QUARTO, CONTROLLI ANTIABUSIVISMO E CONTRO DISSESTO IDROGEOLOGICO NELLA ZONA COLLINARE

Proseguono, senza sosta i controlli antiabusivismo disposti sull’intero territorio comunale da parte delle forze dell’ordine e dei tecnici dell’ufficio urbanistico comunale.

L’amministrazione comunale di Quarto continua ad essere in prima linea nella lotta e nelle attività di contrasto al deprecabile fenomeno dell’abusivismo edilizio nelle zone collinari in modo da scongiurare anche il conseguente rischio dissesto idrogeologico, derivante dalle costruzioni abusive nelle zone a monte della piana quartese. Proseguono, infatti, senza sosta i controlli antiabusivismo disposti sull’intero territorio comunale da parte delle forze dell’ordine e dei tecnici dell’ufficio urbanistico comunale. Resta sotto monitoraggio costante la zona di via  Eduardo Scarpetta e di via Cocci, ai confini tra Quarto e Napoli, dove i vigili urbani del comando di Quarto, guidati dal comandante Castrese Fruttaldo, in collaborazione con i militari dell’Arma un mese fa scoprirono e sottoposero a sequestro due manufatti abusivi, con il pericolo di una frana che poteva abbattersi sui sottostanti binari della Circumflegrea. Il sindaco Sauro Secone decise di emettere una ordinanza contingibile e urgente con la quale intimò al titolare del manufatto di provvedere immediatamente alla messa in sicurezza della zona; ordinanza che fu prontamente eseguita per motivi di pubblica incolumità. Tuttavia i controlli antiabusivismo si sono rafforzati negli ultimi tempi, soprattutto nelle zone di confine, per verificare la presenza eventuale di altri abusi edilizi che potrebbero creare problemi anche in merito al rischio del dissesto idrogeologico. Zone che vengono monitorare costantemente dai tecnici comunali che hanno varato un programma straordinario di intervento per scongiurare i pericoli che potrebbero derivare dalle abbondanti precipitazioni. Sotto osservazione, in particolare, sono finite soprattutto le zone del Vallone Spadari e la vasca Cuccaro.

Veronica Di Vita

2 Comments

  1. Quartomondo said:

    “Proseguono, infatti, senza sosta i controlli antiabusivismo disposti sull’intero territorio comunale […]

    E con quali risultati? Due costruzioni su 400 abusi? Un esito tanto fallimentare dovrebbe costare il posto al capo dei vigili urbani (mai visti loro, mai visto lui). Dolo al confine tra Quarto Flegreo e Mrano, si è lasciato che si ultimassero due grossi fabbricati in piena vista (a destra ed a sinistra della via Campana, altezza del bar “fumo e caffè”), Chi si vuole prendere in giro?
    L’unico controllo vero è stato fatto su ordine del TRIBUNALE DI NAPOLI che ha IMPOSTO ai vigili urbani un controllo h24 su di un abuso vergognoso, nel quale igli abusivi avevano rotto i sigilli apposti più volte. Il resto è una farsa…e i risultati lo dimostrano meglio di ogni discorso.

  2. Quartomondo said:

    Vedo che, come accadeva in passato, ogni volta che semplicemente si nomina la camorra (che tutto comanda in Quarto Flegreo), si assite al dileguarsi di tutti i commentatori, quelli sporadici e quelli professionali). Che strana combinazione.

Comments are closed.

Top