RIFONDAZIONE COMUNISTA: NESSUNA DISCARICA A QUARTO!

La straordinaria mobilitazione di popolo contro la prevista discarica di Via Spinelli è un segnale di inconfondibile valore politico e sociale. Ed è, allo stesso tempo, un formidabile monito all’intera classe politica locale. Quando il popolo si mobilita è in grado di costringere la politica a fare i conti con i bisogni della gente e con le “miserie” della politica stessa.

La straordinaria mobilitazione di popolo contro la prevista discarica di Via Spinelli è un segnale di inconfondibile valore politico e sociale. Ed è, allo stesso tempo, un formidabile monito all’intera classe politica locale. Quando il popolo si mobilita è in grado di costringere la politica a fare i conti con i bisogni della gente e con le “miserie” della politica stessa. La manifestazione di ieri ha visto sfilare insieme giovani ed anziani, donne e tantissimi giovani che senza distinzioni sociali hanno costruito una esperienza senza precedenti nella nostra città. Rifondazione Comunista sostiene con forza i cittadini che lottano contro l’apertura della discarica e il Comitato Antidiscarica, a cui va riconosciuto il merito di aver compreso tempestivamente i rischi e la pericolosità di quanto la Provincia di Napoli ha in mente di fare a Quarto e con grande generosità di sforzi ha organizzato la reazione popolare. Anche nei giorni in cui tutti cercavano di diffondere smentite si esibivano con comunicati rassicuranti, il Comitato ha mantenuto alta la guardia dimostrando intelligenza e lungimiranza. La mobilitazione popolare di ieri è, secondo noi, uno spartiacque tra presente e futuro e ci dice della voglia della gente di non voler più delegare alla politica i propri bisogni, ma di voler prendere nelle proprie mani il futuro del nostro territorio ed quindi una critica severa a chi amministra la città con metodi ed obiettivi da “altri tempi”. Siamo certi che, sotto la guida del Comitato Antidiscarica, al quale va riconosciuta la effettiva direzione del movimento contro la discarica, la mobilitazione popolare continuerà fino alla  vittoria finale. Per quanto ci riguarda, fin dall’inizio il nostro capogruppo alla Provincia è impegnato a seguire la vicenda discarica ed a contrastarla con tutte le iniziative possibili, ed è a disposizione di chiunque sia impegnato in questo movimento.                           Rifondazione Comunista                                                                                                                                                                                     Circolo di Quaro  “Vera Lombardi”


8 Comments

  1. Raffaella Iovine said:

    Si raccolgono le fotocopie delle cartelle cliniche di persone decedute o affette da patologie oncologiche o autoimmuni, per dimostrare che a Quarto (Monteruscello, Pozzuoli) il problema salute esiste ed è forte.
    Punti di raccolta:
    presidio di via Spinelli ore 19,
    presidio Ipercoop
    oppure inviare un’email a nodiscaricaquarto@virgilio.it per prendere un appuntamento.
    Mi raccomando, la salute nella vita è tutto..vale più di ogni altra cosa.
    COMITATO ANTIDISCARICA DI QUARTO

    • tata61 said:

      prego leggere con attenzione il Mattino di oggi nella parte che riguarda Napoli, c’è un ampio articolo, peraltro anticipato già qualche giorno fa, sul piano per il recupero di Napoli: Mergellina, Pompei, zona est, Stadio San Paolo (quindi Fuorigrotta) e di conseguenza la zona Nord sversatoio di immondizia, percolato (come già avvenuto neigli anni passati) ora il piano è chiaro, stiamo attenti

  2. quartaginese said:

    Meno male ja, mo stiamo veramente tranquilli. E si, perché Tommaso da Pomigliano, capogruppo of himself (è solo lui e fa da gruppo e capogruppo, gruosseeeee!!) alla Provincia di Napoli,

    “è impegnato a seguire la vicenda discarica ed a contrastarla con tutte le iniziative possibili, ed è a disposizione di chiunque sia impegnato in questo movimento.”

    REFRISCO ALL’ANEMA DO’ PRIATORIO… devi campare 100 anni D’Alessa’.

