Una vicenda che inizia più di 25 anni fa e che non ha ancora avuto fine. Stiamo parlando dei lavoratori del Comune di Pozzuoli che attendono la restituzione di oltre 7 miliardi di vecchie lire che avevano versato all’Inpdad ingiustamente. Dalle buste paga dei lavoratori del comune di Pozzuoli erano state trattenute somme di denaro in virtù di un provvedimento del 1984 a sostegno dei comuni colpiti dal fenomeno del bradisismo. 

Come deciso però già da una prima sentenza del novembre 2001 l’ente assistenziale non aveva diritto a trattenere quelle somme. Con un’ulteriore sentenza del Tribunale del Lavoro del febbraio scorso i lavoratori erano riusciti ad ottenere pienamente giustizia: si condannava l’Inpdap ad un pagamento in favore del comune di Pozzuoli di oltre 7 miliardi di lire pari a circa 3 milioni di euro. Questo risarcimento però non è ancora arrivato: i lavoratori si chiedono quanto dovranno aspettare ancora.

Top