QUARTO MULTISERVIZI PERDE LA CONCESSIONE PER I SERVIZI IDRICO,CIMITERO ED ECOLOGICO

In una delle ultime riunioni della giunta comunale si sono discussi i temi caldi del momento ed i problemi che stanno più a cuore alla cittadinanza quartese: primo fra tutti la raccolta differenziata.
In aula, infatti, gli assessori hanno deliberato un nuovo piano rifiuti con l’obiettivo di estendere a tutto il territorio comunale la differenziata, che è già stata avviata, in modo sperimentale, in via Crocillo e in via Mazzini.

Negli ultimi giorni, inoltre, la raccolta differenziata è stata estesa anche a via Casalanno, via Denza e via De Falco.
Concluso l’argomento rifiuti, si è passato a discutere della “Multiservizi”. Nell’intento di migliorare la qualità dei servizi, la giunta ha deciso di affidare le attività del servizio idrico, servizio cimitero e servizio verde ed ecologico a società esterne. Allo stesso tempo il responsabile delle R.U.( Responsabile sindacato unitario) dell’ente dovrà collaborare, fornendo supporto tecnico alla società, che dovrà rispondere ai criteri di efficienza, competenza e sostenibilità.
Secondo la decisione dell’esecutivo alla Quarto Multiservizi rimarrà soltanto il compito di occuparsi della raccolta dei rifiuti solidi urbani e della raccolta differenziata, in modo da rientrare nei limiti imposti dal Prefetto di Napoli, pena il commissariamento del servizio.

Veronica Di Vita

One Comment;

  1. matis said:

    Sindaco ma il referendum non vietava di dare i servizi pubblici hai privati la Quartomultiservizi e una partecipata al 100% del Comune o no?speriamo che noi cittadini non passiamo dalla padella alla brace perche’ non sempre i privati hanno migliorati i servizi ci sono molti casi di fallimento di questi privati che non venendo pagati dalle amministrazioni invece di 10 unita’ come concordati nel contratto ne diventavano 3 poi per me e anche un fatto di affare politico poi non capisco perche’ togliere tutti i servizi e rimanere solo i rsu e differenziata alla societa’ e non potenziarli speriamo solo che abbia ragione, io non ne sono tanto sicuro con questi privati ai tempi che corrono

Comments are closed.

Top