POZZUOLI: VENTOTTENNE ARRESTATO PER USURA

La città di Pozzuoli ancora protagonista di un caso di usura, ad essere vittima di minacce ed estorsioni questa volta è il titolare di un supermercato. In carcere, accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, è finito Pasquale Dello Iacolo, puteolano di 28 anni non estraneo alla giustizia. Si era fatto consegnare dal commerciante mille euro in contanti, con minacce ed espressioni tipiche dei camorristi e, soprattutto, facendo chiaro riferimento al clan di appartenenza:quello dei Longobardi-Beneduce. I carabinieri, però, stavano indagando proprio sul giro delle estorsioni effettuate nella zona con il metodo mafioso. Quando le indagini sono finite per incappare nel 28enne. Da qui il decreto di fermo. Dopo diversi giorni di latitanza l’estorsore ha deciso però di costituirsi.  Nel pomeriggio di martedì a citofonare al comando dell’Arma è stato infatti lo stesso  Dello Iacolo che, dopo aver svolto tutti gli adempimenti, è salito sulla gazzella dei militari per raggiungere la casa circondariale di Poggioreale.

Elena Bruno