ELEZIONI: UNA NUOVA GENERAZIONE FA BATTAGLIA POLITICA.SI ACCENDE LO SCONTRO ALL’INTERNO DEL P.D. ?

E nell’ottica di questo clima,  questa nuova generazione fa sapere che una cosa è certa: nulla è deciso, nessuno può dire, a nome del partito, che Sauro Secone è già ricandidato a Sindaco nella prossima tornata elettorale che si terrà probabilmente il 15 Maggio prossimo.

 

Dopo lo scioglimento del Comune, sono state fatte due riunioni dell’organismo dirigente, che non sono state per nulla sufficienti a individuare un percorso chiaro del Pd in vista delle elezioni amministrative. “ Tanto più che l’ex
Sindaco Secone, secondo quanto affermato da questa nuova generazione,  si è sottratto al confronto, contribuendo così ad alimentare un  clima interno non positivo”.
L’incertezza aumenta perchè la crisi del Pd di Quarto è ormai nota da tempo, il Pd ha perso, solo nell’ultima fase,  2 consiglieri comunali  (l’Avv.Leopoldo Tartaglia e Gennaro Esposito) ed inoltre il coordinatore del circolo (Filippo Celano) si è dimesso e non è mai stato sostituito, non esiste, al momento, un comitato di reggenza capace di prendere decisioni.
In più, il Pd è rimasto soltanto in compagnia  di Sel e Fli in considerazione del fatto che i verdi e l’italia dei valori hanno firmato la sfiducia all’ex sindaco, determinando lo scioglimento del consiglio comunale. Vedremo nel prossimo futuro se questi partiti rientreranno nell’ambito del centro-sinistra in cui militano a livello nazionale.
In questo clima, in cui la parte di partito più vicina a Sauro Secone non accetta di discutere in un confronto aperto, alcuni giovani ex amministratori (F. Dinacci, A. Granato e G. De vivo ) hanno posto alcune preoccupazioni di merito sul percorso politico: innanzitutto una discussione franca sull’analisi della sconfitta, e poi chiarezza sulla coalizione e le modalità di scelta del candidato a sindaco, nonchè sulla qualità delle candidature del Pd . Argomenti che se non discussi all’interno del partito potrebbero far crescere un giudizio più pesante sull’Amministrazione uscente .
Ora tutti attendono l’intervento dei vertici della Federazione Provinciale del Pd, che, con il Commissario Andrea Orlando, dovrà sbrogliare la matassa all’interno del partito di Quarto.
“Una cosa è certa, – fanno capire molto chiaramente questa nuova generazione poltica- : nulla è deciso, nessuno può dire, a nome del partito, che Secone è già ricandidato a Sindaco.  Perché, questa volta, questa nuova generazione di amministratori, di quadri dirigenti, supportata da molti simpatizzanti, iscritti e militanti della base del partito, ha alzato la testa e finalmente ha detto che è pronta alla battaglia politica senza pregiudizi o veti, ma vuole contribuire a determinare le sorti del Pd, del centrosinistra e per aiutare il partito a vincere le elezioni amministrative.

Veronica Di Vita

6 Comments

  1. Il Federalista said:

    ahahhahahahhahahahhhahahaha miei cari giovani voi non avete capito che sua Amarezza non può confrontarsi con voi, perchè come ha detto qualche giorno fa lui sta aspettando l’investitura da quegli imprenditori che “volano Alto”, ma voi chi siete per metterlo in discussione, non dimenticate che sono sempre pronte le purghe.Il candidato sindaco del PD deve essere proposto all’unanimità ………………certo all’unanimità di quelli che resteranno ancora nel PD dopo le purghe di Sua Amarezza…..ahahahahahhaha. L’ultima volta che ho sentito queste cose ci hanno rimesso L’avvocato (Presidente del consiglio) e Gennaro Esposito (Capogruppo) in occasione di decidere Dinacci PdC. Ragazzi attenzione non vorrei che la triade faccia fuari anche voi……..Poi c’è un’altra cosa singolare a mio avviso, ma quando si dice che il PD è rimasto solo con SeL e FLI mi vengono i brividi …………………..FLI……………….FLI con PD e SeL, ma come si stà andando in basso, i Fascisti con i Comunisti, ci mancano solo i gay ed i trans poi non ci manca più nessuno, mamma mia ma come siamo combinati male, mi auguro che il Commissario rimanga per tutta la nuova consiliatura……………………anzi lo propongo come sindaco visto l’ottimo lavoro che stà facendo.
    P.S. ho saputo una buona nuova, sembra che l’ottimo dott. TISEO stia pensando di candidarsi a SINDACO, in questo caso posso dire che il mio voto è gia per lui.
    The Federalist

  2. marisa said:

    FLI milita a livello nazionale nell’ambito del centro-sinistra? Ma forse siete a conoscenza di qualcosa che noi, poveri mortali, non sappiamo e non riusciamo nemmeno ad immaginare? Ma state impazzendo o cosa?
    A lei, federalista, che cosa ha contro i gay e i trans? Ce ne fossero tanti come Vendola e Vladimir Luxuria, sono persone perbene, oneste, col coraggio di dire le cose come stanno, senza nascondersi dietro falsi moralismi, colti, intelligenti, capaci di comunicare con semplicità e chiarezza. Magari li avessimo a Quarto 10, 100, 1000 come loro!

