ELEZIONI 15 E 16 MAGGIO 2011 CANDIDATO A SINDACO GENNARO LAUDICINO E LISTA CIVICA “ Quarto è tua “, CHE LO APPOGGIA.

Sabato 16 Aprile alle ore 12.oo, presso la segreteria del comune di Quarto è stata presentata il candidato a sindaco e la lista per candidato a consigliere comunale per il rinnovo del civico consesso .

Ecco la lista che lo appoggia: Quarto è tua

Rollin Giorgio, Amelio Gianluca, Aprile Concetta, Barrucci Giuseppe, Basso Lorenzo, Bolognino Rosanna, Chiocca Vincenza     , Cuccaro Assunta, De Gregorio Roberto, De Luca Salvatore    , Dell’Osso Giuseppe, Di Roberto Anna, Fruttaldo Rosario,  Ioime Carmela, Loquercio Luigi, Lucchese Vincenzo, Maresca Giuseppa, Meliuzis Nicola, Platone Salvatore, Provitera Vincenzo       , Scherillo Lucia, Secone Davide, Tremolaterra Concetta,Varriale Valerio.

4 Comments

  1. Quartomondo said:

    Chiarissimo Professor Milazzo,
    mi chiedevo se la Signoria Vostra, per una volta nella vita, possa decidersi a fare il giornalista e non colui che consente le passerelle dei suoi amici politicari di Quarto Flegreo, negli spazi di cui dispone (tv e web).
    Invece di riportare l’elenco della gente che si ‘presenterà’ alle votazioni della “politica” quartiauola, ci sorprenda tutti, e scriva di una delle poche informazioni di cui la gente ha davvero bisogno. Riporti notizie sui casellari giudiziari di tutte le persone che compaiono nei lunghi elenchi da lei riportati. Alla gente, Eccellenza Milazzo, importa poco sapere se Tizio è nella lista del partito XYZ, ma potrebbe importare moltissimo il sapere se è PREGIUDICATO, se è oggetto di attività del Tribunale, se è stato colpito da avvisi di garanzia (quanti e perchè).
    Per un volta nella vita, Professor Milazzo, renda un servizio alla gente, invece che ai suoi amici politicari di Quarto Flegreo :

    ci informi sulla posizione giudiziaria delle persone i cui nomi compaiono nelle liste elettorali. Faccia il giornalista! Chieda ai suoi amichetti, a cominciare da Sauro l’amareggiato ed Armando o’muzzarellaro, e terminando con la gente delle liste civiche.
    Pensi Direttore, che per una volta potrebbe ricevere il plauso dei cittadini e fare meritoria attività d’informazione, invece che concedere vetrine agli sgherri della politica di questo fetentissimo paese, dove il voto di scambio è TUTTORA oggetto dell’attenzione dei Tribunali (ma lei evita sempre di scriverne e di raccontarne).

    Cosa farà Direttore Supremo Milazzo?

  2. Vincenzo said:

    A tutti i candidati,
    dovreste solo vergognarvi tutti.
    Fare campagna elettorale con cartelloni che spuntano tra l’immondizia che a Quarto abbonda.
    Fate qualcosa di utile liberate Quarto dall’immondizia e poi fate propaganda.
    Se adesso non lo fanno figuriamoci dopo.
    Berlusconi per lo meno per accapararsi i voti e venuto a Napoli e anche per poco a liberato napoli dall’immondizia.
    Dove l’ha portata non si sa’.
    Io sono contro Berlusconi, non capite una cosa per un’altra.
    Credo solo che pensiate alla poltrona e a rubare i soldi di noi poveri cittadini che lavoriamo regolarmente e paghiamo le tasse.
    VERGOGNATEVI, SIETE VOI LA FOGNA DI QUARTO.
    VERGOGNATEVI.

