ELEZIONI: ENTRO LA FINE DELLA PROSSIMA SETTIMANA L’EX SINDACO SECONE DECIDE SE RICANDIDARSI O MENO.

A distanza di dieci giorni dalla sfiducia, l’ex sindaco di Quarto Sauro Secone, torna a parlare ai microfoni di Quarto Canale. Nonostante si dica profondamente amareggiato, Secone ha manifestato la volontà di ricandidarsi, a patto di una nuova composizione delle liste e quindi di un ricambio della classe politica quartese.





17 Comments

  1. Argonauta said:

    Questa sfiducia al Sindaco un effetto positivo lo ha avuto.Si ritorna finalmente a parlare di Politica.
    Dopo le ultime sfiducie,e sono tante,era sempre calato sulle intere vicende un silenzio tombale,oggi invece si è aperta una nuova fase,per me estremamente positiva.Sia lo sfiduciato che gli sfiduciatori hanno cercato di far valere le proprie ragioni,oguno col proprio bagaglio politico culturale non sempre condivisibile,ma meglio che far finta di niente.
    Mi sembra condivisibile l’analisi del sindaco sfiduciato,ma conosceva bene in che mari navigava,ed ora mi sembra eccessivo che anzichè fare un bel mea culpa,cerchi l’investitura plebiscitaria,dovrebbe osare di più.Sembra la pubblicità del vinci facile….
    Quellii che lo hanno sfiduciato dovrebbero creare l’alternativa,lo sfiduciato trovare politici affidabili…..molto ma molto difficile,facile solo a dirsi.Qui non si tratta solo di girare pagina,bisogna cambiare registro.Passare alla politica della ragione e non alla ragione della politica.

  2. Quartomondo said:

    Credo che l’attenzione complessiva, rispetto a quanto dice o non dice Sua Amarezza, sia calata in maniera drammatica. Personalmente non trovo nemmeno interessante sapere se si ricandida oppure no, ma mi interessa molto il passaggio del tipico soliloquio in cui dice che la mazzamma politicara, quella che “ci fa fare le brutte figure quando ci si incontra con i delegati dei paesi vicini”, ha a cuore l’interesse privato e non quello pubblico. Ecco, in questo caso, io credo che Secone abbia davvero ragione e la sintesi del suo discorso (brutta gente, impresentabile, da figura di cacca e che non lavora a favore della gente) mi trova, per una rara volta, in accordo assoluto.

  3. catonedomenico said:

    Egregio exsindaco hai avuto 4 anni per realizzare i tuoi progetti ed il programma elettorale, fai una ettenta analisi dei tuoi errori, devi avere l’ onestà intellettuale di dire io ho sbagliato con i cittadini e con gli imprenditori. Puoi essere sicuro che se ti ricanditi faro il giro di ogni casa raccontanto a pennello tutti i tuoi disfatti. I cittadini non meritano di essere ancora presi in giro da un incompetente. A dirlo non sono io, ma sono i fatti. Inoltre, per ogni errore che commetti vuoi sempre trovare un colpevole per sfuggire dalle tue responsabilità. Vedi, hai avuto ben 22 consiglieri comunali che ti appoggiavano, purtroppo hai solo fatto promesse ai cittadini non mantenute, i consiglieri comunali non potevono più seguirti perchè con il tuo “IO” e con il tuo personale modo di gestire, li estraniavi dal patto elettorale di programmazione intrapreso con gli elettori. Inoltre voglio dire ai lettori, che l’ incantatore Secone sa dire solo parole e niente fatti. Tanto devo all’ exsindaco Secone per il fallimento del PIP. Saluti Catone Domenico.

  4. marisa said:

