ISCRITTI DEL PD CHIEDONO CONFRONTO INTERNO PRIMA DI SCEGLIERE IL CANDIDATO A SINDACO PER LE PROSSIME ELEZIONI A QUARTO

Attraverso un comunicato stampa diversi iscritti al Partito Democratico, chiedono con una lettera, inviata al commissario provinciale del partito, Andrea Orlando e al segretario regionale Enzo Amendola, di aprire un confronto interno all’interno della locale sezione di Quarto, per “ individuare un reggenza collegiale e legittimata per potere affrontare la prossima competizione elettorale alla ricerca della più ampia coalizione possibile a partire dal centrosinistra e da programmi amministrativi condivisi e sottoscritti da tutti. Soltanto dopo si potrà aprire un confronto sulla figura del candidato a sindaco”.

Al commissario provinciale del Pd Andrea Orlando e al segretario regionale Enzo Amendola, i sottoelencati iscritti al Partito Democratico, chiedono al commissario provinciale Andrea Orlando di aprire e di presiedere una fase di confronto nella locale sezione cittadina del Pd, per una serena e proficua discussione sulla recente esperienza amministrativa terminata con un nostro sindaco dimissionato. Tale confronto è urgente, al fine di individuare una reggenza collegiale e legittimata per poter affrontare la prossima competizione elettorale di maggio in cui ci auguriamo che sia interesse di tutti la ricerca della più ampia coalizione possibile a partire dal centrosinistra e da programmi amministrativi condivisi e sottoscritti da tutti. Solo cominciando a trattare questi temi riteniamo sia possibile intraprendere un confronto sulla figura del candidato sindaco e sul progetto della città, che dovranno garantire la pluralità, la trasparenza, la condivisione delle scelte politiche e amministrative, l’applicazione del codice etico alle nostre liste e coalizione. Un candidato sindaco che possa garantire un ulteriore passo in avanti verso il rinnovamento dei metodi di scelta e selezione della futura classe dirigente della città, basato sul merito e non sul consenso, incarnando così davvero l’aspirazione di tante democratiche e democratici che guardano a noi come forza di innovazione e cambiamento. Ci auguriamo, data la delicatezza delle questioni segnalate, un indirizzo chiaro e nel più breve tempo possibile, in maniera da consentire la vera partenza della campagna elettorale che è segnata dalla condivisione di idee e progetti. Firmato gli iscritti al Partito Democratico: Antonio Ciraci (ex sindaco di Quarto dal 1994 al 2000); Orlando Corradini (ex assessore dal 1994 al 2000); Diego Dell’Aquila (membro del direttivo Pd di Quarto); Giovanni De Vivo (primo eletto nella lista dei Ds e consigliere comunale dal 2007 al 2011); Patrizio Di Pinto (ex consigliere provinciale e membro delle direzione provinciale del Pd); Francesco Dinacci (responsabile Organizzazione Pd Campania e ex consigliere comunale dal 2007 al 2011);  Marco Esposito (ex segretario Pd di Quarto); Antonio Granato (ex assessore dal 2007 al 2011 e già consigliere comunale eletto nel 2001 e nel 2003); Antonio Iovine (ex segretario Pd di Quarto ed ex assessore nel 1999-2000); Francesco Martinelli (ex assessore nel periodo 1996-1998 ed attualmente presidente dell’associazione politico-culturale Quarto anch’io); Pasquale Massa (membro del direttivo Pd di Quarto); Romualdo Molino (ex assessore nel periodo 1996-1998 e membro del consiglio di Unicoop Tirreno); Agostino Orlando (ex assessore nel periodo 1996-1998); Paolo Simeoli (ex vicesindaco nel periodo 2007-2009 ed ex segretario della sezione di Quarto della Margherita).



