POZZUOLI, UOMO GAMBIZZATO IN VIA NAPOLI

Sembrerebbe essere opera della camorra l’agguato avvenuto la notte scorsa ai danni di Crescenzo Di Lauro. Il 43enne di Pozzuoli già noto alle forze dell’ordine, è infatti ritenuto vicino al clan “Longobardi-Beneduce”.

L’uomo gambizzato in via napoli, si è recato al pronto soccorso dell’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli, presentando una ferita d’arma da fuoco al polpaccio guaribile in 20 giorni. Di Lauro ha riferito di essere stato avvicinato da uno sconosciuto che, armato di pistola, nel tentativo di rapinarlo ha esploso un colpo di pistola, dandosi poi alla fuga, e di esser stato soccorso da un utente della strada che lo avrebbe accompagnato all’ospedale. Nel luogo indicato dal 43enne i carabinieri di pozzuoli durante un sopralluogo hanno rinvenuto e sequestrato un bossolo e una cartuccia calibro 7.65.

One Comment;

  1. parisegu said:

    Povero ragazzo innocente. Credo che hanno sbagliatio la mira… mondezza di gente.

Comments are closed.

Top