PASSO FALSO DEL QUARTO SUL PROPRIO TERRENO DI GIOCO

Il Quarto non approfitta del turno casalingo per recuperare punti sulle
dirette avversarie nel riaggancio della zona Play Off, pareggiando in casa per 1-1 con il Gladiator.

Il Quarto non approfitta del turno casalingo per recuperare punti sulle dirette avversarie nel riaggancio della zona Play Off, pareggiando in casa con un Gladiator agguerrito intento a risalire la classifica che lo vede poco sopra la zona Play Out. Partita con pochi spunti e frammentata dalle continue interruzione di gioco causate dagl’interventi del poco sicuro arbitro Chianese. Comincia meglio la squadra ospite tenendo bene il campo, ma è il Quarto, dopo aver sfiorato il gol in precedenza, a passare in vantaggio al 27’ con il gol di Pirone. Reazione del Gladiator concretizzata al 41’ da Lepre con un tocco sotto porta. Inizio della ripresa con il Gladiator che controlla la situazione, sfiorando anche la rete
del vantaggio. Tardiva la risposta della squadra di casa che solo al 77’ si rende pericolosa , “rischiando” di passare in svantaggio poco dopo con il Gladiator che colpisce  il palo su indecisione del suo portiere. Partita che termina dopo 5 minuti di recupero senza nessun altro spunto di rilievo. Il commento di Mister Ulivi, al termine dell’incontro, rispecchia l’andamento della partita consapevole dei limiti attuali della propria squadra dovuti anche alle numerose assenze di giocatori, fra cui la punta Marino.
“Il lavoro che stiamo facendo alla lunga pagherà, afferma il Mister. Il rammarico è quello che non siamo riusciti a dare le giuste accelerazioni, al momento opportuno, per fare nostra la partita, ma non bisogna dimenticare e tenerlo nella giusta considerazione, il valore dell’avversario. Nelle ripartenze, conclude l’allenatore, dovevamo essere un po’ più lucidi, ma è anche vero che giocare con elementi giovani a volte la si perde. Domenica andremo a Volla a giocarci la nostra partita senza regalare niente a nessuno.”
Massimo Di Giovanni

3 Comments

  1. Quartomondo said:

    Cribbio! Una notizia diversa dalla politica!!? 🙂
    Dopo 945.988.555 notizie di politica, Milazzo direttore dei direttori, Grann Patron del “portale ufficiale della tua città” si accorge che esistono anche lo sport, la cronaca, la finanza, la cultura…

    Si tratterà d’errore, sicuramente! Tra poco verrà pubblicata qualche “immortale intervista” a qualche vecchio rincoglionito di 97 anni, che ci dirà che “lui è favore del cambiamento e che vuole vedere solo gente giovane”.

  2. Il Federalista said:

    Non sono sicuramente io a dover difendere Milazzo, ma nn credo che la mancanza di partecipazione attiva della parte sana della città (se è vero che sia cosi) alla vita politica ed amministrativa della citta sia responsabilità del buon direttore dei direttori, semmai della pseudo società civile che latita e si accontenta, oramai dai 4 lustri, di citicare chi si appropria della possibilità di gestione del potere amministrativo da altri rifiutato (atto deliberato di rinuncia).La politica nn è altro che la spartizione del potere di amministrare una città in modo democratico e civile, è un po come partecipare ad un “concorso”, se si partecipa e ci si prepara ci può essere qualche possibilità di vincere il concorso, ma se nn si partecipa bè c’è poco da lamentarsi, la sconfitta è inevitabile.
    P.S. la città ed i cittadini sanno che hanno l’obbligo di organizzarsi ed occuparsi della vita pubblica, se decidono di essere assenti, bè gli assenti hanno sempre torto.

  3. Quartomondo said:

    Ehm… Federalista, hai capito che si discute del “timone” del portale, della scaletta delle notizie, della priorità delle stesse e del peso assurdo che la “politica” su tutte le notizie che un “portale ufficiale della città” dovrebbe fornire?

Comments are closed.

Top