QUARTO: SOS IMPRESA ORGANIZZA CONVEGNO DAL TITOLO “NUOVO SVILUPPO, LAVORO LIBERO, PIU’ OCCUPAZIONE OGGI A QUARTO”

Si è tenuto questo pomeriggio nell’aula consiliare di Quarto il convegno dal titolo “Nuovo sviluppo, lavoro libero, più  occupazione oggi a Quarto”.

la manifestazione organizzata dall’associazione antiracket ed usura  SOS Ipresa ha visto la partecipazione  tra gli altri anche del PM della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Antonello Ardituro. Lo ha intervistato Umberto Milazzo…

httpv://www.youtube.com/watch?v=arVKuINJfSc

2 comments

Ho ascoltato con attenzione tutto il convegno, bene nelle intenzioni ma poveri nei programmi e nelle cose da proporre. Tutte persone non esperte di creazione di impresa o di organizzazione economica. Non è intervenuto nessun imprenditore. Come pretendono di incentivare le aziende senza un programma complessivo di sviluppo. Per quale motivo non si rimettono in campo i Piani di Insediamento Produttivi, il consorzio esiste e per il comune sarebbe a costo 0. I fondi del consorzio PIP che fine hanno fatto. Nessuno ne parla, come se le assegnazioni dirette dei suoli PIP ai proprietari fossero legali? Solo una programmazione integrata del territorio basata su tanti impreditori può generare sviluppo concreto e non casi imprenditoriali isolati. Bisogna sfruttare gli strumenti di programmazione del territorio anche straordinari altrimenti i pochi imprenditori di Quarto moriranno di crisi altro che crearne nuovi. Consolidiamo gli imprenditori onesti ed affianchiamo a loro nuova imprenditoria. Crescendo dal basso senza imporre multinazionali. O grandi cooperative.

Adesso voglio approfittare del buco nel software di quartocanale per dirvi quale sarebbe stato il mio intervento:

Ringrazio i partecipanti per la possibilità di poter interloquire con voi, voglio fare con tutti i partecipanti queste considerazioni. Quarto per la sua conformazione trovandosi al confine tra Napoli e Pozzuoli può divenire un polo industriale e di servizi a supporto dell’ intera area. La creazione di alberghi, di un polo di servizi, il consolidamento delle aziende esistenti potrebbe porre le basi di un concreto sviluppo. Questo si può attuare senza problemi realizzando un nuovo Piano di Insediamenti Produttivi inglobandolo nel consorzio PIP già esistente. Inoltre come previsto dai vecchi commissari prefettizi che avevano realizzato la vecchia convenzione per il consorzio tutto sarebbe a costo 0 (zero) per l’ ente comunale e la blindatura dello statuto del consorzio sarebbe garanzia per l’ente per evitare infiltrazioni. Inoltre vorrei precisare, che attualmente non so quanti imprenditori sarebbero disposti soprattutto con la mancanza di risorse. Infatti non basta aver sconfitto provvisoriamente la camorra per far tornare gli investimenti. Bisogna sconfiggere anche le altre mafie. Mi riferisco alle mafie della finanza, alle mafie delle assicurazioni, alle mafie sanitarie, alle mafie di corruttori e corrotti degli enti e degli organi dello stato. La giustizia purtroppo super oberata di lavoro trascura tanti tipi di reati facendo trasformare la giustizia in serie A e in serie B
da un lato si perseguita la camorra o la mafia nel senso dispreggevole, ma non perseguita crimini finanziari alla stessa stregua. Non è possibile che la mafia delle banche e gli autori della formula truffa della banca di Italia che ha impoverito milioni di cittadini non vengono perseguiti, potrei ancora continuare. La giustizia deve colpire tutti i disonesti e tutelare gli imprenditori e i cittadini. Oggi un imprenditore deve pagare la camorra, le banche che gli fanno usura, le assicurazioni, i salassi sanitari per la tutela della salute, le imposte, la infinita tassazione indiretta. Non so se io consiglierei oggi ad un giovane di fare impresa a Quarto o nel Sud. Sicuramente gli consiglierei di fare le valige e di andare via da questa terra senza futuro. Non basta ridimensionare la camorra per fare impresa bisogna anche creare condizioni di sviluppo che solo la civiltà e la politica possono mettere in atto con la forte vigilanza della magistratura che deve colpire tutte le mafie! E non fare serie A e serie B.

Comments are closed.