    Ma ora, pensandoci sopra, mi ricordo di un certo Tommaso Sodano, senatore e presidente della commissione ambiente del Senato, amico di Sauro Secone (va bene, ma questo non è importante), fu invitato nel 2008 dallo stesso Secone a partecipare ad un Consiglio Comunale a Quarto, durante il quale ebbe a dire con convinzione e sicumera, che era necessaria la riapertura della discarica dei Pisani per risolvere l’emergenza monnezza, mentre Rifondazione, se non vado errato, la pensava tutta di un’altra maniera. Ma no, non può essere lui eh D’alessa’? Perché se è lui, la discarica ai Spinelli è bella e che fatta, o no? E poi, don Tommaso da Pomigliano chi sceglierebbe tra Nola e Quarto per la discarica (datosi che don Tommaso è di Pomigliano)? QUIEN SABE!
    D’Alessa’ hai perso un’altra occasione per starti zitto, e diccelo a don Tommaso da Pomigliano che non si sfiacchisse perché non ci serve. E tu mo’ te ne vorresti venire tomo, tomo e cacchio, cacchio e mettere il cappello sulla sedia? Ma lasciali stare i giovani, quelli sono impegnati in cose serie e, soprattutto non nominare il comitato del NO. Questa brava gente non ha e non vuole avere niente da spartire con la politica. E’ gente seria e che conosce bene il significato di parole come:

    trasformismo, salto della cavallina, promesse da marinaio e mercenario.

    Parole che fanno chiaro a tutti quello che è il concetto di politica per molti (come dice l’amico Quartomondo) politicari quartaiuoli.

  3. Raffaella Iovine said:

    Si raccolgono le fotocopie di cartelle cliniche di persone decedute o affette da patologie oncologiche o autoimmuni, per dimostrare che a Quarto (Monteruscello, Pozzuoli) il problema salute esiste ed è forte. Punti di raccolta: presidio di via Spinelli ore 19, presidio Ipercoop oppure inviare un’email per prendere un a…ppuntamento. Mi raccomando, la salute nella vita è tutto..vale più di ogni altra cosa.
    COMITATO ANTIDISCARICA A QUARTO

  4. Quartomondo said:

    Raffaella, vieni a scriverne nella specifica sezione del QUARTOMONDO… se ti fai sentire su “più canali”, di certo aumenti lo share d’ascolto! 🙂

  5. quartogiovane said:

    Buongiorno ,
    condivido l’intervento di Quartaginese, ma in questo momento non vogliamo sentir parlare nè di politica, nè di eventuali colpevoli.
    Di certo la nostra priorità è il non avere la discarica sul nostro territorio , cercando di proporre un alternativa valida.
    Dopo è doveroso da parte dei tanti cittadini accorsi alla stupenda manifestazione, pretendere risposte e dimissioni da chi non è stato in grado di amministrare il nostro territorio, sia di destra che di sinistra, “CHI SBAGLIA PAGA”.
    Cerchiamo di non strumentalizzare questa situazione, quindi chi realmente vuol fare qualcosa per il territorio dev’essere disposto (per il momento) a spogliarsi delle proprie etichette (politiche , associazioni ecc..)e confluire tutti nel comitato Anti discarica.
    Sosteniamo il Comitato Anti Discarica con forza, il problema è di tutti ….
    Sul presidio sono presenti tantissimi giovani ai quali si deve dare atto per il loro impegno,
    questo dovrebbe far riflettere è capire che i Giovani devono unirsi per ROTTAMARE questo sistema.

  6. quartaginese said:

    Concordo con QUARTOGIOVANE. Il mio intervento tendeva proprio a dire a certa gente di stare fuori dalle cose pulite e belle, quelle cose che stanno facendo i giovani (penso che quartogiovine sia uno di loro) ed il comitato del NO e tutti i cittadini. Sono convinto che tutto questo è possibbile propio perchè la poliica sta fuori. Ecco perchè mi a dato fastidio quello che ha scritto d’Alessndro. Comunque sono daccordo con quartogiovane, pensiamo alla discarica che è più importante, poi presenteremo il conto a lor signori, con un bel biglietto di solo andata. Forza ragazzi, w voi e Quarto, ma non ci fermiamo quì, quando risolviamo il problema della discarica dobbiamo risolvere anche tutti gli altri problemi.

Comments are closed.

Top