QUARTO, DISAGI NELLA RACCOLTA DELLA DIFFERENZIATA

QUARTO, MULTISERVIZI . DIPENDENTI IN STATO DI AGITAZIONE.mpg_000015495Qualche disagio, ieri mattina, nella raccolta della differenziata, a Quarto. Per capire i motivi e per conoscere i prossimi passaggi relativi alla gestione del ciclo dei rifiuti a Quarto, ascoltiamo il prossimo servizio curato dall’inviato Salvio Di Lorenzo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=6xuU2R2pk6s&feature=youtu.be

7 Comments

  1. matis said:

    Riguardando il servizio sono state dette 2 inesattezze non c’e stato nessun stato di agitazione in quanto nei periodi estivi sono sospesi e i lavoratori hanno effettuato le loro 6 ore ovviamente non completando tutte le zone di quarto essendo lavoratori in ferie e non facendo le ore di straordinario dovute,poi siamo al 20/07/13 e non e stato emesso nessun pagamento di stipendio forse si parla 22/23/24 ,non so se e giusto in un paese civile non essere pagati lo stipendio e poi proprio nel periodo di ferie dovo molti lavoratori hanno dovuto rinunciare alle vacanze,Ci scusiamo con i cittadini ,e l’amministrazione comunale che ha fatto il loro dovere,ma le procedure burocratiche della curatela fallimentare hanno danneggiato enormemente i lavoratori che nonostante cio’ sono usciti a fare il loro servizio,Si spera che questo non accada piu’ perche’ come si vuole il dovere si deve avere anche i diritti.

  2. matis said:

    Oggi ne abbiamo 22/07/13 e dei stipendi non si sa ancora niente,ma vi sembra giusto con soldi gia dati dal comune alla quartomultiservizi dal 04/07/13 il G,iudice non da ancora ok x pagare gli stipendi,lavoratori che dovevano andare in ferie e sopratutto x vivere non sono potuti andare,ci appelliamo hai commissari straordinari anche dopo il sollecito delle oo.ss. ad informare chi di dovere e nelle loro possibilita’ x sbloccare questa situazione e ci scusiamo con i cittadini x qualche disagio che stanno subendo,anche se stiamo facendo orario dovuto da contratto.Speriamo.

  3. Quartomondo said:

    Non è possibile che tutti conoscano la favola della Quarto Multiservizi, l’azienda controllata al 100% dal comune di Quarto Flegreo. Proprio a favore di quelli che non conoscono questa storia, mi permetto di raccontarla, ancora una volta.
    Un comune sporco e fetente come questo, ha bisogno di un’organizzazione che si occupi della pulizia, della raccolta dei rifiuti e del conferimento degli stessi nelle apposite strutture. Per motivi molto opachi, un bel giorno i politicari quartaiuoli decidono di creare una società specifica, invece di continuare con la classica
    municipalizzata. Si creano alcune poltrone ed alcuni stipendi notevoli, per amici trombati dalla “politica” ed assistiamo all’insediamento di alcuni cuozzi nel cda della monnezza. Il personale resta lo stesso: pessimo,
    sfaccendato, imboscato e per nulla stimato in paese.
    Nel corso degli anni, a prescindere dalle varie “crisi” della monnezza di Napoli e provincia, la Quarto Multiservizi si è talmente eclissata e sottratta al lavoro, da far diventare spesso Quarto Flegreo il paese più sporco della provincia napoletana.
    Intanto, questa nuova società, entra in conflitto con il comune di Quarto Flegreo, al punto da raggiungere il ridicolo più completo: si finisce al Tribunale! Il comune di Quarto Flegreo contro se stesso! Ricordiamo, infatti, che la Quarto Multiservizi è controllata al 100% dal comune. Tutta questa storia, vergognosa, viene pagata dai contribuenti. Il paese resta sempre più sporco. In moltissimi denunciano la consuetudine del
    personale della Quarto Multiservizi, di unificare tutti i rifiuti diligentemente separati dalla popolazione, rendendo inutile ogni azione ecologica.

