QUARTO: DISCARICA DEL CASTAGNARO, I CANDIDATI SINDACO DI POZZUOLI SI AUTO-SOSPENDONO DALLA CAMPAGNA ELETTORALE E DALLA CANDIDATURA (IL VIDEO INTEGRALE CON LE DICHIARAZIONI DEI CANDIDATI)

 

A seguito della comunicazione da parte della prefettura di Napoli di voler proseguire nell’intento di effettuare i carotaggi in località Castagnaro, a Quarto si è riaccesa la protesta. Dopo un primo blocco che ha isolato la cittadina flegrea per l’intera mattinata di ieri, in tarda serata i manifestanti si sono nuovamente riuniti in strada nei pressi del presidio, per decidere il da farsi, a seguito dell’incontro tra il prefetto di Napoli, Annunziato Vardè, commissario straordinario per l’individuazione dei siti di smaltimento in Campania, ed il presidente del comitato antidiscarica Luigi Rossi.

 

Questa mattina oltre cinquanta poliziotti in assetto antisommossa si sono recati in via Grotta del Sole, una delle due strade di accesso alla discarica, dove i manifestanti stavano presidiando l’area da alcune ore. Dopo una breve trattativa tra il comitato antidiscarica e le forze dell’ordine il blocco è stato rimosso.

 

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE 

La protesta si è poi portata in località Montagna Spaccata per la conferenza stampa indetta dal comitato antidiscarica con la partecipazione dei cinque candidati alla poltrona di sindaco di Pozzuoli, durante la quale gli stessi hanno sottoscritto un documento col quale s’impegnano ad opporsi con tutti i mezzi all’insediamento di una discarica sul territorio flegreo e a qualsiasi misura che preveda l’uso della forza pubblica, e chiedono la revoca da parte del prefetto del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato per domani mattina.

I candidati hanno infine preso la parola per comunicare l’intenzione di auto-sospendersi dalla campagna elettorale e dalla candidatura alla carica di sindaco della città di Pozzuoli. Questo pomeriggio alle 16,00 i cinque candidati( Vincenzo Figliolia, candidato del centro-sinistra, Filippo Monaco, candidato del centro-destra, Daniele Alessi,  del movimento Cinque stelle, Emanuele zanni, della Federazione della Sinistra e Tito Fenocchio sostenuto dalla lista civica “Uniti per la Libertà”) si recheranno dal prefetto di Napoli per consegnare il documento con il quale si auto-sospendono.

In programma una grande manifestazione per sabato mattina. Allo scopo di coinvolgere i cittadini di Pozzuoli, fino ad oggi latitanti, la protesta sfilerà per le strade puteolane.I tempi e le modalità della protesta sono ancora in fase di definizione

Veronica Di Vita

httpv://www.youtube.com/watch?v=E_kczuY73Ds

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

httpv://www.youtube.com/watch?v=YmYhZMwM4x0

Related posts

Top