QUARTO, SCOPERTO BUNKER ATTO ALLA LAVORAZIONE DI EROINA E COCAINA

Un’operazione molto delicata della Squadra Mobile di Napoli, ha portato alla scoperta di bunker nascosto a 6 metri sotto terra, atto alla lavorazione e il confezionamento di eroina e cocaina. L’operazione inserita in una più ampia attività investigativa disposta dalla Direzione distrettuale antimafia, ha portato alla luce un vero e proprio laboratorio super-tecnologico nelle campagne di Quarto, in via Puoti, viottolo al confine con Marano. L’ingresso era situato all’interno di un appartamento al piano terra, in cui, dietro un lavabo del bagno, era stata realizzata un’intercapedine che permetteva l’accesso a un pozzo da cui poi, attraverso una scala, si passava a un cunicolo di circa 20 metri che, a sua volta, portava a un miniappartamento. Una stanza di circa 40 metri quadrati, dotata di un sistema di sorveglianza, di tutti i confort per chi vi lavora e di tutti gli strumenti necessari per la creazione e lo spaccio di sostanze stupefacenti

Elena Bruno

 

Top