CONSIGLIERE LISTA: FACCIAMO PARTECIPARE LA CITTA’ ALLE SCELTE AMMINISTRATIVE.

Il consigliere Lista rinnova l’invito ad un dibattito pubblico per rilanciare l’azione amministrativa e chiarire altresì le dichiarazioni espresse durrante l’ultima seduta del consiglio comunale del 29 Dicembre u.s.

Non intendo commentare il Consiglio Comunale del 29.12.2010 che notoriamente vedeva tra i punti all’ordine del giorno la elezione del nuovo Presidente del Consiglio Comunale, il cui unico candidato Giovanni De Vivo, nel prendere la parola, ha dichiarato di ritirare la candidatura per il bene della città e per dare continuità amministrativa a questa maggioranza, invitando il Sindaco a continuare fino alla fine della consiliatura. Dopo l’intervento del Consigliere De Vivo, se ne sono susseguiti altri, tra cui quello dell’arrabbiato ex Presidente del Consiglio Carandente Leopoldo, il quale per  la prima volta ha parlato della città e dei suoi problemi, accusando i tre Consiglieri del P.D. di tradimento e di cono d’ombra, di un  disegno fumoso  influenzato esternamente circa la decisione di sottoscrivere la mozione di sfiducia, dichiarando anche che non si sarebbe mai seduto ad un tavolo insieme ai  traditori. Si è accesa la bagarre tra i Consiglieri Comunali con accuse fortissime, riguardanti il passato politico dell’ ex Presidente del  Consiglio Comunale Carandente Leopoldo, evidenziando in particolar modo il senso spiccato della salvaguardia del proprio individualismo noto ai più, facendo capire ironicamente  il senso di appartenenza e di fedeltà al P.D.. Successivamente, ha preso la parola il Consigliere Cangiano, il quale ha parlato  di confusione politica e difficoltà a capire quale sia attualmente la maggioranza, di quale disegno politico programmatico  si nasconde a seguito di una intervista rilasciata dal  Consigliere Amirante Giovanni, il quale in breve ha affermato di dare piena solidarietà al Sindaco e di rilanciare  questa amministrazione con “un serio programma politico”. Visto che i Consiglieri Comunali Carandente e Cangiano hanno abbandonato l’aula Consiliare a seguito degli attacchi ricevuti e considerato che il mio intervento non avrebbe prodotto alcun chiarimento politico, per la loro assenza, invito gli stessi ,visto che leggono quartocanaleweb, a leggere la lettera del 27.12.2010 (quartocanaweb) a firma del sottoscritto, inviata a tutti Consiglieri Comunali per organizzare un pubblico dibattito in aula consiliare su tutte le problematiche che questa Maggioranza ha portato avanti in questi quattro anni e che secondo le affermazioni  del Sindaco sono in dirittura di  arrivo. Il tutto per sgombrare il campo dai coni d’ombra, dai disegni fumosi e per chiarire la Maggioranza come intende perseguire le programmazioni elencate nella mia lettera e quali di esse intende prioritariamente attuabili.

01.01.2011                                                                                                                                                                                                                           Il Consigliere Comunale P.D. Salvatore Lista


13 Comments

  1. Quartomondo said:

    Bizzarro questo politcaro che smania per apparire in scena. Si tratta di un consigliere comunale del PD, uno di quelli che non ha esitato ad “inchiavicarsi” con l’opposizione delle destre, pur di ribaltare il vecchio presidente del consiglio comunale, sempre del PD e per meglio stringere le mani alla gola del sindaco, sempre del PD. Questo politicaro, che per ruolo dovrebbe occuparsi delle faccende del consiglio comunale, essendo u n “consigliere comunale”, attacca il suo strampalato ed inconcludente scritto, dicendo che non comenterà i fatti accorsi nel consiglio comunale! E allora, di cosa parla, gentile politicaro? Il suo intervento è finalizzato ad attacare l’ex presidente del consiglio comunale o Cangiano? Scrive, in pratica, per fare pettegolezzi e chiacchiere da bar quartaiuolo o da barbiere? E non faceva miglior figura a strasene zitto, ringraziando al tempo stesso la Madonna, per la grazia che ha ricevuto nel non essere stato buttato fuori dal PD?
    Bizzarri sti politicari…

  2. quartaginese said:

    Lista, Lista, lista… Ah, il fratello dell’ex dirigente del comune di Quarto, quello dell’Ipercoop… Mo capisco tutto. Bravo consigliere, qualcosa bolle in pentola? Facci sapere…

  3. catonedomenico said:

