ELEZIONI POLITICHE 2013, VERDI E IDV CON RIVOLUZIONE CIVILE

VERDI E IDV.mpg_000014314In vista delle prossime elezioni politiche a Quarto si costituisce il “Comitato Rivoluzione Civile Quarto” ad opera del partito dei Comunisti Italiani di quarto,che dice di condividere pienamente l’ impostazione programmatica di Rivoluzione Civile. “Questo Comitato, afferma Francesco cangiano, Segretario sezione PdCI di Quarto, esprimerà un forte impegno nella campagna elettorale per il Parlamento italiano per dare voce e portare nelle istituzioni l’Italia migliore. Il comitato fa sapere cangiano è aperto a tutti i cittadini che vogliano portare contributi e proposte e per condividere il lavoro politico da svolgere insieme nello spirito della cooperazione fattiva tra associazionismo e “buona politica”.  il comitato è operativo nelle sedi del PdCI di Quarto e della “Lista civica Tiseo per Quarto” in via Mauriello (nei pressi del Cinema Corona).
Ma ad appoggiare Ingroia alle prossime elezioni saranno anche le sezioni cittadine dei verdi e dell’italia dei valori. Nella prossima intervista ascolteremo Peppe Martusciello, coordinatore del sole che ride per l’area flegrea e  Crescenzo Carputo segretario cittadino dell’italia dei valori httpv://www.youtube.com/watch?v=CTHrdJeTtWI

1 comments

Mi fa una certa impressione vedere il comunista Cangiano che pubblicizza il movimento di rivoluzione civile, soprattutto lui che di rivoluzione a Quarto non ne ha mai fatta una, anzi, Cangiano e Tiseo hanno avuto un ruolo attivo nell’ amministrazione Secone compresi i grandi guai che l’ ex sindaco ha prodotto: fallimento della multiservizi (spese pazze e folli senza un piano industriale), approvazione del piano ERS (piano sospetto di collusione con la camorra), mancata realizzazione dei piani di insediamento produttivi che hanno portato alla perdita di 16.000.000,00 di euro di investimenti sul territorio e di 500 posti di lavoro.
Per Martusciello appoggiato da Catone ne penso bene, lo hanno dimostrato con i fatti, difendendo i piani di insediamento produttivi, si sono opposti all’ aumento sconsiderato della TARSU, si sono opposti all’ ERS ed hanno prodotto un progetto serio di raccolta differenziata che avrebbe risolto i problemi della multiservizi. Catone Domenico porta ormai avanti da anni una dura battaglia contro le banche con denunce penali a vari livelli, gli ultimi fatti ed eventi di una nota banca ormai alle cronache dimostrano le sue ragioni. Ostacolato in tutti i modi possibili nella realizzazione di progetti importanti che avrebbero cambiato la vita dei cittadini di Quarto. Se dovrei dare un voto potrei scegliere tra questi ma non sicuramente questi falsi comunisti di Quarto. I veri comunisti sono altri, quelli che giorno per giorno si battono per gli interessi collettivi.

Comments are closed.