  3. Quartomondo said:

    ECCO COME SI VOTA A QUARTO FLEGREO, DEL MONDO!
    E Milazzo, direttore dei direttori, continua a non parlarne (da 4 anni). La grande “informazione di Quarto Canale web e Quarto Canale TV! Vergogna 🙁 🙁

    NEL 2007 IN ALCUNI GARAGE I MILITARI TROVARONO PACCHI DI SOLDI E CERTIFICATI ELETTORALI
    Quarto, torna la compravendita dei voti
    Secone: «Soldi offerti a decine di elettori»
    Il candidato ed ex sindaco sporge denuncia ai carabinieri
    Dopo le scorse elezioni la procura indagò 50 persone

    Sauro Secone

    NOTIZIE CORRELATE
    Quarto, lasciano 17 consiglieri. Secone: «Vogliono bruciare il futuro del paese»
    NAPOLI – Con l’avvicinarsi delle consultazioni elettorali del 15 e 16 maggio torna a Quarto l’ombra della compravendita dei voti. A denunciarlo è l’ex sindaco e candidato per Pd, SeL, Idv e lista civica «Per una Quarto migliore» Sauro Secone che afferma: «Decine di elettori ed elettrìci di Quarto mi hanno segnalato di essere stati avvicinati da personaggi sconosciuti che avrebbero offerto loro denaro in cambio del voto. Mi sono recato immediatamente alla tenenza dei carabinieri di Quarto ed ho segnalato la cosa ai militari dell’Arma, chiedendo di rafforzare i controlli, che comunque già ci sono, per evitare e reprimere lo squallido fenomeno della compravendita del voto». L’ex sindaco, sfiduciato prima della fine del suo mandato, da 17 consiglieri proprio mentre era in corso la battaglia dei cittadini per evitare l’apertura di una discarica del paese, continua: «Ho chiesto inoltre ai parlamentari del Partito Democratico membri della Commissione Antimafia, Luisa Bossa e Salvatore Piccolo, di vigilare sul voto amministrativo di Quarto. I candidati nelle nostre liste di centrosinistra al Consiglio comunale saranno sentinelle per il voto pulito e chiedo a chiunque venga avvicinato da chi vuole vendere il voto, di denunciare immediatamente la cosa alle forze dell’ordine».

    Quella della compravendita dei voti è purtroppo una pratica abituale a Quarto, come in tanti altri comuni della provincia di Napoli. Proprio nella scorsa tornata elettorale un’inchiesta della procura permise di portare alla luce una parte di questo bubbone. Allora furono indagate circa 50 persone (tra cui lo stesso Secone che però risultò completamente estraneo alla vicenda). In alcuni garage dei presunti «intermediari» della compravendita i carabinieri trovarono pacchi di soldi e schede elettorali. Diversi cittadini le avevano infatti date come forma di garanzia del patto illegale, inizialmente sotto forma di fotocopia ma poi, quando si scoprì che qualcuno aveva promesso il voto a più persone, si arrivò addirittura a dover consegnare l’originale. Le cifre elargite andavano dai 50 ai 150 euro a persona, a cui si aggiungevano promesse di assunzione nel locale Ipercoop che era appena stato costruito. Tutto questo venne denunciato dallo stesso Secone e da un’altra candidata sindaco Fabiola D’Alesio che fece un duro j’accuse in diretta sulla televisione locale «Quarto canale». Paradossalmente oggi la D’Alesio è sotto processo per favoreggiamento e offesa alla magistratura perché quando fu interrogata dai carabinieri rispose che la sua, come candidata di una lista comunista, era stata una denuncia pubblica e politica e che la magistratura «quando intende perseguitare i comunisti riesce a reperire tutte le informazioni che vuole, quando deve far rispettare le leggi ai camorristi e politicanti borghesi sembra cadere dalle nuvole». Nei suoi confronti è nato però un movimento di solidarietà nel comune flegreo e non solo.

    Alfonso Bianchi
    22 aprile 2011

    Fonte : Il Corriere del Mezzogiorno del 22 aprile 2011
    Link diretto :

    http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/lecce/notizie/politica/2011/22-aprile-2011/quarto-torna-compravendita-votisecone-soldi-offerti-diversi-elettori-190490399620.shtml

  4. Vincenzo said:

    ANSA, Ultimo aggiornamento: 03/05/2011
    Camorra: in manette 2 candidati Pdl
    Sono tra i 40 arrestati in operazione contro clan Polverino

    ANSA
    (ANSA) – NAPOLI, 3 MAG – Ci sono anche due esponenti del Pdl tra le quaranta persone, ritenute appartenenti al clan camorristico Polverino, arrestate stamane dai carabinieri di Napoli. I due sono candidati al consiglio comunale di Quarto (Napoli) per il Pdl. Si tratta di Salvatore Camerlingo, cugino del boss Salvatore Liccardi, accusato di spaccio di droga e detenzione illegale di armi e di Armando Chiaro, definito un ‘colletto bianco’, accusato di essersi intestato beni del clan Polverino facendo da prestanome.

Comments are closed.

Top