    Caro Lista, conoscendoti sono molto contento delle richieste di confronto che fai per mettere all’ attenzione argomenti seri, negli anni passati ne abbiamo condiviso tanti insieme, purtroppo qua a Quarto le persone propositive ed in cerca di discussione non riescono a espletare i fatti importanti della vita della nostra cttadina, ti esprimo la mia solidarietà per l’impegno che tu ed i tuoi familiari svolgete per la democrazia di questo paese. Inoltre, non voglio entrare delle beghe interne di un partito, mi riferisco al PD in cui militano miei amici e parenti. Io penso, che il confronto devi prima chiuderlo nel tuo partito, dove il Sindaco fa da padre padrone, e quindi solidarizzo con tutti voi ex democristiani ed ex socialisti (nel senso dei valori ed ideali di cui siete portatori) che avete avuto il coraggio di mettere in evidenza lo scollamento esistente tra il consiglio comunale e l’amministrazione comunale. Solo che dovreste mettere in maggior attenzione questo aspetto importante! Il consiglio comunale è l’organo supremo del Comune, al Sindaco spetta l’ amministrazione e non deve interferire con il Consiglio Comunale. Purtroppo non si riesce a comprendere che le regole vanno rispettate per la sopravvivenza della stessa democrazia. Il Consiglio Comunale deve fare la sua parte, il Sindaco con la sua giunta deve fare una altra parte. Quando queste regole non vengono rispettate e mischiate avvengono gli scollamenti. Per quanto, invece, concerne, il mio amico Avv. Carandente, non mi trovi daccordo su alcune tue dichiarazioni, ritenendo l’ avv. Carandente un ottimo Consigliere Comunale, ed inoltre come ben sai accollandosi responsabilità in una città molto difficile, dove fare qualsiasi cosa diventa un problema.
    Per il tuo impegno cordialmente ti saluto ed altrettanto ai lettori, Catone Domenico.

  4. ANALISTA said:

    Ieri sera nella trasmissione di Fabio Fazio : ” Che tempo che fà” è stato ospite l’attore Albanese, ove ha dato un’impareggiabile prova della Sua bravura interpretando alcuni personaggi immaginari del Suo repertorio artistico.
    In particolare un personaggio , secondo me, rappresenta l’emblema e la testimonianza come un comico supera l’immaginazione andando oltre la società attuale e gli esimi rappresentanti di cui essa è popolata.
    Il personaggio in questio è ” Cecco laqualunque”.
    ai più ,cittadini autocni quartesi probabilmente non dice niente , ma egli annovera molti simpatizzanti nel ceto medio- alto culturale dei cittadini quartesi.
    Chi vuole rinfrescarsi la mente vada sul sito della Rai.it e si veda il replay della trasmissione.
    Al sorriso che indubbbiamente a primo accihtto fuoriesce, subentra una desolante considerazione che purtroppo nella vita reale siamo circondati da tali personaggi macchiettistici.
    Facciamo una rapida carrellata dei nostri “bravi” consiglieri presenti che siedono sugli scranni del CC.,ebbene a mio parere il 70% possono essere benissimo i seguaci viventi di ” cecco laqualunque” per modo di esprimersi , di pensare e di competenza politica,
    E’ una situazione penosa e sinceramente le ultime fuoriuscite di Lista, Devivo non fanno altro che confermare questa mia impressione iniziale.
    Cittadini , credo che il futuro sarà sempre più infestato dai ” ceccoqualunquisti” se non decidiamo di dare un taglio netto a questa politica del ” niente” per cui invito ancora il Sindaco Secone a non confondersi e di staccare la spina a questi personaggi dello spettacolo che purtroppo rappresentano al vero una sceneggiata veramente vergognosa.

  5. catonedomenico said:

    Egregio analista, spesso leggo i tuoi post e posso su molti aspetti che cerchi di analizzare essere concorde, però esiste un distinguo categorico! In democrazia ogni persona ha libertà di esprimersi, e di fare, poi per le cose che fa viene giudicato nel bene e nel male. La spina non deve mai essere staccata a nessuno altrimenti non siamo più in democrazia, diventerebbe una dittatura. E come già ho spiegato nell’ articolo il sindaco raccoglie quello che semina, il Sindaco Secone usa comportamenti Stalinisti ed ha cercato di staccare la spina ai propri consiglieri comunali. Questo si chiama scollamento tra consiglio comunale ed amministrazione. Con queste tue analisi, mantenendoti nel generale, non misurandoti sui singoli fatti e senza dettagliarli, non fai democrazia, fai demagogia. Staccando la spina alle persone ti comporti da fascista e stalinista. Ti dico questo per farti riflettere ed analizzare.
    Cordiali saluti Catone Domenico.

