SIBILLA BACOLI – SALERNO A PORTE CHIUSE

Senza pubblico e circondato da una settantina di uomini in divisa: così si presentava ieri lo stadio “Tony Chiovato” di Baia in occasione della partita di campionato Sibilla Bacoli-Salerno Calcio. Un match che ha regalato non poche delusioni ai tifosi della squadra flegrea

le forze dell’ordine hanno vigilato su tutta la zona, vietando l’accesso ai luoghi della città da cui era possibile intravedere la partita, come il Castello Aragonese di Baia chiuso da ora di pranzo per prevenire che qualche tifoso avesse potuto ammirare la gara. L’incontro ha visto la vittoria a tavolino per due a zero della squadra di Salerno: l’arbitro, dopo che la squadra di Bacoli era rimasta in sei uomini per due espulsioni e tre infortuni, non ha potuto far altro che fischiare al 53esimo e terminare la partita. Non poche le tensioni dunque dopo l’incontro che ha umiliato la Società e la Città di Bacoli:  persi più di dieci migliaia di euro di incassi e delusi i tifosi, che speravano di poter ammirare la partita più importante del campionato.

Top