38 Comments

  1. ANALISTA said:

    Il PD a livello nazionale ha sempre incarnato quel consenso ” radical chic” e la locale sezione quartese non è da meno, e l’articolo in questione ne è la prova inconfutabile che ormai la sindrome di ” TAFFAZZI” è nel proprio dna di questo schieramento politico.
    Prima di addentrarmi alle mie solite lucubrazioni, vorrei chiedere a qualche internauta addentrato nelle segrete stanze del PD locale , quanti sono attualmente gli iscritti regolari, così solo per curiosità personale.
    Veniamo al l’articolo, ebbene l’azione intrapresa da questo manipolo di ( iscritti?) personaggi che hanno fatto la storia, nel bene e nel cattivo, della politica del PCI prima e poi a seguire PDS, DS , è un’azione legittima ed encomiabile se lo si vede da un punto di vista atta ad imprimere una nuova svolta riformatrice al partito, presupponendo che i canuti firmatari, ormai appagati pensionati vogliono solo indirizzare le giovani risorse e guidarle nei loro primi approcci istituzionali, mantenendo una posizione molto defilata e fare solo da sostegno nell’eventuale richiesta d’aiuto morale, e solo morale perchè fisicamente credo che di salute i giovani ne abbiano da vendere. e quindi da questo punto di vista la loro presenza attiva sarebbe superflua.
    Se la missiva racchiude in sè questo spirito di servizio, va bene , altrimenti non si capirebbe bene la vera portata , e l’elettorato non comprenderebbe appieno tale funzione rigeneratrice e potrebbe pensare alle solite alchimie politiche per interessi di parte e per impostare una azione mediatica sull’onda del ricordo del famoso quinquiennio ” cireciano”.
    Sono passati tanti anni ,ma le vecchie e rugose facce, tentano sempre di ritornare in auge, ma i tempi sono cambiati, molti elettori sono aimè passati a migliore vita ed i giovani sono presi da altri e personali interessi e non conoscono affatti tali signori e quindi impostata la corsa elettorale divisi, vuol dire solito una nuova e cocente sconfitta.
    Di alcuni firmatari poi sono esterefatto e sicuramente ci sarà occasione per ritornare sulle gesta di questi cavalieri non senza macchia, anche se in precedenti post avevo accennato alle posizioni di alcuni di loro quali : Iovine, Devivo, Dinacci, Esposito, ecco questi a mio parere hanno avuto un ruolo nella vicenda delle dimissioni.

  2. Quartomondo said:

    Esattamente come previsto altrove…
    Il ritorno di vecchi politicari trombati secoli fa, di gente che in mille modi si agita e si sbatte per ritornare a fare “politica” a Quarto Flegreo. Un casino infinito, Giuda Lotariota, traditori interni, assenza di idee,caos e gente che, nella migliore delle ipotesi, o senza colore o pronta per il cabaret. Davvero uno spettacolo terrificante ed inquietante.
    E’ grazie a questa blocco ridicolo che, il diretto partito antagonista, quello de o’muzzarellaro, per intenderci, avrà sempre gioco facile.

  3. Il Federalista said:

    Scusate l’intrusione……………ma mica dietro tanti giochi di parole volete farmi capire che voi due (analista e Quartomondo) siete pro sua Amarezza, perchè altrimenti mi mandate davvero ai pazzi, mi vado a ricoverare ai PELLEGRINI. Io non conosco le questioni del PD, ma credo che se dei giovani con tante idee vogliono determinare le scelte per il futuro loro e della città che sarà dei loro figli, è giusto che lo facciano. Sempre meglio dei giovani che un Vecchio quale è Sua Amarezza. Per il resto credo che per come si stiano ingarbugliando nel PDL sicuramente si metteranno da soli in fuori gioco……….perchè se a sx non c’è candidato, nella dx ce ne sono in abbondanza, vediamo un po chi vince………Carputo?………..Iannicelli?……………..Di Criscio?………….Salatiello?…………….oppure…………….M…..o? stiamo a vedere.
    The Federalist

  4. Quartomondo said:

    In sintesi estrema e senza banalizzare troppo, ritengo che la mazzamma politicara di Quarto Flegreo, sia un tale brodo di mediocrità, immeso in un contesto tanto corrotto, che non esiste nemmeno un’apprezzabile differenza generazionale. Dopo due, tre anni i “giovani” hanno già mostrato la stoffa di cui sono fatti e questa stoffa, nella finta destra del mozzarellaro o nella finta sinistra di Sua Amarezza, non mi piace per nulla. Tutti, tranne le rarissime eccezioni, fuori dalle scatole.

