QUARTO, MASSIMO CARANDENTE GIARRUSSO AZZERA LA GIUNTA E SI DIMETTE DA SINDACO

A seguito del blitz avvenuto ieri presso la casa comunale di Quarto, che ha visto recapitare quattro avvisi di garanzia ad un consigliere comunale, l’ingegnere responsabile del servizio urbanistico del comune di Quarto e due tecnici esterni, accusati di collaborazioni esterne con il clan camorristico Polverino, il sindaco del comune flegreo, Massimo Carandente Giarrusso ha azzerato la giunta e successivamente ha rassegnato nelle mani del segretario comunale, il dott. Lorenzo Capuano, le dimissioni dalla carica di primo cittadino. Il sindaco dimissionario dovrà ora comunicare ufficialmente al consiglio comunale, che si riunirà venerdì 13 luglio, le sue dimissioni. Da allora avrà 20 giorni di tempo per confermare oppure ritirare le dimissioni. Se dovesse confermare la volontà di dimettersi il prefetto nominerà un commissario straordinario che si farà carico della gestione corrente dell’ente fino alla prossima primavera, quando la città di Quarto dovrà eleggere un nuovo consiglio comunale

Veronica Di Vita

5 Comments

  1. matis said:

    Sono convinto al 100% che il Sindaco non si dimettera’ e stato un gesto momentaneo anche per dare un segnale alla cittadinanza ovviamente di essere estraneo hai fatti, se poi lui sapeva gia qualcosa e ha capito che al suo interno gia si stava maturando qualcosa che venisse mandato a casa dalla sua stessa coalizione, allora e stato inteliggente ad abbreviare i tempi
    io comunque dico che lui ritirera’ le dimissioni.

  2. CASSANDRA PROFETESSA said:

    CARO SINDACO,TI SEI DIMESSO LASCIANDO IL PAESE SENZA GOVERNO SCELTA INOPPORTUNA PERCHE’ NEI MOMENTI DI DIFFICOLTA’ BISOGNA ASSUMERSI TUTTE LE RESPONSABILITA’ ANCHE METTENDO NELL’ANGOLO PERSONAGGI ( CONSIGLIERI ,ASSESSORI E TECNICI ) CHIACCHIERATI.
    MA NON TI E PARSO STRANO AVERE NELLA COALIZIONE CHI PRECEDENTEMENTE HA CONTRIBUITO ALLE ELEZIONE DI SECONE?
    DI QUALI INTERESSI ERANO PORTATORI?
    TU SCELTO SCELTO ED IMPOSTO DA PERSONAGGI POCO “CHIARI” PENSAVI DI NON DOVER PAGARE LE CAMBIALI ELETTORALI?
    LE TUE DIMISSIONI SONO TARDIVE , TI DOVEVI DIMETTERE QUANDO SEI STATO ELETTO, QUANDO IL TUO MASSIMO SPONSOR E’ STATO ARRESTATO, ALLORA AVRESTI DATO UN SEGNALE FORTE A QUESTA CITTA’.MA SEI RIMASTO ATTACCATO ALLA POLTRONA CERCANDO DI APPOGGIARTI PRIMA A QUARANTA G. POI A CECERE G. E INFINE A G. AMIRANTE .
    COME HAI POTUTO SCEGLIERE COME ASSESSORE UN IGNORANTE , ABUSIVISTA , AMICO DEGLI AMICI COME IL QUARANTA?
    COME HAI POTUTO PROMUOVERE L’ING. CECERE A DIRIGENTE DELL’URBANISTICA?QUANDO TUTTI SAPEVANO DELLE TANGENTI CHE PRETENDEVA.
    COME HAI POTUTO PORTARTI IN MAGGIORANZA AMIRANTE NOTO ABUSIVISTA CHE HA SEMPRE VOLUTO METTERE LE MANI SUL COMANDO VIGILI URBANI PER MEGLIO CONTROLLARE IL TERRITORIO?
    SINDACO SICURAMENTE NON SEI COINVOLTO IN QUESTE VICENDE , MA SEI COLPEVOLE PER ESSERTI CIRCONDATO DI QUESTI PERSONAGGI E ORA E’ LEGGTTIMO CHIEDERSI PERCHE’?

  3. drake said:

    PUNTO N. 1 MASSIMO NON E’ STATO INDAGATO;
    PUNTO N. 2 LA MATTINA TI TROVI CHE TI PERQUISISCONO CASA, CON I TUOI FIGLI CHE VEDONO ESTEREFATTI I CARABINIERI CHE CERCANO QUALCHE INDIZZIO;
    PUNTO N. 3 MASSIMO HA GIA’ SOFFERTO DA PICCOLO, VUOLE VEDERE CHE I SUOI FIGLI SOFFRONO COME HA SOFFERTO LUI?
    PUNTO N. 4 IN UN COMMENTO QUALCUNO MI PARLAVA ENZO TORTORA, IL PADRE DI MASSIMO E’ STATO CONDANNATO COME LUI. GLI ARTEFICI ERANO I PADRI DI QUALCHE CONSIGLIERE DI OGGI.
    BRAVO MASSIMO, IL POPOLO TI STIMA.

  4. ANALISTA said:

    Guardate sinceramente è sconcertante che questo paese non trovi mai la strada per incominciare un percorso virtuoso e lasciarsi alle spalle tutte le problematiche legate alla criminalità organizzata. Che questa giunta fosse a tempo, lo si capì alla cattura di Chiaro e quì il sindaco eletto, all’alba della sua inconorazione, visto che una parte dei cittadini aveva eletto un’affiliato alla camorra, doveva immediatamente rassegnare le dimissioni, così da dare un segnale preciso alla cittadinanza e a quanti in questi mesi lo tenevano sempre sotto scacco. La sua colpa , a parte la sua insipienza gestionale della cosa pubblica e dei continui tentennamenti o non sapere cosa accadeva nel suo pollaio, è dovuta proprio alla cambiale che ha dovuto pagare a quanti avevano sottoscritto il patto scellerato . Un ultima annotazione, visto che tra gli inquisiti, oltre al ben famoso consigliere dei verdi/marrone ( vorrei sapere quel borrelli dove vive per non accorgersi di tal persona), c’è anche un dirigente dell’ufficio tecnico, un certo cecere, persona molto ma molto chiacchierata per le sue continue richieste di favori ( tangent?) che a detta del popolo era solito chiedere ai vari imprenditori e cittadini che avevano bisogno della sua opera , già abbondantamente pagato con un lauto stipendio, ( ma questo per lui era insufficiente) dicevo questo esimio servitore della camorra? non dovrebbe essere sospeso dalle sue funzioni in attesa del giudizio finale? altrimenti potrebbe sempre manipolare a sua discolpa tutte le varie pratiche che gli vengono contesta
    . Sig sindaco prima di dimetterti dovevi sospendere i dipendenti in questione così si amministra la cosa pubblica.

  5. parisegu said:

    Ma allora so’ pischelli di famiglia? Dormono con la zizza in bocca i Giarrusso?

    Dice bene l’analista:

    “Sig sindaco prima di dimetterti dovevi sospendere i dipendenti in questione così si amministra la cosa pubblica”

    Ma per fare questo ci vogliono i palle e ‘o sinneco i tiene i palle?.

Comments are closed.

Top