GIOVANNI AMIRANTE EX CONSIGLIERE DEI VERDI. ABBIAMO VINTO LA DISCARICA NON SI FARA’.

Scongiurato il pericolo della realizzazione della discarica a Quarto. Ad affermarlo l’ex consigliere dei Verdi Giovanni Amirante il quale ribadisce il suo impegno in queste ultime settimane a far si che si evitasse questa tragedia che avrebbe sconvolto l’ambiente e dato un duro colpo all’economia quartese.

“Scongiurato il pericolo della realizzazione della discarica a Quarto”. Ad affermarlo l’ex consigliere dei Verdi Giovanni Amirante il quale ribadisce il suo impegno in queste ultime settimane a far si che si evitasse questa tragedia che avrebbe sconvolto l’ambiente e dato un duro colpo all’economia quartese. “ Se ho firmato la sfiducia all’ex sindaco Sauro Secone è proprio perché non ero più certo del suo impegno nell’evitare questo pericolo. Nella seduta del consiglio comunale congiunto con i comuni dell’area flegrea tutto sembrava tranne che una iniziativa per dire NO alla discarica, anzi sembrava proprio che l’ex primo cittadino avesse iniziato la campagna elettorale, probabilmente perché si era reso conto che ormai la sua esperienza amministrativa era giunta alla fine e voleva prepararsi il “ terreno “ per il confronto elettorale prossimo. Io, prosegue ancora l’ex consigliere, sono convinto che se la discarica non si fosse realizzata, Secone, si sarebbe preso i meriti e adesso che è stato “ mandato a casa “ dirà certamente che l’eventuale responsabilità della realizzazione sarebbe ricaduta sui consiglieri che lo hanno sfiduciato. Ma così non è andata, mi dispiace per lui che non ha raggiunto il suo intento. Mi corre altresì l’obbligo di ringraziare il coordinatore cittadino del PDL, Armando Chiaro che si è speso in prima persona con il presidente Cesaro affinché si arrivasse all’epilogo positivo di questa vicenda. Devo precisare ancora che quanto apparso sugli organi di informazione che la sfiducia all’ex sindaco, fosse stata determinata da una delibera che prevederebbe la sospensione di una concessione edilizia di un esponente del civico consesso, è del tutto falso ed infondato. Sono ormai oltre due anni e mezzo che non faccio più parte dell’ex maggioranza e peraltro non avevo rappresentanti in seno all’esecutivo per cui quanto affermato da qualcuno, ripeto è totalmente falso. Purtroppo, conclude Amirante, pare stiano circolando delle indiscrezioni  in cui si affermerebbe che qualche consigliere avrebbe preso dei soldi per apporre la firma sulla sfiducia, devo smentire categoricamente, almeno per quanto di mia conoscenza, queste dicerie, anzi penso di rivolgermi alla procura della repubblica affinché faccia piena luce su questa vicenda che getta un’ombra di sospetto sui consiglieri che hanno messo fine all’esperienza amministrativa di Secone “.

26 Comments

  1. edf52 said:

    Ma che facce di cornma vecchie. Amirante, perché non spieghi il tuo improvviso arricchimento?

  2. VinoVeritas said:

    lle ore 18:00 il nostro ex sindaco SAURO SECONE avrà un incontro con la cittadinanza (per chi lo crede ancora) – come mai dott. milazzo non ha inserito tale argomento?-

    non è forse all’ordine del giorno una notizia del genere?
    o forse tutto ciò è viziato dal un consiglio obbligato da parte dell’ex, visto i commenti che lo avrebbero investito ancora?
    CERTO CHE è STRANO …………….CONSENTITEMELO!

    IN OGNI CASO ALMENO I 17 HANNO MESSO LA FACCIA………..

