QUARTO: ARRIVA LA SECONDA RATA DELL’IMU

Anche il Comune di Quarto ha da poco approvato il bilancio, decisione che, in questo caso, è avvenuta senza alcuna discussione di natura politica visto che il comune è soggetto a commissariamento. L’appuntamento era atteso soprattutto per conoscere le variazioni della aliquote variabili, su tutte l’Imu. Ascoltiamo i dettagli sull’argomento nel prossimo servizio curato dall’inviato Salvio Di Lorenzo. 

httpv://www.youtube.com/watch?v=ZLLzsQdlO0M

 

2 comments

Vorrei dire bene al commissario prefetto, ha diminuito la TARSU, ed ha messo una buona esenzione per i figli per le famiglie tutelando sulla prima casa. Sulla diminuzione della tarsu notizia da nessuno ripresa è come affermava l’ ex assessore Catone, cacciato, che esisteva una sproporzione peso costo. Dai suoi comunicati si evinceva che Quarto paga circa 2.800.000,00 euro di TARSU in più, dovuta alla cattiva organizzazione della raccolta. Sarebbe opportuno che il commissario tirasse fuori il progetto della raccolta di qualità bocciata dal consiglio comunale, chisà per quale fine. Quel progetto, validissimo di raccolta degli imballaggi, porterebbe un risparmio ai cittadini ci circa 2.000.000,00 di euro. Un 1.000.000,00 di euro si potrebbe restituire ai cittadini sottoforma di incentivo per la raccolta di qualità. E l’ altro 1.000.000,00 di euro all’ anno potrebbe essere utilizzato per salvare la multidervizi consolidando i suoi debiti tributari.

Voglio aggiungere, dato che il prefetto commissario e la magistratura hanno a cuore lo sviluppo di Quarto, la TARSU a questi valori così alti fa scappare gli imprenditori! Bisogna trovare soluzioni di raccolta economiche incentivanti che facciano abbassare la TARSU alle imprese ed ai cittadini. Quando i rifiuti si gettono in discarica non si fa economia è una materia prima che si distrugge.

Comments are closed.