QUARTO, TESCHIO DI LEGNO TROVATO APPESO ALLA PORTA D’INGRESSO DELL’UFFICIO DEL RESPONSABILE TECNICO

Sgradita sorpresa ieri mattina all’apertura degli uffici comunali di Quarto, settore tecnico: appesa alla maniglia della porta d’ingresso del responsabile tecnico, l’ingegnere Cecere, è stato trovato, all’interno di una busta, un teschio di legno ed i numeri di telefono di due magistrati della direzione distretturale antimafia che stanno indagando sulle presunte infiltrazioni camorristiche del clan Polverino nella cittadina Flegrea. Pochi giorni fa i carabinieri avevano perquisito gli sia gli uffici che l’abitazione privata del sindaco nonché quella dello stesso responsabile dell’ufficio tecnico, peraltro indagato nelle indagini in corso insieme ad altre tre persone. La scoperta è stata fatta subito dopo l’apertura degli uffici, i carabinieri, accorsi prontamente sul posto, hanno avviato le indagini per scoprire l’autore del gesto e secondo le prime ricostruzioni mentre i dipendenti timbravano il cartellino è stata individuata la busta. Non si è ancora certi se la busta, contente il teschio, sia stata messa lì la mattina stessa o se invece era stata lasciata lì i venerdì precedente per cui i carabinieri della locale tenenza, al comando del maresciallo Antonio Flore, hanno sentito alcuni dipendenti comunali e gli operai della ditta che effettua le pulizie per risalire all’autore del gesto.

Top