QUARTO, ARRIVA LA COMMISSIONE D’ACCESSO: LE REAZIONI POLITICHE

Sentiamo le reazioni di una parte politica della città di Quarto alla notizia della nomina del commissario prefettizio e della commissione d’indagine per sospette infiltrazioni della criminalità organizzata. Umberto Milazzo ha intervistato l’ex capogruppo del PDL quartese Luigi Esposito e l’ex consigliere e capogruppo dell’UDC Giovanni De Vivo…

httpv://www.youtube.com/watch?v=drudC2hzyaE

4 Comments

  1. corvo said:

    Due interviste in politichese che non dicono nulla.Caro Esposito hai detto che per ricandidarti vuoi conoscere le liste ed i personaggi della coalizione,perchè stavolta hai accettato a scatola chiusa perchè garantiva Giarrusso?I Il tuo partito il o la PDL anzichè impegnarvi avete preferito nascondervi dietro il sindaco e gli avete permesso una marea di guai.E tu Giovannone,saresti quello che vede prima degli altri gli avvenimenti?Tu sei quello che ha abbandonato la nave prima che affondasse,pronto a risalire su una scialuppa di sinistra per salvare te o tuo nipote Giovannino:Forse il migliore è il Presidente,perlomeno sta zitto e non concede interviste.Coraggio e guardiamo avanti,verso una coalizione di larghe intese,il tempo è galantuomo……..

  2. quarface said:

    Gentilissimi Signori Giovanni De Vivo e Luigi Esposito
    insieme agli altri consiglieri “perbene” ma stagionati , non pensate che sia arrivato il momento di dare dimostrazione della vostra maturità?
    Non credete che sia giunta l’ora di prendere coscienza che la vostra fase è conclusa?
    Ringraziandovi per il vostro operato, che sia giusto o sbagliato lasciamo ai posteri l’ardua sentenza,e confidando nel vostro buon senso non ritenete opportuno dare un pò di spazio ad una politica giovane?
    Credo che questo lo possiate fare solo allontanandovi dalla politica,anche perchè diciamocela tutta, GRAZIE A VOI , di politica il territorio di quarto non ne ha mai goduto.
    Siccome fino ad oggi non siete stati in grado di capirlo, speriamo che gli ultimi episodi avvenuti sul territorio,abbiano fatto da faro per le vostre coscienze.
    I veri uomini di politica sanno quando fare un passo indietro per il bene collettivo, e non cercando ancora di arrampicarsi e difendere un immagine che nn appartiene a loro.
    e con questo concludo chiedendovi di trovarvi un lavoro vero, e magari un hobby diverso.
    Tutta la vostra classe politica “ballerina” è solo riuscita ad annullare la dignità del nostro territorio.!!! Avete Esagerato!!!!

  3. ANALISTA said:

    Giovanni devivo ,ha asserito in questa intervista, che un politico di razza, come lui si definisce , ha sensibilià fuori della norma nel capire un minuto prima, che un’eventuale defaillance, ad abbandonare un progetto mal costruito e mal realizzato. Il nostro giovannone , questa peculiarità se la porta appresso dall’alba della sua nascita politica, perchè non riesce mai a concludere una esperienza che l’abbandona in modo repentino , ma forse questa sua peculiartità e solo opportunismo e quando vede che i suoi interessi personali non vanno come da lui progettati abbandona amici e burattini e installa un nuovo teatrino con altri protagonisti del proscenio pseuso politico.
    Il signore esposito, imprenditore , politico di razza??? ma!! certamente un grande intrallazzatore Lui con la sua azienda, rigetta qualsiasi responsabilità di un eventuale indagine della commissione di accesso circa le infiltrazioni della camorra nel tessuto sociale e produttivo del paese.

    Ad ambedue io voglio porre solo una domanda ,. Ma voi che dovevate da lustri difendere il territorio dalla penetrazione della camorra dove eravate? perchè non vi siete mai esposti nel denunciare con forza tutti gli apparati , che davano sistemazione e protezione ai vari mafiosi-cammorristi che sono stati scovati sul territorio cittadino? Perchè non avete mai denunciato connivenze e collusioni che i vs adepti , presenti all’uffficio tecnico, che colluttavano con i cammorristi?
    Ecco le vostre colpe sono queste e quindi non esenti da condannare per il vs impegno poco efficacio in politica.
    Fateci un grosso piacere , non ammorbate l’aria della vs presenza e di quanti avessero l’idea di occuparsi ancora della cosa pubblica. Io spero che la commissione d’accesso trovi qualsiasi appigglio per commissariare per lustri questo paese , solo con un catartico passaggio nel deserto si può purficare il quadro politico dalle solite ptesenze, sempre molte ingombranti per la società e la legalità.

  4. Quartomondo said:

    Quel trombone sfiatato di De Vivo, ci racconta che loro (i politicari) sono “di passaggio”. E’ davvero il massimo dell’ipocrisia! Quel tizio ci tritura i coglioni, sminuzzandoceli ai minimi termini, da lustri! Altro che di passaggio! E vorrei che nessuno dimenticasse che si è già premurato di dare CONTINUITA’ assoluta, piazzandoci tra le scatole il suo IGNORANTISSIMO nipote, che ci ha già scartavetrato gli zebedei durante l’amministrazione Secone. Per questi quartaiuoli, è importante solo posare le chiappe in consiglio comunale. Ma davvero c’è qualcuno, tra i residenti napoletani (si intende) che darebbe credito a costoro…a zio e nipote?

Comments are closed.

Top