” RINNOVAMENTO DELLA POLITICA A QUARTO”. QUESTO LO SLOGAN DI NOI POPOLARI PER IL SUD, CON CUI SI PRESENTERA’ ALLA PROSSIMA CAMPAGNA ELETTORALE.

“L’ex sindaco Secone è caduto nell’ennesima  trappola politica – afferma il coordinatore cittadino del partito  Popolari per il Sud, Nicola Giaccio – cui sono incappati gli ultimi suoi predecessori. Ha cambiato maggioranza dopo un anno e mezzo circa dall’avvio della consiliatura, ma un altro errore politico è stato non confrontarsi mai con i partiti, cercando di spaccarli al loro interno,il che ha causato quello che poi è successo il 4
febbraio scorso”.

In riferimento alla situazione politica verificatasi a Quarto, con la sfiducia
all’ex sindaco Secone dei 17 consiglieri comunali , tra i cui firmatari anche
il nostro ex consigliere Friscia. Su questa vicenda vorrei esprimere un
giudizio su quanto accaduto; l’ex sindaco Secone è caduto nell’ennesima
trappola politica, cui sono incappati gli ultimi suoi predecessori nel
cambiare maggioranza dopo un anno e mezzo circa dall’avvio della consiliatura;
altro errore politico è stato non confrontarsi mai con i partiti,ma cercando di
spaccarli al loro interno,il che ha causato quello che poi è successo il 4
febbraio scorso. Pertanto oggi  inizia una nuova fase politica che noi dei
Popolari per il Sud chiamiamo” rinnovamento della politica a Quarto”, il che
significa che noi vogliamo sederci a tavoli politici dove ci saranno formazioni
che sapranno rinnovare i loro quadri con persone che vorranno governare Quarto
per cinque anni,con proposte serie e costruttive per un pronto rilancio della
nostra cittadina; e di programmi fatti di pochi punti ma essenziali che parta
dalla tematica dei rifiuti, vedi raccolta differenziata, legalità,sviluppo,
lavoro, infrastrutture primarie e secondarie che sul nostro territorio hanno
bisogno di priorità assoluta. Quindi fatti non chiacchiere come fino ad ora è
stato fatto. La coalizione di cui noi popolari per il sud faremo parte se non
ci sarà come punto fermo nel programma queste caratteristiche da noi avanzate,
noi non ci saremo.
Il coordinatore cittadino
Nicola Giaccio

9 Comments

  1. edf52 said:

    Quartomondo, ma chi é questo salvatore della patria? No perché se se la fa con Friscia, allora siamo veramente nel cesso delmondo, o no?

  2. Quartomondo said:

    Cortese edf52, a me interessere sapere e capire bene, per quale ragione l’unico mezzo d’informazione di Quarto Flegreo, quella che una volta era la tv locale,a desso ridotto a queste tre pagine html (Milazzo non si offenda, non è una parolaccia!), non ha mai preso posizione su nulla, ha spesso taciuto notizie di importanza capitale, non è mai intervenuta sugli scandali del voto di scambio, non ha mai detto una parola sulla camorra e sul suo dominio in Quarto. Questo vorrei sapere!
    Ma purtroppo Quarto canale è servita e serve tuttora, solo come vettore di comunicazione di tutta la mazzamma politicara del paese, garantendo ZERO DOMANDE SCOMODE, ZERO APPROFONDIMENTI, ZERO TESTIMONIANZE FILMATE.

    • QCWQCW said:

      Caro Quartomondo, come al solito Lei è un “simpatico”, si fa per dire provocaatore. Mi sta anche bene che critichi il mio modo di fare giornalismo, ma La prego non offenda: “adesso ridotto a queste tre pagine html (Milazzo non si offenda, non è una parolaccia!). Be da Lei mi aspetto questo ed altro, ma rientra nella normale e leggittima critica a chi opera nel mondo dell’informazione. Le ho già detto una volta, ma pare Lei lo abbia dimenticato, il giornalista lo si può fare in tanti modo, schierandosi oppuro no. Io preferisco non schierarmi e raccontare i fatti e al lettore la scelta di prendere posizione, non inculcata da chichessia. Può non piacerLe questa mia scelta, ma è mia e a me sta bene così.
      Grazie, sempre di partecipare attivamente a questo forum, che che ne dica Lei, libero a tutti di esprimere la propria opinione.
      Il Direttore Umberto Milazzo

  3. Quartomondo said:

    Milazzo, si tenga il “caro” ed il “simpatico” per l’ex sindaco o per i suoi amici politicari. Lei sbaglia, ed anche gravemente. Il giornalista non li fa in molti modi, ma in uno soltanto : raccontando i fatti, non tacendone alcuni ed occultandone altri. Il giornalista lo si fa, investigando e relazionando, spiegando e chiarendo. Fare il giornalista non è come fare il fruttivendolo! Quello si che può sistemare le cassette di frutta come vuole. Il suo “modo” di fare questo lavoro si presta a critiche VERE e FEROCI, e non certo al mio sfottorio bonario. Non scomodi, direttore dei direttori (un giorno poi ci dirà, finalmente, lei di cosa è direttore e chi l’ha nominata tale) a parlare di libertà d’espressione, visto che lei si è rivelato censore selettivo ed organizzato.

  4. QCWQCW said:

    Se Lei avesse la bonta di scorrere l’intera pagina dell’home paage troverebbe scritto che questo sito è registrato come testata giornalistica ed io ne sono il Direttore responsabile. Per il resto nessun commento alle sue dichiarazioni, sono un suo pensiero e ne prendo atto.
    Il Direttore Umberto Milazzo
    P.S. Scusi se ho usato il “caro” o il “simpatico”, qualche volta la forma è anche sostanza.

  5. spinellidoc said:

    nicola giaccio ex assessore all’ambiente nella giunta salatiello, ex coordinatore del udeur, un bagaglio di c………di quale programma parla? non ha nemmeno la 3 media, come può pensare di migliorare il paese.

  6. quartesedoc said:

    caro spinelli doc condivido il tuo parere su giaccio , ma in quanto alla licenza media non mi sento di condividere quello che affermi, si puo’ essere intelligenti ed avere cultura personale anche con la 3 media, si puo’ avere cultura con una laura ma si puo’ anche essere un deficiente capace a nulla e non, quindi non mischiamo la cultura con l’intelligenza

Comments are closed.

Top