    • QCWQCW said:

      Le ho già risposto in un altro post. La saluto cordialemnte, il Direttore Umberto Milazzo

  3. marisa said:

    Signor Amirante, si vede che lei nel famoso consiglio territoriale stava pensando a ben altro che ascoltare quello che veniva detto in aula: Prova ne è il documento da lei sottoscritto nella mattinata successiva. D’altra parte del detto consiglio vi è il resoconto in stenotipia, non solo, ma il documento approvato in quel consesso. Detto questo, le faccio notare che se la discarica non si farà non è merito nè di Armando Chiaro nè di nessun altro che si fosse “speso” personalmente con il Presidente della Provincia. E’ merito della cittadinanza tutta che ha mostrato i denti e del Comitato Antidiscarica che ha cercato, e trovato, valide motivazioni da opporre alla scellerata individuazione.

  4. Quartomondo said:

    Bravissima Marisa.
    Vorrei anche introdurre qualche rilievo non misurabile e soggetto a tutte le critiche di questo mondo…l’osservazione attente dello sguardo di questa gente ed il tentativo di registrare i segnali che ci arrivano. Guardare negli occhi questo bel mobile oppure “Armando o’muzzarellaro”, o anche “Giouvann’ o tabaccaro” o “Tonino o peones”, cercando di fissare bene cosa ci arriva in termizi di sensazioni, può essere un indicatore non totalmente inutile.
    Ah, fate l’espermineto a pancia vuota.

  5. Il Federalista said:

    Scusa Quartomondo, ma non ho capito chi sarebbe questo Tonino o peones………mi puoi raguagliare
    Cmq devo dire che la verità è sempre nel mezzo, sarà pure vero che la citta come giusto che sia mostri i muscoli, però è anche vero che quando lo stato vuole fare qualcosa non si ferma davanti a cittadini che sfilano per la città. Non dimentichiamo che a Chiaiano avevano gli stessi nostri problemi con cava di tufo e falde acquifere e sappiamo bene come è finita, forse da un certo punto di vista è meglio fare finta che sia Cesaro che ci ha dato una mano, non vorrei che leggendo i nostri post, possa cambiare idea.
    The Federalist

  6. Quartomondo said:

    Ciao ‘Federalista’. In passato avevo fornito precisa descrizione dei nomi e dei nomignoli della mazzamma politicara, ma siccome il 50 percento dei miei post viene cassato da una precisa censura (l’unica variabile puntuale e certa di Quarto Canale), il messaggio manca. Dunque, se il post passa, ti dirò che o’peones sarebbe Perreca; puoi facilmente immaginarlo con il sombrero, buttatao a terra fuori da una cantina, addormentato nei pressi di un cactus.
    Mi farebbe piacere scrivere d’altro ma, come ti dicevo c’è una censura ridicola. Solo oggi, mi hanno cancellato due post. Vorrei dire a tutti di firmare una petizione davvero civile, che chiede al nuovo commissario di introdurre L’ANAGRAFE DEGLI ELETTI, ovvero di rendere pubblici tutti i dati possibili della mazzamma politicara, facendo trasparenza, e non opacità. ma quando Umbertuccio Milazzo o qualcuno dei suoi sgherri leggerà questa righe, il presente post verrà bruciato…figurati cosa accade se lascio il link! Ciao.

  7. quartopotere said:

    Gentile Quartomondo, Oddio a volte sei poco gentile ma sicuramente incisivo, la petizione di cui parli uscirà, al più tardi, martedì. E già pronta, elaborata nei minimi particolari ed indirizzata al Dr. Fulvi. Per la censura hai ragione, evidentemente il Prof. Milazzo cerca di tenere un tenore medio delle discussioni e, tutto sommato, non é che abbia tutti i torti. Tu basi le tue discussioni su fatti, altri su volgarità, molti su scemità (Catone e Federalista). CMQ é sempre un piacere leggerti.