  5. usb said:

    Che si provi a svecchiare la politica va apprezzato, ma poi bisogna vedere alla prova dei fatti se ne sono capaci

  6. Quartomondo said:

    Proprio come dici, usb.
    Questi “giovani”, sono tutti figliocci dei politicari della generazione precedente. Stessa scuola, stessa assenza di spirito di servizio, stessa strafottenza assoluta, stesso gretto provincialismo ottuso. La concentrazione assoluta è solo su stessi e sui “padrinii” politici (e mi limito a quelli) che li hanno fatti piazzare lì. Ignoranti come capre ed abbastanza insulsi da non far preoccupare i vecchi, nel corso degli ultimi anni si sono fatti apprezzare o per strambe posizioni che in realtà erano solo ammutinamento e tradimento, o per silenzi assoluti, venduti come disciplina, ma che,a ben guardare è solo paraculagine e volontà di non urtarsi con nessuno, galleggiando bnella melma politicara di questo paese marcio. Gente inutile, che riceve compensi immeritati, che potrebbero essere meglio investiti. Speriamo nei movimenti come quello di Grillo, dove si muovono giovani con mente fresca, di cultura, di capacità e di volontà e che, soprattutto, non devono rendere conto a Marano di Napoli o a Pozzuoli (e chi la vuole capire, l’ha capita).

  7. Il Federalista said:

    Daccordo in parte con te Quartomondo, la politica è in crisi in tutto il paese, vedevo su sky un politologo che sesteneva che nel nostro paese da almeno 4 lustri c’è una demagogia politica che ci trasporta alla deriva, la politica viene vista come poltrona da occupare e nn come servizio da rendere alla collettività, per quanto asserisci nell’ultima parte, personalmente ritengo sia un po esagerato pensare che tutta la mazzamma sia comandata da una regia occulta, sarei più propenso pensare che sono solo incompetenti.
    The Federalist

  8. Quartomondo said:

    Anche io potrei pensarla così, solo che la storia di questo paesaccio fetente, è uguale a se stessa da decenni, con gli stessi guasti e gli stessi vergognosi risultati. Non può essere una incompetenza eterna! Ci marciano. Hanno trasformato in “sistema” tutta la gestione… chi li vota, vhi viene leletto, chi paga, chi è pagato, chi lavora, chi non lavora, chi prende l’appalto, chi il subappalto.
    E’ la cricca, con mezzo secolo d’esperienza.

  9. QUARTOANCHIO said:

    Ma possibile che sapete solo rompere,abbiate almeno la dignità di dichiarare chi siete,mettete le vostre faccie come faccio io ,fatevi misurare; cosa avete fatto per òla nostra CTTADINA,state solo a dire che è una gran shifezza,facendo di tutta erba un fascio,se non lo sapete a Quarto fortanatamente ci sono tante brave persone,sia giovani che meno giovani.
    Noi anziani,rimbabiti, e secondo voi inutili pensionati,possiamo mettere in campo ancora tanto entusiasmo carico di ideali e di onestà riconosciuta da tantissima gente di QUARTO.
    La prima amministrazione con Sindaco il prof.CIRACI è stata riconosciuta la migliore degli ultimi 30 anni, mise in cantiere la quasi totalità dell’illuminazione pubblica ( con i fondi della comunità Europea) KM di marciapiedi che erano inesistenti, quattro progetti di formazione di giovani,donne,portatori di handicap,siamo riusciti a farev andare in vacanza i nostri anziani 100 per ogni anno,e da allora gli anziani nonm sono più andati da nessuna parte; tutte le gite venivono sovvenzionate dalla Provincia,dalla Regione , dagli anziani in base al reddito e solo al 20%dal comune.E’ stato istituito il servizio di trasporto su tutto il territorio comunale,ed il trasporto gratuito per i portatori di handicap con apposito pulmino (a proposito uno di noi vecchi è riuscito proprio in questi giorni a far comprare un nuovo bus per portatori grazie alle 10 bdi iniziative di beneficenza organizzate insieme all coop) ed ancora si riusci A FERMARE OGNI ABUSIVISMO SUL TERRITORIO, si fece il nuovo mercato prima era uno spazio non asfaltato e pieno di polvere,si creo il centro INCONTRIAMOCI e si misero le basi della scuola superiore a Quarto inesistente.Infine dalle 1000 di delibere fatte mai nessuno ha avuto da ridire,si lavorò con spirito di dovere per questa bella cittadina che è e sarà Quarto.Noi speriamo di non dare fastidio a nessuno se stiamo cercando di aprire un serio confronto nel PD che lo vogliate o no rappresenta ancora migliaia di cittadini di Quarto.Adesso mi picerebbe cosa fate e cosa avete fatto voi per la nostra Quarto.
    Quando volete,dove volete,siamo disponibili ad un reale e serio confronto distinti saluti a tutti Voi