    Egregio dott. Secone, non lo faccia. Non si ricandidi. Lo so, la mia voce le è sconosciuta e probabilmente non avrà alcuna influenza sulle sue decisioni. Vede, sono una cittadina ultrasessantenne, vivo qui da circa 20 anni e ci sono venuta piena di speranze e di sogni. Credevo di andare a vivere in un posto tranquillo, con alberi, uccellini, aria respirabile. E lo era. Speravo si in una crescita, ma evidentemente avevo davanti agli occhi quegli splendidi paesini della Toscana, dell’Umbria, anzi, crdevo che Quarto potesse avere una marcia in più: aveva dei siti archeologici unici in Europa (vedi la Fescina), era vicina al mare e quindi, oltre alla naturale vocazione agricola, poteva sfruttare le potenzialità turistiche che certamente ha. Anche qui vicino, in provincia di Caserta, Avellino, Benevento, le vecchie masserie sono state trasformate in agriturismi, Break & Bredfast, hanno riscoperto peculiarità territoriali, prodotti genuini e sono meta di gite domenicali di famiglie e gruppi non solo napoletani. Perchè questo a Quarto non è successo? Perchè purtroppo si è pensato a costruire, ma non si è nemmeno riusciti a farne una città satellite! C’è un corso lungo più di ! Km. dove però non si può passeggiare, non ci sono negozi, ma nemmeno marciapiedi, solo un grande degrado. A malapena si riesce a scorgere all’angolo di via Consolare Campana un mausoleo a tamburo, completamente ricoperto di erbacce. Non c’è un segnale marrone (quelli che indicano i siti di particolare interesse storico o artistico. Lì dove c’è il mansio, una stazione di sosta d’epoca romana in opus reticultatum. vediamo colonne fecali sospese, antenne satellitari, finestre di alluminio! Ma chi schifo! Che fine ha fatto il progetto del parco archeologico del prof. Ciraci? E qual è il suo programma? Case, case, case: piano casa, ERS, cooperative (fasulle)”allarghiamo la città”! Ma perchè allargarla? Ci basterebbe così com’è, ma con più servizi, con più attrattive, con strutture per i giovani e per gli anziani: palestre, teatro, cinema, piscina comunale. Più trasporti sia interni che extraurbani. Ma lei lo sa che dal 1 aprile l’abbonamento alla circumflegrea per i cittadini di quarto passa da 251 a 408 euro l’anno? E vogliono anche ridurre le corse: ultima partenza da Napoli ore 20,30! Ma che scherziamo? Il traffico aumenta, lo smog pure. Questi sono i problemi della città, questi e tanti altri. Non abbiamo bisogno di allargarci, ma di vivere meglio dove siamo. Nel suo programma non ho visto nulla di interessante, nulla di rivolto a risolvere i problemi che già abbiamo, ma tanto rivolto a crearne altri. E poi con chi intenderebbe governare? In maggioranza, mi corregga se sbaglio, c’era anche FLI con un assessore. E vuole ripetere l’esperienza? SI vede allora che si è trovata bene! Ma lei è una persona di sinistra o che cosa? Non si ricandidi, la sinistra non la voterà, il centro nemmeno, la destra bho! Chi resta? Lei lo sa bene. E ci risparmi quest’altra umiliazione, tanto ci saranno sempre i 6 che la faranno cadere, o no?

  5. marisa said:

    correggo: dove ho scritto Break & Bredfast era, naturalmente Bed & Breakfast. E’ stato un refuso, non ignoranza.

  6. Il Federalista said:

    ahahhahahahahhahahahahahhahahahahahahahahhahahahahahahhaha ma siamo alle comiche finali, non so cosa ne pensa Quartomondo, ma a me fa quasi tenerezza vederlo cosi con voce dimessa ad implorare le liste pulite e cambiamento….??????????????????? CAMBIAMENTO ???????’?? ma se lui è sulla scena politica dal lontano 1980 alla faccia della faccia di bronzo!!!!!!!!!!! mi sa che ci vuole di nuovo striscia….
    E poi parla di consiglieri che gli fanno fare brutta figura alias Ginotto che tante volte gli ha tolto le castagne dal fuoco, sei bravo ad usare le persone, ed allo stesso tempo te ne liberi con grande naturalezza.
    Ti voglio ricordare un “PARAUSTIELLO” ricorda che i Dritti non vivono senza i Fessi, ma i Dritti periscono per mano dei Fessi, ogni riferimento a cose e persone e puramente casuale……..
    Ultimo inciso, non si capisce perchè fai riferimento agli imprenditori, tu che sei un comunista contrario al profitto del padrone, ma tu non sei contro gli imprenditori (speculatori) cosa pensi che i cittadini siano cosi stupidi………………ma forse ho capito chi sono gli imprenditori………….quelli che volano in alto………………quelli che ti devono appoggiare nella campagna elettorale, stai aspettando che la settimana prossima ti diano forza contro quelli che ti stanno sbattendo fuori dal PD, ma tanto hai dei buoni guardaspalle, il primo è il segretario dei segretari e poi il Renzo P. dei poveri che stà radunando tutti gli imprenditori che vorresti infilare nell’HERZAC.
    P.S. mi sa che va tutto a carte 48 ahahahhahahhahahahhaha
    The Federalist

  7. edf52 said:

    Bravo Federalist, tu si che non sei un dritto! Andate a rubare in un altro posto

  8. Ciccio said:

    A Napoli i sondaggi vedono in forte rialzo il centro sinistra… ma è una grande città che risente anche di quello che avviene a livello nazionale a tutto svantaggo del PDL locale che paga la sua identificazione con il suo leader. Ma a Quarto i discorsi sono un pò diversi, ma forse è prevista una gigantesca emigrazione di Cinesi da Napoli a Quarto? così si unirebbe l’utile al dilettevole, voterebbero e comprerebbero casa in contanti dato che hanno forti disponibilità economiche, ah dimenticavo, hanno diritto di voto solo alle primarie tarocco del PD meno L!!!