  8. catonedomenico said:

    Cari commentatori di sinistra, siete sempre vuoti e senza critica. Mi fate sempre essere ripetitivo. Ormai siamo in campagna elettorale, capisco che soffrite perchè per la sinistra rivincere sarà dura, e quindi continuate a fare demagogia. Però ricordate che i lettori sanno valutare, piu alzate il tiro e più consenso fate perdere alla sinistra. Continuate vi raccomando, in questo modo cresciamo sempre di più. I cittadini sono stufi di stupidi pettegolezzi, vogliono i fatti. E certamente voi commentatori anonimi non rappresentate la concretezza. Saluti Catone Domenico.

  9. QCWQCW said:

    Caro Sign. Quartomondo, Le sue affermazioni sono soltanto illazioni sul fatto che vengano cancellati i suoi scritti. L’ho già detto e lo ripeto che io ” cancello” soltanto i post che risultano offensivi per La persona, e mai assolutamente una critica all’operato di un politico. Se poi volesse essere così gentile da indicarmi quali post avrei ” cancellato ” ne possiamo parlare. Peraltro, come puoi ben vedere e notare il tuo ultimo post non è stato e non sarà cancellato ne dal Direttore, peraltro l’unico abilitato a farlo, perche rientra nei canoni della leggittima critica. Poi a proposito degli ” sgherri ” che Lei cita, essi sono degli ottimi collaboratori e non le permetto di criticarli, se ha da fare delle critiche o qualunque altra cosa si rivolga dirattemente a me che sono l’unico responsabile di quanto viene pubblicato su questo sito.
    Come sempre La ringrazio di partecipare alle discussioni, il Direttore Umberto Milazzo.
    P.S. Per quanto riguardo il suo appellativo A chiamrmi Umbertuccio, non ho il piacere di conoscerla, quindi questa sua ironica pervenza di intimita mi sembra per lo meno fuori luogo se non offensiva……….Nel caso volesse avere un confronto in pubblico sono sempre a Sua disposizione; mi dica quando e dove. Cordialmente “Umbertuccio”.

  10. catonedomenico said:

    Caro edf52 un mio caro grande amico politico diceva: nel bene e nel male l’ importante è sempre essere citato. Mi mi citi e più mi fai crescere. Vedi che nella comunicazione sei 0 spaccato.
    Saluti Catone Domenico.

  11. catonedomenico said:

    edf52 che esempio di criticità dai ai lettori. Vedi che con le volgarità non porti i tuoi compagni a nessuna vittoria. Continua ti raccomando. In questo modo prenderemo, per ogni tua parolaccia 100 voti in più. Poi se il sig. Mussolini ( sono democristiano sia ben chiaro ai lettori) ti leggeva per la censura non so cosa ti avrebbe fatto. Anzi noi commentatori non avremmo avuto la possibilità di poter scrivere. Saluti Catone Domenico.

  12. edf52 said:

    W Berlusconi e Catone!!! Io non sono disinstra sono di centro-destra-sinistra a ccà e a llà, ‘a coppe a sotto nun m’arricordo chiù, cu tanti sciemi (te compreso) me so’ perzo pa’ via…

  13. catonedomenico said:

    Edf52, infatti io già avevo capito che eri confuso. Lo si capisce dai tuoi sintetici scritti. Solo che con i tuoi comportamenti sicuramente in questi commenti non fai bella figura. Saluti Catone Domenico.

  14. Quartomondo said:

    “Mi dica quando e dove…”, ma cos’ è un duello? La sfida all’ ok corral? Lasci stare…un vezzeggiattivo non ha mai ucciso nessuno (come le sue mitiche interviste e i suoi noti silenzi. Magari, invece di agitarsi contro di me, provi ad avere un atteggiamento più frontale con la mazzamma politicara che intervista ogni giorno da secoli, senza mai fare le domande giuste, tacendo anche quelle naturali.
    Quli post ha cancellato? Quelli dove si annotavano i nomignoli dei politicari, quelli in cui si faceva riferimento al sito del quartomondo, quello dei sondaggi nel quartomondo, un paio di richiami a video in youtube riconducibili al quartomondo… le basta?
    Direttore dei direttori, ha ancora tempo per fare qualche domanda, invece di manteenre il micorfono in mano, mentre niote nullità, assoluti colpevoli e gente sospetta apre bocca. Ci faccia sognare una volta…apsettiamo questo momenti da millenni! Altro che tenermi il muso per un “umbertuccio”! 🙂