    Uno scandalo che non porta ad alcuna verifica, a nessuno provvedimento a nessun licenziamento. Nel corso degli anni, abbiamo assistito a storie sempre imbarazzanti e sospettissime, come gli agguati agli uffici della società, finalizzati alla sottrazione ed alla distruzione dei registri delle presenze. Grandissima eco ebbe la denuncia dei verdi che dimostrarono come il fenomeno dell’assenteismo e delle sottrazione dagli obblighi lavorativi fosse prassi diffusa, misurando l’efficienza della Multiservizi e la presenza reale del personale con un imbarazzante 30%! In pratica, i verdi insospettiti dal fatto che i loro inviti a rimuovere spaventose masse di rifiuti, non venissero nemmeno recepiti, si recarono, a sorpresa, alla sede della società della monnezza, verificando che al lavoro non c’era nessuno, trovando un esercito di gente assente o in “malattia”…mentre Quarto, allora come sempre, affogava nella monnezza.
    Nel corso degli anni, con gradualità, sono scomparsi gli spazzini! Nessuno ramazza più le strade. Un vero schifo che nessuno ha mai denunziato, facendo i nomi di quelli che si sono sottratti a questo lavoro.
    Lo scontro tra società e comune si sposta sui deficit…Ad oggi non è stato ancora possibile stabile quanti debiti abbiano generato i monnezzari della Quarto Multiservizi. Alcuni dicono sia un valore compreso tra i 9 ed i 12 milioni di euro! E’ una guerra tra gentaglia. I monnezzari accusano i politicari e questi accusano i monnezzari. Chi paga il conto dei debiti, degli ammanchi, delle aree d’inefficienza e di “grigio”? I residenti. Chi vive tutto l’anno in una paese ripugnantemente sporco? I residenti!
    Quarto Flegreo cesso del mondo ha una delle Tarsu più care d’Italia.
    Al danno di stare sempre nella monnezza, si aggiunge la beffa di dover pagare tanti soldi di monnezza.
    Negli intervalli, storie da meglio analizzare (spero lo stiano facendo i Magistrati) legate alla sparizione di pezzi di ricambio, di carburanti, di brogliacci, di mezzi fermi, di tagliandi assicurativi scaduti, di certificati… e anche di Striscia la Notizia che venne a Quarto Flegreo a mettere a figura di merda la Multiservizi e Quarto FLegreo (i video sono tuttora visibili in YOUTUBE).
    Adesso, finalmente, stanno sfanculando la società Multiservizi, ma è tutta una finta. Non cambierà nulla. Tutti gli sfaccendati, i nullafacenti, gli imboscati, i perenni ammalati, quelli che miscelano il differenziato, saranno tutti assunti nella nuova società e il paese si ritroverà con la stessa “qualità” professionale fin qui patita.

    Quarto Flegreo, cesso del mondo.

  4. Quartomondo said:

    @ Matis
    Del tuo immeritato stipendio, non ci frega nulla. Che le bestemmie e le maleparole che si levano dal paese, colgano te e quelle merde dei tuoi compari.

  5. matis said:

    non sai fare altro che parlare ci sono i carabinieri x le denunce nei momenti dell’emergenza rifiuti tu non sai nemmeno come erano sitiuati gli altri comuni la spazzattura arrivava al terzo piano e in quei anni abbiamo perso 3/4 colleghi x tumore e quarto era il comune piu’ pulito dato che vivi solo nel tuo cesso e non sai nemmeno quello che dici ti calcolo solo un povero scemo che voleva entrare nella societa’ con le solite raccomandazioni, e se poi rimaniamo noi e solo perche’ e imposto dal ccnl federambiente e non per favore chiaro,poi dopo 10 anni di malattie e morti vieni tu e trovi il letto preparato ma va a fare in c…sono contento che potranno essere presi giovani ma no tu e se quarto non ti piace vattene anche se io sono di Napoli poi se sei uomo vediamoci e vieni a ripetere quello che scrivi nella nostra societa’ ma sei solo unquaquaraquai

  6. Quartomondo said:

    Ottimo. Non pensavo di fare un centro tanto perfetto!
    Chi abita qui da anni conosce i fatti e non saranno certo le tue minacce o le tue bugie a mutare la realtà. Non invocarla tanto la Giustizia, perché magari vi sta arrivando addosso e non lo sai…

    • matis said:

      se hai le palle vieni in azienda non ti facciamo niente siamo persone normali sei un cittadino paghi le tasse e puoi denunciarci se come dici tu non facciamo niente,invece non e cosi chi ha mai denunciato i lavoratori seriamente nessuno perche’ qualòcuno che veniva e c’era stato qualche errore vedendo come stavamo messi non parlava piu’ a volte senza vestiario senza visite mediche precise senza versamento tfr ma trattenuto in busta camion lavati non come da ccnl, pero’ siamo andati avanti sapendo le difficolta’ non tanto dell’azienda ma del comune e principalmente x la salute dei cittadini e ti ripeto il 90%dei lavoratori abita a Quarto CHIARO ORA SE VUOI FARE L’UOMO VIENI IN AZIENDA E VERIFICHERAI DI PERSONA, MA TI HO GIA VALUTATO.

Comments are closed.

Top