  6. Quartomondo said:

    Gentile Domenico, dare del fascista ad Analista è davvero inopportuno, persino se tu lo facessi in chiave “provocatoria”. Personalmente, se posso dire la mia, non sono interessato a stabilire chi sia più illiberale tra Secone e i consiglieri comunali. Per me sono tutti degli inadeguati e degli inadatti, immersi in un sistema marcio, dove conta solo la leva affaristico/lobbistica e dove tutto è dominato, completamente, da un contesto locale camorrista/mafioso. Gente che finge di appartenere alla destra o alla sinistra. Gente che finge di essere in disaccordo…sono tutti commisti, trasversalmente ed obbedienti alla cricca lobbistica quartaiuola.
    Stabilire se sia peggio Secone “stalinista” o Lista, De Vivo, e compagnia brutta, con il loro tradire e la loro slealtà ricattatoria, è solo un esercizio accademico.
    Come cittadino, vedo l’intero blocco di politicari di questo paese, per quello che è e per quello che produce…ed ai miei occhi, quei signori, appaiono come un branco di peones, spesso ignoranti da fare spavento, inadeguati ed inadattii a qualunque tipo di lavoro di concetto e che NON HANNO MAI PRODOTTO alcun beneficio o miglioria per la collettività.
    Pare che tutta sta gente costi circa 300.000 euro all’anno…preferirei sapere che quei soldi fossero dati a famiglie bisognose, visto che dati a lor signori, equivale a buttarli nel cesso.
    Ma questa è solo la mia, serenissima, opinione.

  7. Francesco Cangiano said:

    Ritorno a scrivere su questo blog non certo per dare risposte al Consigliere Lista (in effetti se le dà da solo) ma solo per inserirmi nel ragionamento inziato dall’amico Analista e dare un mio contributo alla discussione. Mi sia concesso però un breve inciso per una questione “personale”.
    Il consigliere Lista quasi mi “accusa” di essere scappato dal CC perchè “attaccato da più parti”. E’ bene chiarire che in quindici e più anni ho subito attacchi e mi sono trovato a discutere con persone di ben altro spessore politico e non ho mai rinunciato al confronto. A buon intenditore poche parole. In quel CC avevo già ampiamente reso pubbliche e chiare le mie scelte e le mie intenzioni: non era certo l’amico Lista che poteva farmi cambiare opinione, visto che Lui ama parlare in qualche occasione argomentando su tutto lo scibile per poi farci ascoltare tutto il suo assordante silenzio quando ci si trova in riunioni di maggioranza, l’unica sede dove dovrebbero essere prese decisioni e dove gli argomenti andrebbero sviscerati fino in fondo. Mi spiace soltanto questa sua inopportuna uscita, anche perchè lo stesso, tra l’altro, ben sapeva che ero stato operato appena quattro giorni prima e che quindi di certo, una volta chiarita la mia posizione, preferivo non stare lì a perdere tempo in discussioni comunque inutili che non avrebbero cambiato di una virgola la realtà e che servivano solo a qualcuno per fare passerella. Ma ognuno risponde del suo modo di essere. Veniamo però al dunque.
    Caro Analista, purtroppo sembra proprio che l’amico Sindaco Secone abbia voluto aprire ancora una volta una nota di credito verso chi ha cercato di screditarlo e metterlo in una situazione davvero imbarazzante. Nei fatti sembra che domani ritiri le sue dimissioni.
    Per l’occasione avrebbe presentato alla sua “maggioranza” un programma politico che prevede la realizzazione di importanti opere entro Febbraio 2011. Sinceramente gli auguro, per il bene della città, di avere ragione e di ritrovarsi con una maggioranza coesa e compatta ma… personalmente sono convinto che è una ulteriore perdita di tempo e di credibilità politica nei confronti della città.
    Di certo se questo si confermasse, non potrei fare altro che confermare la mia posizione al di fuori della pseudo maggioranza. Indubbiamente nella lista presentata (che ricalca più o meno quella del Luglio 2009, rimasta però praticamente solo sulla carta) ci sono alcuni elementi che io ritengo utili alla città e quindi mi vedranno sostenitore di queste eventuali delibere (risanamento Quarto Multiservizi, Convenzione unica appaltante presso Prefettura per le gare da indire, Fogna di via Casalanno). Altre mi vedranno in CC protagonista di accesi dibattiti per capire come si dovrebbero realizzare (SAUT, farmacie pseudo comunali); alcune mi vedranno certamente non favorevole. E ne faccio un esempio: piano casa. Nell’elenco proposto sembra scomparsa la “questione 219” che per me rimane un obiettivo primario in cambio del sacrificio che si chiede alla città: la sua assenza forse sta ad indicare che sono cadute le premesse per cui fu votata quella delibera.
    Di certo non credo sia sufficiente “l’elemosina” del piccolo Palazzetto dello Sport, dell’Università del vino e di qualche altra “elargizione” tipo qualche parco pubblico con parcheggio o il rifacimento di qualche manto stradale. Ammesso che poi si facciano veramente!
    Al di là comunque delle argomentazioni specifiche, mi convince sempre meno una lista di opere importantissime e da portare a compimento in questa situazione politica ed in tempi così ristretti.
    Sempre un piacere confrontarsi
    Francesco Cangiano

