QUARTO, INDIVIDUATA LA CAVA DEL CASTAGNARO COME SITO DI CONFERIMENTO DEL COMPOST

Giovedì pomeriggio si è tenuto presso il centro anziani incontriamoci di Quarto un’assemblea pubblica promossa dal comitato cittadino nato a difesa della zona del Castagnaro, area geograficamente presente al territorio di Quarto ma istituzionalmente ricadente nel Comune di Pozzuoli.

Oggetto dell’assemblea la bozza di un accordo di programma nella quale viene indicata la cava del castagnaio come sito di conferimento del rifiuto con codice CER 19.05.03, ovvero il compost, materiale organico che verrebe utilizzato per per interventi di “rinaturalizzazione e ricomposizione ambientale” delle cava abbandonata. Gli abitanti della zona denunciano però che oltre al compost vero e proprio, nelle cave flegree potrebbe finire anche quello che viene definito “compost fuori specifica” che a differenza del primo non può essere utilizzato come concime essendo un derivato della lavorazione del rifiuto indifferenziato. Altre cave sarebbero state individuate sul territorio flegreo: si parla di 32 cave abbandonate, di cui 16 a Pozzuoli,  8 a Bacoli, 4 a Quarto e 4 a Monte di Procida.

Top