  9. VinoVeritas said:

    LA COSCIENZA DI ZENO…………..

    CARO DOTT. TUTTO HA IL SAPORE DI UNA TRAGICOMMEDIA, ANCORA CON IL SUO MODO DI FARE DEGNO DA PRESTIGIATORE, O MEGLIO ILLUSIONISTA….

    Non mi ricandido, ansi mi ricandido , ma vedi non mi ricandido, ma forse vedremo, abbi pietà, ma il suo senso di responsabilità dove è?!

    Ma lei sà che un bel pezzo di pd ( acronimo perdenti) trama alle sue spalle, il suo assessore di peso crede di diventare un suo collega?, ma ha letto bene la politica nostrana?

    Caro dott. lasci stare i brani della bibbia poiche un principio fondamentale le manca L’UMILTA’

    ps. Si tolga dalla sua destra un certo baffettino è tutto che limpido….

  10. melma said:

    Che tristezza traspare dalla realtà quartese,
    a questo punto fonderò il partito della lega, o è gia presente?

  11. quartopotere said:

    Votare a Quarto, una porcata unica. Gli schieramenti sono due, centro destra e centro sinistra.

    Centro destra.

    Il centro destra (che chiameremo CD) si dovrebbe rifare al CD nazionale, cioè l’accoppiata Berlusconi –Bossi Cosa vuole Berlusconi? Non lo sa nemmeno lui. Pensa ai suoi personalissimi interessi e pur di perseguirli non guarda in faccia a nessuno. Ideologia? Nemmeno a parlarne. Promesse? Una caterva. Mantenute? Nessuna. Figuracce? Non si contano. Processi da Guinness dei primati. Autonomia? Lega-dipendente. E qui siamo alle dolenti note. Chi, al sud, vota Berlusconi è come se votasse Lega, cioè il suo boia. Cosa vuole la Lega? Federalismo. Per ora fiscale. Che significa? Ogni regione si tiene le tasse e le imposte (quasi tutte) che il relativo residente paga. Fin qui nulla di male, sembrerebbe. Non è così. Le più grandi aziende di servizi, commerciali, industriali e finanziarie, sono del nord. Ergo, hanno sede legale al nord. Le imposte si pagano dove risiedono le sedi legali. Quindi, tutte le imposte e tasse che si pagano al sud, saranno versate al nord. Noi consumiamo, lavoriamo, paghiamo imposte e tasse e quest’ultime vanno al nord. Risultato? Votare PDL significa suicidarsi. Lo sanno i vari Chiaro & co.? Certamente lo ignorano, ma a loro cosa interessa? Significherà che anziché comprare una cava o 100.000 mq. Di terreno o una BMW o una AUDI o Ferrari, faranno qualche piccolo, trascurabile sacrificio. Vogliamo, per ora, parlare di questo? Poi verrà anche la volta del Centro sinistra.

    • quartopotere said:

      Ma non v’interessa? volete solo cazzeggiare sui cuozzi quartesi e non vedere il barattro che é intorno a noi? Ok. Chi é causa del suo male pianga se stesso.

  12. ERBAVVELENATA said:

    Di tutti i politici che si stanno alternando in queste discussioni, tra tutti quelli che tengono conferenze stampe ed incontri con i cittadini, non ce n’è uno, dico uno solo, che si sia costituito parte civile nel processo che si sta tenendo per il voto di scambio nelle ultime amministrative a Quarto. Sarebbe stato un atto di rispetto nei confronti dei cittadini.
    Invece è iniziata la solita querelle all’accalappiamento del voto. Voto condizionato? Non fate di tutt’erba un fascio, per favore. Esistono migliaia di cittadini, io per primo, che non hanno interessi se non quelli di vedere la cittadina dove vivono amministrata bene e solo nell’interesse della comunità. Persone che non si venderebbero mai il voto per non vendere la propria dignità.
    Io ho già deciso per chi voto. Per quello che avrà il coraggio di mettere in calce al proprio manifesto elettorale e quello della propria lista il CERTIFICATO DEL CASELLARIO GIUDIZIALE. Non ci sarà nessuno che lo farà? Ebbene allora non voterò affatto, meglio disertori che complici.