  10. edf52 said:

    Abbiamo capito che sei bravo. Ma Quartoanchio é il nome o il cognome? Ma poi deciditi sei Quartoanchio o Quarto anch io

    • QUARTOANCHIO said:

      L’associazione si chiama Quarto anch’io,io sono Martinelli Francesco Assessore nelle prima giunta Ciraci,scasami l’intervento non era per incipriarmi ma per difendere le persone oneste che ci sono e che non vogliono essere mischiate al marciume come usano dire altri

  11. Il Federalista said:

    Si preannuncia una lotto tra TITANI, tra i SEGONIANI e antiSegoniani, e chi se la vuole perdere.
    Chi sa chi la spunterà hahahahahaha da un lato il passato glorioso ed aristocratico di Ciraci e dall’altro il futuro con gli imprenditori che volano alto………..to by continued
    The Federalist

  12. Quartomondo said:

    A me pare più una lotta tra vecchi rottami rintronati che cercano di ritornare a galla, di riemerdere sperando di “acchiappare” un posto in “politica”, e quelli che tirano calci perchè sanno di non avere stoffa e di non essere in grado o in condizioni di onorare il ruolo che hanno. Sull sfondo un partito del cavolo, senz’anima e senza cuore.

    • QUARTOANCHIO said:

      Ti auguro di essere vecchio rottame rintronato anche tu a 66 anni. Noi non abbiamo bisogno di acchiappare come dici tu un posto in politica;abbiamo già dato molto ora verremo solo stare vicino ai giovani del PD che in questi giorni stanno aprendo,finalmente uno spiraglio di confronto e di partecipazine che da tempo era scomparso semmai tu hai bisogno di acchiapparle un posto in politica, e anche con la disperazione degli incazzati per forza.

    • QUARTOANCHIO said:

      Credo che tu sia un pò superbo,ma come fai a dare un giudizio cosi forte nei confronti di giovani penso?? come te “quelli che tirano calci perchè sanno di non avere stoffa e di non essere in grado o in condizioni di onorare il ruolo che hanno” Quale misteriosa arroganza ti spinge ad affermare queste cose?? se sei cosi bravo mettiti in luce,fatti conoscere può darsi che davero dovremo metterci ad ossequiarti???

  13. edf52 said:

    Ma perché, una bella lista civica formata da 24 elementi, di cui non meno di 20 che non hanno mai fatto politica e 4 persone esperte (scafate) ma di rispecchiata e comprovata (con le carte) serietà. Dei 20 elementi ne gradirei 10 al di sotto dei 30 anni. Casellario e carichi pendenti sono condizio sinequanon. Che ne pensate?

  14. frescobaldo said:

