QUARTO, CONSIGLIERE DE VIVO RASSEGNA DIMISSIONI

Come avrete sentito in chiusura del servizio durante il consiglio di questa mattina il consigliere dell’udc, Giovanni De Vivo, ha rassegnato le sue dimissioni. Delle ragioni di questo importante atto ha parlato nell’intervista rilasciata ad Umberto Milazzo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=Nx8i6ZkgFCE

5 Comments

  1. ANALISTA said:

    Lettera al consigliere dimissionario ” giovannone ” de vivo.

    tralasciando l’uso non proprio ortodosso che si fà nell’intevista propinataci, delle regole grammaticali della lingua italiana,( forse per lei non riveste ,nella comunicazione personale ,un fattore di distinguo dai suoi esimi colleghi di scanno), vorrei tornare , nel mio piccolo, a cercare di capire appieno la sua personalità contorta. Perchè , veda sig. devivo , lei è un soggetto da studiare, per capire al fondo, quali sono i mali della politica della società quartese in particolare e nazionale in senso generale. Lei appartiene a quella schiera di ” ras” locali, ammanigliato con tiutti i settori della società locale e con quel suo fare da pacione si comporta in modo camaleontico , cammuffandosi per sfuggire alle sue responsabiltà del momento.
    Ieri , lei ha presentato le sue dimissioni, da consigliere , ripromettendosi di ritentare la sua avventura politica , con altri compagni di viaggio, probabilmente con chi al mometo avrà il vento in poppa.
    Le sua decisione , la dovrà confutare solo e solo con la sua coscienza.
    Sì perrchè , a mio avviso , lei in tanti anni si disonorata carriera, non ha prodotto ma nessun atto concreto per la cittadinanza ,ma a voluto fare sempre i suoi interessi, ritenendosi l’ago della bilancia o nel partito di appartenenza o nella coalizione di governo della città.
    Mi permetta solo di raccomandarle di evitarci per l’ennesima campagnaelettorale futura , di vedere affisso il suo nome e bel faccione che impunemente imbratta illegalmente ,muri ed edifici, arrecandi alla città anche un danno di estetica.

    • matis said:

      Penso da quelo che puo’ essere politicamente che in una situazione del genere l’unica cosa da fare e ho il Sindaco ritorna e rivede tutto il bene e il male che ha nel suo interno e fa piazza pulita, o e meglio che rimane le sue dimissioni e si programma x il futuro una nuova e giovane campagna elettorale che lo rendera’ sicuro piu’ forte se non dovesse dimettersi ormai e una maggioranza a pezzi salvando qualche consigliere il resto li conosciamo tutti e poi non vi dimenticate ilSindaco ha una famiglia a cui deve dare anche conto e credo che sia giustissimo.

  2. parisegu said:

    E UNO RICETT CHILL CA CECAI L’UOCCHIO A MUGLIERA.

  3. VinoVeritas said:

    INTANTO IN QUESTA FASE CHI GIUDICA è LA MAGISTRATURA……NON I CITTADINI….FORTUNATAMENTE!

    POI FATT A CATT A CHI NON TI CONOSCE…MIO GIOVANNONE!

    W LA COMISSIONE DI ACCESSO…..W IL COMMISSARIAMENTO QUANDO PIU A LUNGO è POSSIBILE……EPURARE IL PALAZZO CON E SENZA POLITICI…COME DICE IL VERITIERO CHECO ZALONE BASTA AVERE UN CUGINO AGLI UFFICI TECNICI E NEI VIGILI URBANI E STAI APPOSTO…..

    CHI HA ORECCHI PER INTENDA INTENDA!!!

    W LA MAGISTRATURA

Comments are closed.

Top