LA COORDINATRICE DEL COMITATO “NO ALLA DISCARICA” RINGRAZIA TUTTI I QUARTESI E NON CHE HANNO PARTECIPATO ATTIVAMENTE AL CORTEO DI SABATO POMERIGGIO.















Grande soddisfazione per la coordinatrice del comitato Raffaella Iovine che durante il corteo,  intervistata dal nostro Direttore,coglie l’occasione per ringraziare tutti gli intervenuti a questa grande manifestazione di protesta pacifica.

 




5 Comments

  1. Raffaella Iovine said:

    IL COMITATO ANTIDISCARICA DI QUARTO RINGRAZIA TUTTI E VI INVITA A PARTECIPARE A TUTTE LE INIZIATIVE

    Ieri ci siamo uniti in un grande abbraccio per dire un forte e deciso NO alla discarica a Quarto!
    Migliaia di cittadini al corteo! Un ringraziamento sentito a tutti, tutti e dico veramente tutti…ai cittadini, ai giovani, ai bambini, agli anziani, ai comitati provenienti da tutt’Italia, alle associazioni, al collettivo studentesco…hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza al problema DISCARICA A QUARTO!!! Ringraziamo tutti i coloro che hanno partecipato al volantinaggio, ai presidi, alle riunioni, alla petizione. Abbiamo lavorato intensamente e i risultati ci sono stati: 10000 persone al corteo, 3000 firme per la petizione!!! tutto ciò grazie all’aiuto di tutti!! Ancora grazie grazie grazie..
    p.s. non abbassiamo la guardia….
    Il Presidio permanente cittadino è in via Spinelli nei pressi della masseria Spinelli (dietro al palco allestito per il corteo). Riunione tutti i giorni alle 19! Venite tutti!!

    Ricordiamo che siamo un comitato apartitico e apolitico di cittadini che si sono uniti spontaneamente.

    La politica, presente e non presente ieri, ci deve delle risposte certe e limpide.

    Restiamo uniti, e siamo fieri di esserci ritrovati come popolo quartese!

    • tata61 said:

      prego leggere con attenzione il Mattino di oggi nella parte che riguarda Napoli, c’è un ampio articolo, peraltro anticipato già qualche giorno fa, sul piano per il recupero di Napoli: Mergellina, Pompei, zona est, Stadio San Paolo (quindi Fuorigrotta) e di conseguenza la zona Nord sversatoio di immondizia, percolato (come già avvenuto neigli anni passati) ora il piano è chiaro, stiamo attenti

    • tata61 said:

      Cara Raffaella,
      non ho il piacere di conoscerLa personalmente, ma spero Lei possa leggere questo mio messaggio. sta accadendo qualcosa di molto strano e complesso che ha l’unica finalità di dividerci e far fallire questa iniziativa contro la discarica e ciò non è possibile, non possiamo permetterlo. io credo che dobbiamo tornare a far sentire la nostra voce e presenza compatti. In un momento così delicato io trovo veramente inqualificabile il comportamento dei ns amministratori che anzichè unirsi in una battaglia per l’interesse comune della città si dividono dietro i propri interessi e lasciano cadere la giunta, chi ci rapprenterà adesso un commissario (che mentre arriva la cava è già bella e fatta) che sa di essere di passaggio e sicuramente gliene frega ben poco di quarto, ma vuole e deve far rispettare le indicazioni del governo centrale che vuole la cava?. torniamo in strada senza pensarci due volte. possiamo farcela

  2. Totoantonio said:

    Direi prima di tutto grazie a voi organizzatori, ci siamo resi conto alla fine che per le cose serie il paese è presente, il corteo ha fatto la sua parte, donne anziani e bambini, hanno percorso credo circa 10 km a piedi, non credi che però forse la gente si aspettasse qualche cosa di più concreto alla fine? Intendo da parte delle istituzioni un segnale più concreto, fatti più che buoni propositi, era il momento di parlare a 10.000 quartesi riuniti tutti insieme e farci sperare in una via di uscita da questo tunnel, le testimonianze e la solidarietà degli altri comitati di altre zone ci hanno rincuorato ma credo che se gli enti preposti non si sbrigano a mettere in atto una raccolta differenziata come si deve, tanto per cominciare, la battaglia sarà dura da vincere.
    Un saluto
    Antonio Di Maio

    • tata61 said:

      Caro Antonio,
      mi fa molto piacere ritrovarti. speriamo che questa sia la spinta ad una città migliore

Comments are closed.

Top