    Amici miei io non mi affezziono alle parole o ai proclami, credo che la situazione del PD.certamente vista da fuori, e abbastanza cmplessa, cè una parte che pensa che , nonostante che da solo si sia dimesso , pero poi ritirare le dimissioni dopo 20 giorni , e ancora oggi io non capisco e non comprendo la ragione vere del ritiro , il quale successivamente dichiara che si sarebbe dimesso un attimo dopo risolto il problema della discarica, la discarica non si farà piu grazie a dio , a me non interessano i meriti , a me interessa che non si faccia, certo se cè da dire un grazie va detto ai cittadini quei 10,000 che non sono ne di destra ne di sinistra , sono cittadini, adesso parliamo dell’ex sindaco dicesse una ragione comprensibile perche vuole ricandidarsi visto che detto da lui e una persona per bene non a interessi ama la città inoltre a detto che lui ci a provato e le condizioni non ci sono , ebbene lasci perdere ritorni a fare il medico o megluio dia il suo contributo di esperienza al suo partito e alla città che gli a dato l’opportunita per quattro anni di essere il primo cittadino ,se continua a insistere vuol dire che cio che dice non e vero e allora devo pensare perchè vuole ricandidarsi e ciò mi preoccupa sulla bontà delle cose che dice,poi visto che lui e stato il sindaco del PD almeno credo , e non dei poteri forti che volano alto , si rivolgesse al suo partito e non predesse in giro a noi poveri mortali, e arrabiato perchè lo anno sfiduciato , l’hanno ripagato con la stessa moneta che a usato lui , quando si dimise , (domanda se non ritirava le dimmissioni averebbe mandato a casa lui i 30 consiglieri compresi e 17 che lo anno sfiduciato io dico se cè un comportamento irresponsabile quello e il suo, ciò detto i giovani del PD. assieme a figure di esperienza anno avuto il coraggio di ribbellarsi e liberamnte dire come la pensano credo che sia leggittimo, parlano di una cooalizione la piu ampia possibile per ritornare al governo della città che male c’è senza preclusioni per nessuno purche la politica ritorni nelle sedi naturali i partiti, certo agli amici del web forse non piace pero vuoi o non vuoi la politica in Italai e questa, non diciamo spazio ai giovani e poi a 62 anni pensiamo ancora di essere protagonisti , io mi sarei aspettato che esperienza amministrativa e riconoscimenti del buon governo da parte dei cittadini quartesi , ambizioni politiche che superassero la montagna spaccata, invece vedo che pensiamo all’urbanistica a fare case , io penso che questa città non abbia bisogno di case , ma necessiti di una migliore qualità dei servizzi infrastrutture di fogne, la mensa scolastica , cacciare l’Equitalia , un attenzione maggiore ai giovani e agli anziani , ai diversamente abili , aiuto alle famiglie di reddito zero o giu di li, politiche socilai , e servizzi e infrastrutture , NO CASE , E NO A COSTRUTTORI che volano alto e finanziano CAMPAGNE ELETTORALI, GIU LE MANI DALEA NOSTRA CITTA’

  15. spinellidoc said:

    Da un pò di giorni sul blog si scrive di rinnovamento, facce nuove, basta con i soliti politicari di me….da e così via. Facendo un’attenta analisi dei probabili candidati del Pdl e al 99% eletti, mi viene la nausea…..(Chiaro,Micillo,Perreca,Salatiello,Apa,Amirante,Contini,Esposito,Russo,Giaccio,Di Falco) invece sull’altro schiramento oltre su Amarezza e De Vivo non si sà più nulla….tutto questo perchè? perchè siamo un gruppo di ragazzi che hanno pensato di formare una Lista Civica, ma il risultato non è dei migliori, almeno in quest’elezione,(sicuramente meglio strutturata con il tempo) secondo le previsioni andando da soli con 1500 voti forse si riesce ad avere soltanto 1 consigliere quindi significa non contare nulla e non poter esprimere le proprie idee e non poter contribuire a migliorare questo cazzo di paese……..purtroppo siamo rovinati!!!!!

  16. Quartomondo said:

    Sul fatto che siamo rovinati, ci puoi scommettere tuto quello che hai.

  17. spinellidoc said:

    scusa quartomondo troppo poco, tu che parlavi di rinnovamento…mi piacerebbe sapere come pensi di strutturarla????

