quartesi che la pensano diversamente da lei e che stimano il mio impegno.
Tanto le devo.
Catone Domenico.

Se vuole le posso consigliare un ottimo avvocato e per non farle perdere tempo le farò avere le mie generalità.

Contatta Quarto canale a mezzo email il direttore ha i miei recapiti, oppure mi puoi chiamare o scrivere su email www infokat it

Giarrusso Sindaco e dura un anno.
Scrive alla Cancellieri per farci votare ,e ci sciolgono.
Ma mica porti sfiga?

Con affetto IL CORVO

Comments are closed.