  15. Quartomondo said:

    …ah dimenticavo Professore Eccellentissimo, Direttore dei Direttori, Chiarissimo Umberto Milazzo, la smetta di essere l’unico al mondo, cha ha un sito che non trasmette in internet i commenti dei lettori e quanto questi ultimi scrivono nel suo forum. Provi ad usare il media internet, come fa il 99,99% della razza umana. In maniera democratica e libera, facendo fluire le informazioni senza bloccarle qui dentro, manco fosse un ghetto. Almeno in questo, si esca dai provinciali e cafonissimi confini di Quarto Flegreo e si proceda con fiducia e tasta alta, suprando le colonne di Ercole che per lei paiono essere o gli ultimi metri di Via Campana o gli ultimi metri di Via Masullo!

  16. catonedomenico said:

    Caro quartomondo, non devi lamentarti, tu sai io l’ ho fatto contro di te ed anche via email. L’ amico Milazzo, è un giornalista iscritto ed è direttamente responsabile di ciò che si scrive sul suo sito. Inoltre è sicuramente molto liberista nel lasciar passare tanti commenti. Tieni presente, che sul tuo sito non esiste libertà di commento. Anzi vi sono commenti riportati sulla mia persona senza la giusta continuità ed in una sezione dove non vi può essere contradittorio. Inoltre non è giusto che fai pubblicità gratuita al tuo sito. L’ amico Milazzo non guadagna da questo sito, puoi essere sicuro che con il lavoro suo e dei suoi collaboratori ci perde. Anzi dovresti fare anche qualche complimento. Saluti Catone Domenico.

  17. QCWQCW said:

    Caro sign. Quartomondo, per quanto concerne Le sue critiche al mio modo di fare il giornalista, esse sono leggittime, ovviamente non condivise dal sottoscritto ma possono starci. In democrazia ognono dice la sua, e Lei l’ha espressa in maniera chiara e netta. Per quanto riguarda le sfide all’ok corral?ì, quelle lasciamole ai film, io le proponevo un confronto dialettico, se questo Lei la chiama “sfida” bhe, questi sono sue considerazioni che lasciano il tempo che trova.
    Per quel che riguarda, invece, andare in internet, a parte il suo modo ……….. ironico di dire certe cose, hio girato la Sua considerazine al web-master.
    Il Direttore Umberto Milazzo.
    P.S. A proposito dei post cancellati, riguardano stranamente tutti quelli che si riferivano al sito “quartomondo”. Non è per caso che Lei attraverso il mio sito volesse pubblicizzare l’altro? Spero, anzi sono convinto che non era nelle sue intenzioni, o mi sbaglio?