  18. Quartomondo said:

    Hai presente quell’adagio che suggerisce di togliere la mela marcia dal cesto di quelle buone?
    Qui abbiamo una situazione diversa : abbiamo un intero cesto di mele marce. L’unica cosa da fare, a mio parere, è semplicemente di buttare via il cesto ricolmo di schifezza. I partiti politici, tutti, dovrebbero mettere alla porta il 99% delle persone che si sono occupate di “politica” a Quarto Flegreo, sostituendo quella mazzamma con brillanti giovani, che con quella gente non dovrà avere, nemmeno alla lontana, un vincolo di parentela, dal casellario giudiziario immacolato, non sottoposti ad inchieste… insomma gente normale. Nessun figlioccio politicaro (e casi del genere non mancano affatto), nessuna testa di legno, nessun burattino di vecchi politicari che, per varie ragioni, non possono comparire in scena direttamente.
    Si, credo che la prima azione da compiere sia quella di “lavarsi” bene, di disinfettarsi da un passato/presente vergognoso ed affidarsi a giovani istruiti e preparati, pieni di speranza e di gioia, slegati dalla cricca quartaiuola, ovvero da quella cinquantina di MILIONARI IN EURO che controllano tutto (dalla a alla z) in Quarto Flegreo, spesso in accordo con la camorra maranese.
    Spero di avere risposto in maniera (magari non condivisa globalmente) chiara e senza lasciare dubbi o ambiguità, rispetto all’orrore del presente e del passato di Quarto Flegreo.

  19. Quartomondo said:

    Caro ‘spinellidoc’, permettimi a questo punto di inserire una seconda cura integrativa che, in un altro forum, indichiamo come NECESSARIA per questo paesaccio : Il potenziamento massimo della Caserma dell’Arma, decuplicandone il personale operativo. I bravissimi Carabinieri (che Dio li benedica) sono una vera cura per la gente perbene e sono odiati dalla cricca (per ovvie ragioni). La creazione di un ufficio operativo della Guardia di Finanza, sarebbe eccezionale e produrrebbe, a mio parere, il recupero di una quantità di denaro ignoto all’erario, che ci permetterebbe di risistemare il paese per decine di volte.

  20. Il Federalista said:

    Generalmente in una società civile le mele marce sono poche e facilmente vengono sostituite da quelle buone (le classiche Melinde con il bollino per intenderci), invece a Quarto si fa di tutta l’erba un fascio e quindi nn si distingue la mela marcia dalla mela buona………..ma nn solo, le mele buone in questa città rimangono nelle “cassette”, cosi per qualcuno sono buone a prescindere, anche se nessuno le ha mai assaggiate. Sono sicuro che tutta la città vi stà aspettando, venite fuori, io sarò il primo a darvi il mio appaggio, ma vi prego uscite dalle “cassette”, e salvateci dalle mele marce.
    The Federalist

  21. ANALISTA said:

    Comprendo lo sconforto di Martinelli , anche se non ne condivido appieno le forma irata .
    Facciamo un passso indietro. La 1° giunta Ciraci viene sempre presa a termine di paragone con qualsiasi giunta che l’ha preceduta e seguita: questa esperienza amministrativa che affondava la sua riuscita in un blocco monolitico di partecipazione e suffragio , che si fondava sulle speranze di tanti cittadini di vedere realizzato un sogno, ovvero , amministrare con un giunta monocolore di sinistra e con una schiacciante maggioranza parlamentare del consiglio comunale.
    A tale risultato contribui non poco la caduta dell’impero democristiano e socialista falciato giustamente dalla corruzzione.
    Si pirava aria nuova , e questo è indubbio, molti militanti supportavano con encomiabile spirito di servizio e di VOLONTARIATO , tutta l’azione della giunta con un giusto raccordo tra segreteria del partito , allora PDS ed i vari consiglieri.
    Sig. Martinelli perchè tutto questo non si è poi verificato con la 2° giunta ciraci e l’esperienza di Secone ?
    E perchè in questa seconda ipotesi, nessuno dei firmatari storici ,hanno dato il loro contributo da militanti a quanti in affanno tentavano di gestire il partito dilaniato da lotte interne fatto di fazioni di varie espressioni personalistiche?
    Ecco se nel partito si deve aprire un dibattito , non lo facciamo solo sull’esperienza degli ultimi 4 anni , ma andiamo alle varie gestioni dei vari segretari quali. Granisso, Brusco. tanto per citarne i più noti alla grande platea.
    Eppoi, Sig, Martinelli perchè Lei è letteralmente scomparso dall’impegno di sezione, ecco sinceramente questo non l’ho mai capito, e mai ho dato credito alla sua ritirata sull’aventino per curare i suoi interessi, ci doveva essere qualcosa che anche tempo molto addietro la disturbava e non poco.
    Sinceramente , io non credo al Suo e di quei maggiorenti firmatari, impegno defilato atto a sostenere le giovani generazioni, perchè questi alcuni di questi, da un punto di vista di militanza, giovani non lo sono proprio e poi sinceramente dietro Devivo ci vedo sempre la lunga “manu” di suo Zio , e sotto tutela non si possono mai prendere decisioni che non vadano in conflitto d’interesse , eppoi Sig. Martinelli , ma quale fiducia dovrebbe avere l’elettorato moderato e di sinistra in un personaggio criticato e voltagabbana?
    Buon sangue non mente.

