ARIA DI RINNOVAMENTO NEL PD QUARTESE DOPO LA PESANTE SCONFITTA ELETTORALE ALLE AMMINISTRATIVE.

La settimana scorsa si è svolta la prima riunione del Comitato di reggenza del PD di Quarto, alla presenza dell’On.Aldo Cennamo, con la partecipazione dei nuovi consiglieri comunali del gruppo e dei candidati della lista, con all’odg l’analisi del voto amministrativo e il percorso nuovo da intraprendere nel partito.

La settimana scorsa si è svolta la prima riunione del Comitato di reggenza del PD di Quarto, alla presenza dell’On.Aldo Cennamo, con la partecipazione dei nuovi consiglieri comunali del gruppo e dei candidati della lista, con all’odg l’analisi del voto amministrativo e il percorso nuovo da intraprendere nel partito. Secondo fonti molto vicine al partito di Bersani, l’analisi del voto a seguito della pesante sconfitta elettorale alle amministrative del 15 e 16 Maggio scorso, sono da addebitarsi ad errori e limiti trascinati dall’esperienza dei governo precedente  che hanno impedito la formazione di un’unità più ampia della coalizione e di un consenso maggioritario attorno alla proposta programmatica. In pratica una sonora bocciatura all’esperienza amministrativa si Secone , per cui il partito è giunto alla conclusione che si è chiusa definitivamente una fase politica per il PD che ha trovato la sua espressione in Sauro Secone negli ultimi anni, e ha pertanto deciso la linea di un radicale rinnovamento interno dei suoi gruppi dirigenti, affidandosi alla nuova generazione cresciuta nel PD. Infine, è emersa la volontà di tenere un’opposizione seria alla maggioranza di centrodestra di Giarrusso, e di rilanciare l’iniziativa politica sui temi della legalità, con la preoccupazione sulle ombre che gravano sul Consiglio Comunale,  della tutela del territorio e dello sviluppo di Quarto. Il Comitato di reggenza ha infine deciso l’impegno del PD per la campagna referendaria del 12 e 13 giugno e poi la convocazione dell’Assemblea del Partito alla presenza del Commissario Provinciale On. Andrea Orlando, per eleggere il nuovo gruppo dirigente del PD a cui affidare l’impegno della nuova fase politica. Aria di completo rinnovamento all’interno del partito, a seguito della pesante sconfitta elettorale. La nuova generazione chiede e pretende spazio per far si che prenda avvio una nuova fase politica che consenta al partito di radicarsi all’interno della società e portare avanti le proprie idee ed essere protagonisti del futuro.

Elena Bruno

1 comments

Azz…
e adesso chissà come sarà ‘amareggiato’ Sua Amarezza! Siamo dinnanzi al reato di lesa Maestà!
La verità, a parere di diverse persone che conosco, e che ha ragione Renzi, quando dice che certi dinosauri del PD (e le loro cordate) dovrebbero essere semplicmente ROTTAMATI!
Secone, il tronfio Granato e la loro piccola squadretta, farebbero meglio a ritornare ai loro lavori, quelli diversi dalla politica.

Comments are closed.