  18. Quartomondo said:

    Cortese Direttore, non se la prenda a male, non per scortesia, ma se si vuole cercare la pubblicità, magari si usa facebook (il social network più grande del mondo) e non il forum di Quarto Canale che, con tutto il rispetto, non equivale ne al citato Facebook, ne ad un canale RAI o MEDIASET, o ana radio privata o un paio di “tornate” di volantini.
    Trovo invece interessante che, parlando di un tema comune (Quarto Flegreo), si possa portare alla stessa “platea” più informazioni e più punti di vista. Le sembra normale che esiste, e c’è gente che ci lavora, alla raccolta firme per la PETIZIONE A FAVORE DELL’ANAGRAFE DEGLI ELETTI (una vera idea di civiltà), ma che non sia di fatto possibile dirlo qui, a tutti gli utenti? L’idea di chiudersi in un sito, di avere paura di uscirne fuori, di essere intimoriti e freddati nell’anima, al solo pensiero che qualche sgrammaticato peones di politicaro quartaiuolo possa avere il mal di pancia per i commenti che si scrivono, è terribile. Qualora decidesse di lasciare che il suo sito, finalmente, diventi normale, farà una gran bella cosa. Il giorno in cui lascerà libere le persone di usare i link ad altri siti, a blog, ed alla vita esterna, ne ricaverà solo vantaggi e molti utenti le saranno grati. Non penserà davvero che nel 2011, in un sito che mira ad essere “il portale ufficiale del paese”, non si possa inserire una foto, un video, un link, un sondaggio? Come le dissi tempo fa, direttore, io sono il primo tifoso del Quarto Canale e spero che quanto prima possibile si ritorni in video, augurandole, però. di volersi sottrarre all’abbraccio mortale dei politicari tutti che, tranne unitarie e rarissime eccezioni, sono il cancro di Quarto Flegreo e l’origine della più parte dei mali del paese.

    Salutoni e buona vita.

  19. quartopotere said:

    Se mi è concesso, vorrei dire la mia su questa disputa avente per oggetto QCW. Condivido le due opinioni (QCW e Quartomondo) entrambi legittime. Ma, come al solito, la verità sta nel mezzo. Vero è che il responsabile del sito non è responsabile di quello che gli altri scrivono (Corte di Cassazione), ma è responsabile quando non rimuove con tempestività lo scritto diffamatorio o in contrasto con le leggi. Dall’altra parte, un sito che si rispetti deve consentire ai frequentatori di postare in libertà testi, immagini e filmati, sempre nel rispetto della netiquette. Qui vorrei ricordare a EDF52 (ma anche a me) la regola n. 12 che recita:
    Non essere intolleranti con chi commetta errori sintattici o grammaticali. Chi scrive è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla collettività.
    Consiglierei al Dr. Milazzo di adoperarsi in tal senso, anche (come dice giustamente Quartomondo) con l’indicazione di link che possano portare ad un’informazione quanto più ricca possibile, senza preoccuparsi di eventuali concorrenze. Ha ragione Quartomondo quando dice che basta un’ora di volantinaggio per spostare l’attenzione, ma basta poco ad orientare la scelta del singolo verso l’uno o l’altro. Di contro le sinergie non hanno mai prodotto danni a nessuno. Concludendo, focalizziamo la nostra attenzione sui problemi che affliggono la nostra cittadina e, al di la di partigianerie e piaggerie, l’unico pensiero (scusate la presunzione) positivo è quello di un ricambio totale di tutta la classe politica che da decenni ammorba il paese. A costo di essere ridondante preciso che ricambio non significa surroga. Non ci serve il figlio piuttosto che il padre o lo zio o il nipote. Ci servono volti nuovi e puliti che mai hanno avuto a che fare con i vari frequentatori del bar Reder (non me ne voglia l’ottima azienda Reder che merita stima e riconoscimento). In tutti i casi un ringraziamento a Milazzo è doveroso per il suo impegno che, sicuramente, può essere migliore.

  20. Il Federalista said:

    Sono penamente daccordo con quartopotere, ci vorrebbe un vero ricambio, nel senso che dice lui, i vecchi tutti a casa.
    Ma chi sa se i partiti accetteranno mai questa cosa.
    The Federalist

  21. Quartomondo said:

    A proposito di ricambio… esiste qualche speranza che il tizio oggetto dell’articolo, Amirante, possa finalmente scomparire dalla scena politica? Mi pare di aver capito che non è più nei verdi (ehehehehe!), probabilmente lo ritroveremo in altro partito. Sarebbe bello, invece, se scomparisse dalla politica, tornando a fare il suo mestiere (che ignoro).

Comments are closed.

Top