POZZUOLI, IL TEMPIO DI SERAPIDE TORNA A RESPIRARE

D_SERV_TEMPIO.mpg_000006037Torna a respirare e ad essere motivo di vanto per il comune di Pozzuoli il Tempio di Serapide ora anche accessibile al pubblico. Grazie all’azione congiunta dell’Amministrazione comunale e la Soprintendenza ai Beni Archeologici, ricomincia a funzionare la pompa idrovora realizzata per aspirare l’acqua piovana, verrà inoltre eliminata anche la melma verdastra che ricopre il fondo e le colonne del Serapeo. Prendono il via anche azioni similari e quindi di grande importanza, incentrate sulla tutela dei nostri beni archeologici. A partire da questo fine settimana infatti il personale del Comune di Pozzuoli, debitamente formato dai tecnici della Soprintendenza, sarà “comandato” presso l’Anfiteatro Flavio, il Tempio di Serapide e lo Stadio di Antonino Pio, in modo da garantirne l’apertura continua, la vigilanza e la piena fruibilità. “Un modo, afferma il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, per dare concretamente avvio al Protocollo d’intesa che l’Amministrazione comunale di Pozzuoli ha fortemente voluto per il rilancio del turismo archeologico nella nostra città.”