  8. Francesco Cangiano said:

    Per il gentile Quartomondo….
    leggo: “Pare che tutta sta gente costi circa 300.000 euro all’anno…preferirei sapere che quei soldi fossero dati a famiglie bisognose, visto che dati a lor signori, equivale a buttarli nel cesso.”
    la sua opinione non può che essere condivisa da tutte le persone che hanno a cuore, non solo a parole, le sorti di questa sfortunata città… io non so se è proprio precisa la cifra che indica (potrebbe essere ancora più alta o forse no) e che il Comune spende per permettere “l’attività politica”, ma ci tenevo a precisare la mia personale posizione per quanto riguarda l’argomento, mia e, meglio specificare, di qualche altro consigliere comunale (il tutto è facilmente riscontrabile). Nello specifico, dal gennaio 2009 al dicembre 2010 il Comune si è esposto economicamente per me per euro 2500 circa (circa 100 euro al mese). Indubbamente soldi ma se rapportati alla spesa totale, probabilmente potrà fare altre eventuali considerazioni in merito. Questo solo per amore di verità perchè non è piacevole essere “confuso” per l’argomento in questione con “tutta sta gente” come da Lei affermato. Poi ci sarà chi avrà sempre qualcosa da aggiungere su questo contro di me, ma i fatti sono documentati al Comune.
    Chiedendo scusa per la precisazione
    Francesco Cangiano

  9. catonedomenico said:

    Egregio Quartomondo, quando analista afferma “per cui invito ancora il Sindaco Secone a non confondersi e di staccare la spina a questi personaggi dello spettacolo che purtroppo rappresentano al vero una sceneggiata veramente vergognosa”, all’ interno di questa frase esiste una grave affermazione “di staccare la spina”, non voglio scendere in inutili polemiche, nelle dittature si usavano questi termini, che violano la carta universale dei diritti umani e la costituzione italiana, significa togliere la possibilità ad un inviduo di esprimere liberamente la propria opinione e le proprie idee. Poi dopo si viene giudicati. Io esprimo giudizi è devo essere giudicato, questo fa parte della democrazia, quando io scrivo e commento cerco sempre di attenermi ai fatti, e quando faccio affermazioni ho testimoni e prove, se esistono fatti che vanno nell’illecito che riguardano le mie attività di responsabilità li denuncio alla procura, .in questo modo se mi arriva una querela so come difendermi. Attenzione Quartomondo, questo non significa che denuncio analista, ma è anche una riflessione che faccio per me stesso. In democrazia le regole ed i diritti conquistati versando tanto sangue vanno rispettati e salvaguardati, poi esistono dei doveri che i cittadini devono rispettare, purtroppo stiamo vivendo in una società piena di devianze compreso il linguaggio che si usa. Caro Quartomondo non sarebbe bello che domani mattina tutti ci svegliamo e rispettiamo le regole! Purtroppo per l’ animale uomo, ciò non è possibile, per questo esistono le leggi fatte per difendere le nostra democrazia ed il vivere in comune. Scusa Quartomondo, inoltre analista nella frase da una descrizione benevola del sindaco, e mi piacerebbe una sincera opinione basata su questi 5 argomenti: 1) è giusto quello che il sindaco stà facendo nei confronti del consorzio PIP costituito dagli imprenditori vincitori di un bando pubblico. 2) è giusto quello che il sindaco stà facendo per la raccolta dei rifiuti, avendo rinunciato nel 2007 alla raccolta porta a porta che i verdi avevano proposto 3) è giusto che i vani del piano casa siano distribuiti ad una ristretta minoranza dei cittadini di Quarto 4) è giusto che si faccia un piano casa senza un piano preventivo di viabilità ed impatto ambientale 5) è giusto che esistono oltre 80.000.000,00 di euro del consorzio pronti ad essere investiti ed il sindaco si perde in lungaggini. Vedi Quartomondo questi sono fatti, su questi fatti le forze politiche si devono esprimere, e gli elettori devono giudicare. Io essendo stato dentro il sistema e conoscendo benissimo i fatti ti posso assicurare che vanno contro ogni logica IDEOLOGICA e SOCIOLOGICA e chi si ribella viene schiacciato compreso me. Poi, e concludo, questi fatti sono stati realizzati da chi dovrebbe staccare la spina! Pensa e rifletti, Pensate e riflettete cittadini. Cordiali saluti Catone Domenico