    • QUARTOANCHIO said:

      Per il mio allontanamento, mi picerebbe incontrarla per spiegare le motivazioni dovute in particolar modo ai troppi anni dedicati alla politica….ho avuto un momento di vuorto ideologico,ripeto se lei si fà conoscere sarò lieto poter confrontarmi e spiegare le mie decisioni la ringrazio comunque della sua analisi in particolar modo riferita alla giunta in cui io partecipai.
      In quanto al personaggio politico voltagabbana? non ho capito a chi si riferisce se può essere più chiaro le sono grato

  22. Quartomondo said:

    Credo che il tizio lo sappia sin troppo bene, gentile Analista. Per mettere nel giusto contesto il personaggio, la sua storia, da dove arriva e perché sembra agitarsi tanto epr ritornarci, forse occorre aggiungere anche notizie del suo presente e dell’attività che svolge. Non posso fornire il link dell’interessante scambio avuto su di lui e la scuola privata “Anno Zero”importante inserzionista di questo portale.
    Sono certo che un uomo di sinistra, pieno di ideali e di valori sociali, avrà formato i giovani virgulti quartaiuoli, senza ricevere un soldo dalle famiglie (Martinelli, è vero che è così? 🙂 ) e solo per la soddisfazione di vedere il trionfo della cultura! Ma allora, perchè non impegnarsi a rafforzare l’ISTRUZIONE PUBBLICA, quella per tutti, quella giusta ed equa, quella del popolo? Credo che solo questa pacchiana contraddizione, possa fare tanta luce ed aiutare tutti noi, ancora una volta, a farci svoltare completamente, cancellando un passato ed un presente che è meglio buttare via.

    • QUARTOANCHIO said:

      Ripeto ancora una volta ma è proprio cosi sbagliato aver costituito una scuola privata ad oggi paritaria che da lavoro a circa 25 persone? è forse meglio fare il nullafacente?certo non habbiamo lavorato gratis tranne per alcuni casi,ma ciò non vouol dire essere disonesti e essere messi come fai tu alla berlina e non credo sia una contradizione anche perchè da quella scuola cosi diversa e non del popolo sono usciti molti ragazzi che oggi sono delle belle figure della sinistra tra cui Davide,Martina,Allegretti,Alfonsino Bianchi,Nicola,Alessia e potrei continuare per altri e numerosi ragazzi che da quella scuola privata come dici tu hanno avuto tantissimo sia come istruzione che come scuola di vita,ciao piccolo e pensa a non screditare quel poco di buono che c’è in questo paese anzi cerchiamo di individuare bene e nostri avversari,cio stammi bene Francesco Martinelli

  23. Il Federalista said:

    Certo che la realta molto spesso supera di gran lunga la fantasia…………….

