QUARTO: ADOZIONE DELIBERA PIANO INDUSTRIALE, GIOVANNI DE VIVO “DA DOMANI CITTADINI E LAVORATORI PIU’ TRANQUILLI”

Difende la delibera Giovanni De Vivo, capogruppo dell’UDC quartese. La maggioranza votandola ha dimostrato coraggio e senso di responsabilità , così De Vivo che ritiene con essa di aver dato tranquillità ai lavoratori…

httpv://www.youtube.com/watch?v=iU_cNfxVH1w

4 Comments

  1. marcominor said:

    Dalle parole di questo signore resto esterefatto, evidentemente quando parla non si rende nemmeno conto delle grandi contraddizioni che riferisce.
    Di tasse già c’ha riempito, insieme al suo sindaco che tiene sempre sotto strettissimo controllo. Un piano industriale che incentiva sempre gli stessi fornitori, bidoncini, bidoni. Si è opposto al piano dei Verdi che prevedeva un abbattimento in discarica dei rifiuti, si sarebbe raggiunto 85% in 100 giorni. I cittadini avrebbero risparmiato tra il 30% ed il 50%. Gli agricoltori avrebbero potuto avere contributi per la produzione di compost agricolo, creando un reddito aggiuntivo per questa categoria martoriata, così come per eventuali aziende di giovani. Io spero che gli agricoltori ti cacciano da questo paese, tu sei uno dei peggiori politici di Quarto, cieco e viscero. Sei legato solo ad interessi personalistici, la collettività non è nel tuo cuore. E non sono io a dirlo, ma sono le tue stesse parole di questa intervista.
    Per te ho solo 3 parole: ti devi vergognare.

  2. matis said:

    Sono stato in aula a sentire le parole del consigliere ex socialista ex pd,ora democristiano cosi ho detto tutto,io credo pero’ che sempre salvaguardando il posto dei lavoratori e questo vale x tutte le categorie su cose cosi importanti come l’ambiente si dovrebbe dare anche ascolto alle opposizioni
    se si dicono cose buone x migliorare il nostro paese invece no e stata solo una votazione a senso unico l’unico che e stato serio nella maggioranza e il consigliere carputo che ha detto io approvo il piano ma in giunta possiamo accogliere i consigli dei verdi e del consigliere tiseo io penso che sia la cosa piu’ logica da fare speriamo bene e spero che il Sindaco non si faccia ricattare da qualche consigliere penso chi capisce capisce

  3. BRUTO marco giunio said:

    Povero Giovannone, meglio conosciuto come Mr. 30 % ( chiedere il perché a Cecere Giulio e Michele Del Prete ), anzi ti chiamero’ CIACCO
    Come sempre non capisci un tubo , parli perché nell’inferno c’e posto per tutti, pensi soltanto ad ingozzarti ( somme urgenze , gare che le vince una certa Fiorella, Membro revisore dei conti azienda mista e prossimamente il nipote giovanni de vivo nello staff).
    hai dimostrato coraggio nel pensare per l’ennesima volta agli affari tuoi, altro che salvaguardia dei posti di lavoro.

    quale’ l’atto importante per la MULTISERVIZI ? La nomina dell’institore figura inutile soltanto un contentino (se una società sta per andare in scioglimento tante figure non servono)
    Cosa avete fatto per i dipendenti ? Nulla , mi dispiace che loro credono ancora alle vostre favole

    Via Marmolito e corso Italia , potevano partire anche senza l’approvazione del piano bastava dare i soldi alla MULTISERVIZI .
    Siamo stanchi , cambia il musicante ma la musica e sempre la stessa.
    Caro Giovannone che farai la prossima volta, ti venderai l’anima a Lucifero in cambio della candidatura a Sindaco?
    Povero Lucifero, si prospettano giorni terribili, nemmeno le tenebre avranno piu’ pace!

    Meditate gente meditate.

    P.S.
    Voi cittadini mi chiamaste CIACCO
    Per la dannosa colpa della gola (ingordigia)

  4. pocho said:

    Vorrei vedere un commento positivo qualche volta. Invece De vivo junior nn va bene , Giovannone nn vi piace, Michele Di falco n va bene, la Salatiello nemmeno… Che miseria, secondo me siete dei gelosoni….

Comments are closed.

Top