  13. Il Federalista said:

    Caro erbaavvelenata, sono pienamente daccordo con te, ma tu credi che tra i 31 componenti del civico consesso ci siano molte persone che hanno qualcosa sul casellario?. io penso anche un’altra cosa, bisognerebbe non candidare coloro i quali non hanno un lavoro vero, perchè è proprio vero che il lavoro nobilita l’uomo e molti di questi personaggi non hanno un lavoro.
    The Federalist

  14. ANALISTA said:

    La politica , nel senso alto della sua definizione, a Quarto ormai è qualcosa che non appartiene più ai cittadini che negli annali scorsi si sono impegnati attivamente , affinchè il benessere sociale di tutti potesse avanzare senza lasciare nessuno indietro.
    Le contrapposizini ideologiche erano , si, bloccate sul centralismo Democristiano, ma di pungolo c’erano ,uno schieramento di partiti che si rifacevano alla grande tradizione socialista.
    Tangentopoli , ha spazzato la quasi totalaità di questi partiti e chi, furbescamnete ne ha approfittato ha portato tutto il paese sull’onda della ingovernabiltà, con ricadute inimmaginnabili anche su ntutta la periferia politica.
    Oggi assistiamo ad un’astensione dal voto che raggiunge quasi il 45% e se non si inverte la rotta , credo che tale percentuale sia destinata a salire e quei cittadini schifati , con cui solidarizzo , ma che non li giustifico, si allontaneranno sempre di più , depauperando il livello civile della società, perchè daranno sempre più spazio a quanti , come il loro padrone, furbescamente si incuneano nelle maglier delle istituzioni portando con loro non il bagaglio delle proprie esperienze ma il loro peso degli affari illeciti.
    Cosa stanno facendo i partiti che si ispirano a quella tradizione di governabiultà che dal dopo guerra sono arrivati alle sogli di tangentopoli?
    NIENTE!
    Tralasciando lo schieramento , cooptato dal PDL, in cui tranne che per alcuni individi , sinceramente non nutro alcuna fiducia circa il loro modo di governare , forse perchè li vedo troppo interessati a tramare e tessere le solite manfrine con la parte meno onorevole dei cittadini.
    L’altro shcieramento il centro sinistra, sinceramente è una delusione completa e credo che solo grandi sinergie possano risuscitarlo da quello stato comatoso in cui versa.
    Si parla che , il partito discute sul possibile candidato e che i giovani esponenti, ovvero, dinacci, granata e devivo sono in subbuglio, perchè vorrebbero rottamare la vecchia guardia.
    Questo è encomiabile , ma sicuramente non dovrebbero essere loro a dettare le regole del gioco perchè anch’essi sono artefice di questo sfacello e i vari dinacci e granata sono da lustri parte dirigente di questo…( stavo dicendo partito) ,dicevo associazione di pochi azionisti.
    Se si volesse cambiare veramente rotta , di dovrebbe iniziare un percorso di vero ripulisti, invitando le parti migliori della società civile , veramente intenzionati a far uscire da questo pantano il nostro paese e credo che l’invito che l’ex sindaco a fatto alle migliori forze illuminate , che siano imprenditori, professionisti, ed a tutti quei cittadini che con spirito di vera partecipazione popolare sono scese in piazza a protestare in modo civile contro il soppruso di inette istituzioni provinciali e regionali.
    La strada è ancora lunga ed il pericolo che intravvedo è la solita pasticciata con scambi di posti e favori, per cui inviterei il vecchio Sindaco , che in mancanza di vere riforme e di metodo, di non entrare proprio nel merito di una suo possibile candidatura, perchè questa volta il tonfo sarebbe ancora più fragoroso, e quei tanti cittadini, che ancora credono in Lui, sicuramente non gli perdonerebbero questo ennesimo flop, macchiando così anche la sua immagine privata.

  15. il comunista said:

    Cara Marisa sono totalmente daccordo con te e aggiungo: caro Secone ma chi vuoi prendere in giro dal palco del teatro corona sembravi il sosia di Berlusconi hai detto tante bugie o mancate verità come vuoi, hai accusato il mondo intero ma non hai fatto un minimo di autocritica le liste ma che vuoi farci intendere che non le conoscevi? queste cose le puoi raccontare ai tuoi assistiti che quello sciagurato venerdi ti applaudivano appena ti muovevi. Il piano casa,l’ers, il saut sono tutti impegni elettorali che hai preso tre anni fa con gli imprenditori e vuoi farci credere che eri il sndaco per la gente ma che faccia tosta ma se non hai mai ascoltato nessuno; e poi la coop, ma come si fa a dire che non ha mantenuto gli impegni e i givani quartesi assunti? e il 1.760.000 euro che doveva servire per allargare via Seitolla
    e che per colpa tua ,e quella dell’ufficio tecnico,non si è potuto più procedere perchè non furono effttuati gli espropri? si potrebbe andare avanti all’infinito.E hai ancora la faccia tosta di ricandidarti?E’ vero che non cè mai limite alla decenza.

Comments are closed.

Top