QUARTO, DIMISSIONI CONSIGLIERI, OBBLIGATORIA LA SURROGA

E adesso si pensa alla surroga dei consiglieri. A prendere il posto dei dimissionari Giovanni De Vivo, Antonio Carandente Perreca e Andrea Micillo saranno rispettivamente Gennaro Esposito, Pasquale D’Onofrio e Angela Chianese. Secondo indiscrezioni poi il Consiglio comunale si riunirà in prima convocazione il 26 luglio ed in seconda convocazione il 2 agosto. Ascoltiamo l’intervista a Michele di Falco, presidente del Consiglio comunale di Quarto.

httpv://www.youtube.com/watch?v=7y5387GDLbg

4 Comments

  1. drake said:

    carissimo di falco, il tempo stringe anche per te. non fare la fine di papà, scappa e nasconditi in una bella tana e non presentarti più come politico. hai dimostrato di essere il nulla della politica quartese e sai benissimo che quella poltrona che tu occupi e solo per garantire che il tuo affare …di vi a pietra bianca vada a buon fine. mi dica ill.mo di falco è giusto che lei ha costruito degli edifici senza concessione edilizia o meglio ancora di attesa di sentenza del TAR concessione a costruire?

  2. ANALISTA said:

    Come rappresentante di spicco della pseudo politica quartese , non lascierei cadere la giusta osservazione fatta da DRAKE, visto che quegli edifici sulla via del maggio sono in ben evidenza e finiti da più di 2 anni e sono attualmente tutti vuoti, con un bel danno per l’impresa e per quei cittadini ( se ci sono) che si sono fidati ed hanno pagato in anticipo .
    Dunque Dott. milazzo i cittadini si aspettano che Lei ritorni dal pseudo-preasidente e faccia una bella intervista che abbia al centro della domanda ,quello che DRAKE ipotizza. Se domanda non c’è e conseguentemente non arriva una risposta adeguata, i cittadini possono incominciare a sopsettare che tra l’emittenza e la pseudo-politica locale c’è sollusione.
    A Lei dott. Milazzo dare voce al popolo.

    • corvo said:

      Non voglio fare il difensore di Milazzo,Milazzo porge il microfono e da voce a tutti.Perchè non concedi tu un intervista visto che sei così ben informato sui fatti?,Perchè i consiglieri di opposizione non pongono mai queste questione nei vari Consigli comunali,visto che sono stati eletti per questo?Smettiamola di pretendere che Milazzo faccia quello che nessuno ha il coraggio di fare.Avere un sito su cui scrivere ed una televisione locale è un grande segno di democrazia,Milazzo è un giornalista,non è BERLUSCOni che può usare il sito e laTEVISIONE PER interessi personali,perchè a me pare non ne abbia.

Comments are closed.

Top