L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE VINCENZO BIONDI CONFERMA PIENA CONTRARIETA’ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ALLA DISCARICA

Di seguito il comunicato stampa dell’assessore all’ambiente, Vincenzo Biondi


Da quando il “Corriere della Sera” ha pubblicato un articolo nel quale si paventava l’ipotesi che Quarto sarebbe stato un sito eventuale per l’apertura di una discarica, il mio assessorato è in contino contatto con  gli   organi tecnici   provinciali,  i quali mi hanno riferito un esito negativo  per la discarica  a via Spinelli, sostenendo che non è possibile realizzare una discarica nelle cave di Quarto perché non idonee a contenere rifiuti, data la loro natura tufacea .

Non possiamo però prendere tali dichiarazioni per oro colato, poiché gli organi competenti potrebbero avvalersi di poteri commissariali per aggirare l’ostacolo.


Ritengo di poter affermare che fino ad ora, in accordo col sindaco, ci stiamo muovendo nel verso giusto. Dal tavolo tecnico, tenuto presso il comune a seguito del consiglio comunale del 25/01/2011, è scaturita l’idea di istituire un presidio nei pressi delle cave, dimostrando in tal modo la nostra piena solidarietà al comitato costituito dai cittadini quartesi per dire NO ALLA DISCARICA. Intendiamo dare piena solidarietà e pieno appoggio a qualsiasi iniziativa il comitato intenda portare avanti.


Oggi bisogna superare ogni divisione    politica ,   bisogna essere compatti nell’affrontare questo problema, affinché ciò che ci è stato riferito, al momento è solo un’ indicazione, venga  confermato   da parte degli organi preposti  .


Dico ancora di più: bisogna informare tutti i cittadini di Quarto, nonché tutta la popolazione di Monteruscello    e  di Giugliano, in particolare i residenti della zona  confinante con  il comune di Quarto ,   che è in atto un vero e proprio attacco alla salute dei nostri figli   e tutti uniti bisogna    contrastare  la possibilità che sorga una discarica sul nostro territorio.


Per contrastare tale eventualità c’e’ bisogno di una vera e propria mobilitazione  di massa,  c’e  bisogno  che tutti facciano quadrato  con l’amministrazione  comunale ed il comitato dei cittadini  ,   perché solo cosi si potrà contrastare tale decisione e mandare in fumo eventuali  progetti  fatti in tale direzione da persone che non vogliono il bene di questo paese , che non si  interessano  della salute dei nostri figli .



Ribadisco, in definitiva, la nostra piena contrarietà all’istituzione di una discarica sul nostro territorio!

In tal senso ci stiamo muovendo, avvalendoci anche di personale tecnico esperto in materia  che possa raccogliere dati tecnici, ambientali e culturali che aiutino a confermare che  le nostre cave  non sono idonee a recepire    una discarica, affinché tale ipotesi  sia totalmente abbandonata .







9 Comments

  1. quartaginese said:

    Ma se i tecnici provinciali, riferiscono un esito negativo per la discarica a via Spinelli, sostenendo che non è possibile realizzare una discarica nelle cave di Quarto perché non idonee a contenere rifiuti, data la loro natura tufacea, allora di cosa stiamo parlando? Di cosa ci stiamo preoccupando? Se é la provincia che vuole la discarica ed i suoi tecnici dicono che non é fattibile, dove sta l’ignoto?
    Un po’ di chiarezza please…

  2. rossella said:

    Ma un comunicato davvero inspiegabile nessun problema a ribadire forte e chiaro il no ma se i tecnici sono contrari che cavolo di poteri commissariali possono avere per agirare problemi di salute pubblica… non ci capisco nulla

  3. catonedomenico said:

    Egregio assessore la invito a leggere questo articolo.

    Anche con eccellente perizia relativa al tufo la cava di Chiaiano è stata realizzata.

    le porgo questa lettura per potersi attivare, il mio aiuto lo persto per i cittadini ma non per il Sindaco.
    allarmerifiutitossici.org/rifiutitossici/docs/37.pdf a firma del Prof. Franco Ortolani
    Cordiali saluti.
    Catone Domenico

  4. quartaginese said:

    Mi viene un dubbio. Ma non é che é tutto un bluff? Non é che la bufala della discarica a Quarto serve come pedana di ri..lancio per qualcuno? A pensare male si fa peccato, ma a volte…

  5. VinoVeritas said:

    PER CHIAREZZA………….

    IN TEMPI NON SOSPETTI IL NOSTRO CARO PRIMO CITTADINO AVEVA INDICATO COME SOLUZIONE AL NOSTRO PROBLEMA RIFIUTI ON THE ROAD UN PROBABILE SITO DI STOCCAGGIO LA BENE AMATA CAVA IN OGGETTO……..

    ADESSO QUALCUNO HA INDICATO COME PROBABILE DISCARICA LA SUDDETTA CAVA……

    1) SI RIESCE A RISOLVERE IL PROBLEMA DELLA MONNEZZA NOSTRANA

    2) MARGINE DI GUADAGNO SE ALTRI PAESI LIMITROFI SVERSANO

    3) GRANDE SPOT PER PROSSIMA CAMPAGNA ELETTORALE METTENDOSI CMQ DINANZI AL CORTEO INSIEME AI 40MILA (CON LA FACCIA DA INDIGNATO PER QUANTO STA ACCADENDO)

    CARO ASSESSORE STAI ATTENTO CHE TU E LA DISCARICA FATE PARTE DI UN PROGETTO………..

  6. Quartomondo said:

    Non saprei dire se è. esattamente o parzialmente, come dice invinoveritas, ma di sicuro, uno degli obiettivi che, in parallelo alla discarica, deve essere perseguito per rendere Quarto Flrgeo un posto quasi normale e quasi civile, è quello di liberarsi per sempre dei politicari locali, a cominciare da Sua Amarezza, il sindaco Secone.
    Circa il soldatino Biondi, credo che addirittura sia consapevole del suo utilizzo “usa e getta”, basta vedere il numero di assessori all’ambiente presi e buttati negli anni.
    Salviamo solo, evidentemente, la brava Raffaella Iovine.

  7. rossella said:

    e chi lo rivoterebbe se si aprisse, e dico se, la discarica hai voglia a mettere sui manifesta le marce contro….

  8. Quartomondo said:

    Siamo vicini alla città che si è votata, DUE VOLTE, ROsa Russo Iervolino, attuale sindacessa (non è un errore di digitazione di Napoli…figurati qui, in un contesto mafioso, arretrato, e degradato, dove i voti si vendono al mercato, un tot al migliaio!

Comments are closed.

Top