  10. Quartomondo said:

    Cortese Signor Cangiano,
    riconosco di non aver fatto un distinguo ed un eccezione specifica per lei e me ne scuso. Potrà trovare, in questo sito e nel forum del quartomondo, specifici scritti di stima e simpatia per le sue posizioni controcorrente e di buon senso.

    Continui a fracassare, ben bene, le scatole a “quella gente”, per la quale non nutro alcuna stima.

  11. ANALISTA said:

    Buongiorno a tutti i frequentatori di questo post.
    Da più utenti sono stato chiamato in causa ,a volte in modo consono in altri in modo improprio. Però il bello della democrazia e che tutti “noi ” abbiamo il diritto di esprimere il nostro pensiero senza , ovviamente voler offerndere alcuno.
    Per il Sig. Catone che mi accusa , senza alcun ragionevole dubbio di essere ” fascista e leninista” solo perchè il mio eufemismo ” staccare la spina” gli ha prodotto un senso di ripulsa come se tale manifestazione di voler concludere un qualche azione, che ormai stà andando in putrefazione,volesse mietere delle vittime illustre rta i cotanti conoscenti ed amici vari, che affollano gli scranni e i pubblici servizi.
    L’ho sempre dichiarato, sono stato elettore di Sauro Secone, ed in futuro se lo stesso di dovesse presentare con compagni d’avventura che non fossero quelli attuali potrebbe avere di nuovo il mio voto che è di stima per una persona perbene in questo panorama che non mi dà alcuna garanzia..
    Per cui l’accusa che mi si fà di essere benevole con la Sua azione amministrativa non reggge se gli attenti interlocutori leggessero con attenzione quanto Io ho asserito in altri post.
    Sono stato molto critico per la questione dei rifiuti, raccolta differenziata, viabilità, vivibiltà, gestione dei servizi pubblici, dell’insufficienza della nostra polizia urbana, etc.
    Non mi sono mai addentrato in problematiche, quali piano casa ed urbanistica perchè completamente agnostico sull’argomento, a differenza di altri che sull’argomento sono molto più edotti ed afferrati di me.
    Esimio Dott. Cangiano, per quanto concerne il mio giudizio sull’attuale amministrazione , esso rimane di profonda insufficiena , e, concordo con Lei che si stà tentando un ” accanimento terapeutico” per salvare alcune posizioni di comodo e su questo il Sindaco si stà addossando delle gravi responsabilità che lo fanno scendere di gradimento nei sondaggi personali.
    Concordo altresì con la Sua impostazione di severo giudice imparziale e senza condizionamenti di sorta nel sostenere in dibattiti consiliari ,quei provvedimenti che a Suo insidacabile giudizio e non solo, sono utile alla cittadinanza.
    Permettetemi un ultimo pensiero da ludoteca, ritornando a “CECCO LA QUALUNQUE”, avevo ipotizzato che il Ns/ CC fosse infestato in una percentuale di circa il 70 % , sono stato troppo buono perchè a meno di; Secone , Iannicelli, Avv. Carandente, Granata, Cangiano, Dinacci ( solo per stima culturale), i restanti sono tutti degni di essere la personificazione del personaggio di Antonio Albanese.

  12. Quartomondo said:

    Gentile Analista, io credo che Albanese, con il suo personaggio, sia molto meglio dei tamarroni bifolchi, ignoranti, inadeguati ed incapaci che popolano il “civico consesso”.
    Probabilmente, se nel fiume dei quattrini sprecati per i politicari locali, si trovasse qualche centone per un bel corso di lingua italiana, affinacato alla FREQUENTAZIONE FORZATA delle scuole elementari locali, se ne avrebbe un certo vantaggio.

Comments are closed.

Top