    • QUARTOANCHIO said:

      Non capisco cosa significhi la sua nota……..la ringrazio se mi illimini

  24. quartesedoc said:

    caro martinelli ma come fai a dialogare con questa banda di deficienti che si nascondono dietro un nik e buttano fango su tutti? tu sei una persona seria e bene che ti sei fatto avanti in politica su diamoci sotto lascia stare sti cretini

  25. ANALISTA said:

    Mi spiace Sig. Martinelli, ma sono anni che partecipo ai vari forum che si tengono sullo spazio che il Dott. Milazzo ci dedica, affinchè in modo garbato nei toni ma fermo nella sostanza, ogni cittadinoi si sente libero di dare libero sfogo al proprio sentimento di partigianeria a favore o contro le istutuzioni o singoli soggetti, per cui fermo a questo principio, mi celo dietro al mio nickname e continuo ad esprimermi più liberamente, se poi ci fosse la reale necessità di rendere palese la mia identitaà sicuramente valuterò o meno tale ipotesi.
    Per quanto concerne la dicotomia ” voltagabbana” sicuramente non era rivolto direttamente alla Sua persona, ma a quella metalià che ormai impera dentro ogni schieramento politico, e sicuramente all’interno del PD c’è ne sono una grande moltitudine e molti di questi sicuramente sono tra i firmatari del documento, e che con sfacciataggine, chiedono poi un confronto schietto ed aperto , quando loro medesimi hanno tramato, affinchè un’esperienza amministrativa del PD andasse a rotoli.
    Non nego che l’azione dell’ex sindaco Secone fosse esente da imperfezioni e da personalismi eccessivi, ma Lei che discende da quella tradizione monolitica come potrebbe sedersi un domani affianco a tali personaggi sapendo che hanno tradito il proprio mandato una volta e lo potrebbero rifare ancora?
    Ecco , sinceramente sono sfiduciato , eppoi volendola dire tutta , ma Lei ha visto chi siedeva sugli scranni del civico consesso? Personaggi squallidi senza carisma e senza una adeguata preparazione politica e sinceramente quando parlo di rinnovamento , parlo di cambiare completamente la classe dirigente che dovrebbe ancora rappresentare l’elettorato del centro sinistra,
    Mettiamo dentro giovani acculturati e persone della società civile, incominciamo a seminare per un gruppo dirigente che non abbia avuto contaminazioni con quanti oggi vorrebbero salire di nuovo in cattedra o come l’imperante nepotismo di cui siamo ormai vittime sul nostro territorio.
    Se non si intende iniziare a costruire qualcosa di nuovo , lontano dai soliti schematismi, qualsiasi nuova iniziativa o libera espressione sarà tacciata sempre di opportunismo ed interessi privati , così come è accaduto a Lei e come improvvidi e squallidi personaggi continuano ancora oggi a volerLa condizionare per delle scelte di libera imprenditorialità di cui Lei ha avuto il coraggio di intraprendere.
    Sono contro a qualsasi forma di dinastie familiari, perchè perpetuano forme dittatoriali che come la storia passata e recente ci insegna ,sono solo portatrici di nefaste ingiustizie ed interessi ed arricchimenti personali rimanendo nell’indigenza la maggioranza dei cittadini.

  26. Francesco Cangiano said:

    Sono uno di quelli che sedeva sugli scarnni del CC e proprio nella veste di ex mi sento di sottoscrivere e condividere ogni parola di Analista, dall’analisi di quanto accaduto, alla sfiducia ma anche dallla speranza che qualcosa prima o poi possa realmente cambiare.

  27. QUARTOANCHIO said:

    Io certamente non ero neanche seduto su quelli scanni in questi ultimi 10 anni e forse più, una cosa è certa condivido tutto quello che l’Analista dice e penso che non si riferisca a parte del centro sinistra solamente la sua anilisin penso riguardi buona parte del C.C???
    Infine malgrado la ritenga leale anche non conoscendola credo che metterci la faccia e il nome alle cose che uno scrive è molto più difficile ma è molto più LEALE a ben sentirci

  28. QCWQCW said:

    Sono stato costretto ad eliminare alcuni post perchè non mi sembra il casi di usare un linguaggio così come sopra per esprimere la propria posizione. Ci sono diversi modi per dire di non essere d’accordo ma mai usare una terminologia cosi diciaamo……….inadeguta.
    Il Direttore Umberto Milazzo

  29. Quartomondo said:

    Che moderazione è, quella applicata con giorni di ritardo e che elimina solo alcuni dei post, chiaramente offensivi?

Comments are closed.

Top