Pozzuoli, sequestro record di alici

Sequestro record di Alici durante i controlli della Guardia costiera di
Pozzuoli, DIRETTA DAL TENENTE DI VASCELLO ANDREA PELLEGRINO.

LE OPERAZIONI, TERMINATE ALLE PRIME LUCI DELL’ALBA, HANNO PORTATO AL SEQUESTRO DI UN INGENTE QUANTITATIVO DI PESCATO.

LA LOCALE AUTORITA’ MARITTIMA HA VERIFICATO UNA NOTA UNITA’ DA PESCA INTENTA A SBARCARE IL PRODOTTO CATTURATO NELLO SCALO  DI “ACQUAMORTA” DEL COMUNE DI MONTE DI PROCIDA.

SUL BATTELLO SONO STATE RILEVATE VARIE ANOMALIE QUALI LA DETENZIONE DI ATTREZZI DA PESCA PROFESSIONALE NON CONSENTITI  E MANCANZE VARIE SUI MARITTIMI EFFETTIVAMENTE IMBARCATI A BORDO.

A QUESTO PUNTO LA GUARDIA COSTIERA PUTEOLANA HA ELEVATO SANZIONI PER CIRCA 4.500 EURO E, AL CONTEMPO, HA SOTTOPOSTO A SEQUESTRO LA SIGNIFICATIVA QUANTITA’ DI PESCATO DI CIRCA UNA  TONNELLATA.

L’INTERO PRODOTTO, RICONOSCIUTA LA COMMESTIBILITA’ DALLA LOCALE DIRIGENZA DELL’ ASL, E’ STATO DEVOLUTO IN BENEFICENZA ALL’”ASSOCIAZIONE ONLUS – LA TENDA”, PER IL TRAMITE DELL’ENTE “CARITAS” DI NAPOLI.

Pasquale Massa.

Top