PRIMA SEDUTA DEL CIVICO CONSESSO PUTEOLANO NON POCO MOVIMENTATA

Il primo consiglio comunale di Pozzuoli in programma questo pomeriggio alle ore 18 presso il palazzo Migliaresi al Rione Terra ha riservato non poche sorprese. Un consigliere dell’opposizione ha inizialmente  preso la parola chiedendo se il candidato a sindaco, Agostino Magliulo, si fosse dimesso da tutti gli incarichi prima di candidarsi come primo cittadino, ne l qual caso sarebbe scattata l’ineleggibilità dello stesso. A questo punto inizia la seduta del civico consesso puteolano, con la solita ora canonica di ritardo. Si parte quindi con il primo punto all’ordine del giorno che vedeva la convalida degli eletti, dopo che gli stessi erano stati proclamati consiglieri dal seggio elettorale centrale. La convalida passa con i 14 voti della maggioranza e con l’astensione dei dieci di opposizione.

Al momento del giuramento del sindaco è scoppiato però il finimondo. La contestazione, partita dagli abitanti di Monteruscello che hanno richiesto a gran voce la raccolta differenziata porta a porta, ha pian piano contagiato il resto dei cittadini che assistevano e così la seduta è stata sospesa. Al rientro in sala però, durante l’espletamento del terzo punto all’ordine del giorno, ovvero  la votazione del presidente del consiglio comunale, la maggioranza, non avendo ancora trovato un accordo interno, ha fatto mancare il numero legale costringendo così il consigliere anziano Iasiello a sciogliere la seduta. Ma ascoltiamo Vincenzo Figliolia, candidato a sindaco dell’opposizione alle scorse elezioni amministrative, intervistato da Umberto Milazzo

Veronica Di Vita

httpv://www.youtube.com/watch?v=Ol33uKEAbzY

Top