  3. Il Federalista said:

    Assolutamente nulla contro quelle persone, mi scuso se con le mie parole abbia potuto offendere qualcuno, la mia voleva essere solo una provocazione al PD ed al FLI.

  4. ANALISTA said:

    ANALISTA:
    18 febbraio 2011 alle 13:11
    La politica , nel senso alto della sua definizione, a Quarto ormai è qualcosa che non appartiene più ai cittadini che negli annali scorsi si sono impegnati attivamente , affinchè il benessere sociale di tutti potesse avanzare senza lasciare nessuno indietro.
    Le contrapposizini ideologiche erano , si, bloccate sul centralismo Democristiano, ma di pungolo c’erano ,uno schieramento di partiti che si rifacevano alla grande tradizione socialista.
    Tangentopoli , ha spazzato la quasi totalaità di questi partiti e chi, furbescamnete ne ha approfittato ha portato tutto il paese sull’onda della ingovernabiltà, con ricadute inimmaginnabili anche su ntutta la periferia politica.
    Oggi assistiamo ad un’astensione dal voto che raggiunge quasi il 45% e se non si inverte la rotta , credo che tale percentuale sia destinata a salire e quei cittadini schifati , con cui solidarizzo , ma che non li giustifico, si allontaneranno sempre di più , depauperando il livello civile della società, perchè daranno sempre più spazio a quanti , come il loro padrone, furbescamente si incuneano nelle maglier delle istituzioni portando con loro non il bagaglio delle proprie esperienze ma il loro peso degli affari illeciti.
    Cosa stanno facendo i partiti che si ispirano a quella tradizione di governabiultà che dal dopo guerra sono arrivati alle sogli di tangentopoli?
    NIENTE!
    Tralasciando lo schieramento , cooptato dal PDL, in cui tranne che per alcuni individi , sinceramente non nutro alcuna fiducia circa il loro modo di governare , forse perchè li vedo troppo interessati a tramare e tessere le solite manfrine con la parte meno onorevole dei cittadini.
    L’altro shcieramento il centro sinistra, sinceramente è una delusione completa e credo che solo grandi sinergie possano risuscitarlo da quello stato comatoso in cui versa.
    Si parla che , il partito discute sul possibile candidato e che i giovani esponenti, ovvero, dinacci, granata e devivo sono in subbuglio, perchè vorrebbero rottamare la vecchia guardia.
    Questo è encomiabile , ma sicuramente non dovrebbero essere loro a dettare le regole del gioco perchè anch’essi sono artefice di questo sfacello e i vari dinacci e granata sono da lustri parte dirigente di questo…( stavo dicendo partito) ,dicevo associazione di pochi azionisti.
    Se si volesse cambiare veramente rotta , di dovrebbe iniziare un percorso di vero ripulisti, invitando le parti migliori della società civile , veramente intenzionati a far uscire da questo pantano il nostro paese e credo che l’invito che l’ex sindaco a fatto alle migliori forze illuminate , che siano imprenditori, professionisti, ed a tutti quei cittadini che con spirito di vera partecipazione popolare sono scese in piazza a protestare in modo civile contro il soppruso di inette istituzioni provinciali e regionali.
    La strada è ancora lunga ed il pericolo che intravvedo è la solita pasticciata con scambi di posti e favori, per cui inviterei il vecchio Sindaco , che in mancanza di vere riforme e di metodo, di non entrare proprio nel merito di una suo possibile candidatura, perchè questa volta il tonfo sarebbe ancora più fragoroso, e quei tanti cittadini, che ancora credono in Lui, sicuramente non gli perdonerebbero questo ennesimo flop, macchiando così anche la sua immagine privata.

    Fare il login per replicare

  5. Quartomondo said:

    Lo scontro generazionale? Ma no… volate troppo alto! Qui si parla delle miserabili storie di gente che cercava di non pagare l’affitto del locale del partito, cui hanno staccato la corrente elettrica per morosità, di gente che quasi veniva alle mani per decidere chi fosse il coordinatore locale. Parliamo di gente che, IN PIENO CONFLITTO D’INTERESSE, si iscrive (e porta anche la moglie) ai concorsi interni del comune, da segretario del PD e da segretario speciale del sindaco. Parliamo di gente che tradisce il proprio partito pur di portare avanti una faida interna contro il sindaco. Parliamo di gente che cerca alleanze con la destra per prendere il posto di presidente del consiglio locale, facendo fuori un collega dello stesso partito. Parliamo, come al solito, di miseria, di mazzamma globale per la quale ogni tentativo di attribuzione di valenza intellettuale è sprecata.

Comments are closed.

Top