QUARTO, NASCERA’ UN CENTRO POLIFUNZIONALE NELL’AREA DEL CEMENTIFICIO CONFISCATO ALLA CAMORRA NEL 92

Era il 1992 quando il cementificio di via Marmolito, di proprietà dei fratelli Nuvoletta, boss dell’ononima famiglia regnante nell’area flegrea, su confiscato. Di quel cementificio sono rimasti ancora alcuni resti nella grandissima area di via Marmolito: circa 13mila metri quadri di terreno che furono poi affidati al Comune di Quarto. In 20 anni tante sono state le idee per lo sfruttamento dell’area confiscata: prima una megastruttura sportiva, poi una piscina comunale, fino all’eventualità che vi si insediasse un campo rom lo scordo agosto. Ebbene, nei 13mila metri quadrati confiscati alla camorra nascerà un centro polifunzionale, una struttura socialmente ricettiva e dotata di attrezzature ed infrastrutture sportive.

Top