NESSUNA DISCARICA VERRÀ REALIZZATA A QUARTO. A SMENTIRE LE VOCI È L’ASSESSORE PROVINCIALE ALL’AMBIENTE, GIUSEPPE CALIENDO.

A smentire le voci circa una possibile individuazione sul territorio cittadino di un’area di stoccaggio per i rifiuti è l’assessore provinciale all’Ambiente, Giuseppe Caliendo. Intanto continuano gli interventi straordinari dell’esercito coadiuvati dagli uomini della polizia municipale.

A smentire le voci circa una possibile individuazione sul territorio cittadino di un’area di stoccaggio per i rifiuti è l’assessore provinciale all’Ambiente, Giuseppe Caliendo. A riferire di quanto rassicurato dall’uomo dell’esecutivo di Luigi Cesaro è il sindaco della cittadina flegrea, Sauro Secone. L’assessore Caliendo mi ha detto che le indiscrezioni apparse sulla stampa sono del tutto infondate e dunque la discarica a Quarto non si farà – sottolinea il sindaco Secone – Avevamo chiesto al presidente Luigi Cesaro di smentire ufficialmente questa voce, ma le parole di Caliendo ci hanno rassicurato non poco”. In realtà, subito dopo il diffondersi della voce riguardante la discarica da realizzare a Quarto era stato lo stesso Cesaro che tagliò corto: “A me non risulta assolutamente che Quarto sia stata individuata come area per un sito”. Negli ultimi giorni una vera e propria mobilitazione da parte dei cittadini quartesi era confluita in appelli, petizioni da firmare, incontri pubblici sul tema. Tantissime le associazioni che avevano temuto il peggio. Per ora, sembra che il pericolo sia stato allontanato. Quarto non è tra le aree individuate dalla Provincia come possibile “meta” per un sito di stoccaggio dei rifiuti. “I nostri concittadini sono allarmati da questa voce che è circolata nelle ultime ore e noi siamo nettamente contrari a questa soluzione – aggiunge l’assessore quartese all’Ambiente,  Vincenzo Biondi – Come ha avuto modo di chiarire anche il sindaco Secone, tutto ciò è folle, per molti motivi, a cominciare delle conseguenze negative che ha dovuto subire la nostra cittadinanza dall’uso trentennale della discarica dei Pisani, al confine con Quarto. Viviamo in una piana con aria stagnante, che non potrebbe sopportare la presenza di un sito per lo smaltimento dei rifiuti . Al Comune di Quarto continua in queste ore il via vai di cittadini che chiedono chiarimenti in merito, chiedendoci di esprimere la nostra netta contrarietà alla ipotesi. Intanto continuano gli interventi straordinari dell’esercito coadiuvati dagli uomini della polizia municipale quartese, i quali sono stati ringraziati pubblicamente, attraverso una lettera inviata, fra l’altro, al sindaco Secone, al Prefetto di Napoli, dal coordinatore flegreo dei Verdi, Giovanni Amirante.

Salvio Di Lorenzo

One Comment;

  1. Quartomondo said:

    Solo una comoda occasione per consentire a Secone di fare una delle sue abituali sceneggiate.
    Nessun atto, nessuna pianificazione, nessuno studio, nessun comunicato ufficiale…era chiaro a tutti che si trattava di “grande cacchiata” di certa stampa, ma Secone non poteva perdere questo tram!

Comments are closed.

Top