CONCORSI AL COMUNE; CONSIGLIERE CANGIANO CHIEDE “LA TESTA” DELL’ASSESSORE AL PERSONALE E DELL’IMPIEGATO COMUNALE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.

 Il consigliere Cangiano non ci sta  proprio che si sia perso l’opportunità di nuovi posti di lavoro presso il comune, senza che  si siano individuati i responsabile e soprattutto che nessuno paghi per queste inefficienze.

Il consigliere Franco Cangiano, attraverso una mozione chiede al sindaco la rimozione dell’assessore al personale Giovanni Sabino ed inoltre chiede provvedimenti contro il responsabile del procedimento tecnico, Antonio Rocco, inerente le procedure concorsuali per l’assunzione di personale al comune di Quarto part-time ma  a tempo indeterminato. Ricordiamo che le procedure del concorso furono sospesa dal  giudice del lavoro, Dott.ssa Vincenza Totaro, perché l’amministrazione comunale non aveva ottemperato alle regole dei rapporti fra l’ente e gli stessi sindacati. “ Valutando, si legge ancora nella mozione del consigliere, che il risultato di tutto questo ha determinato un notevole danno di immagine alle istituzioni comunali nonchè la perdita di nuovi posti di lavoro e nella convinzione che i responsabili di tale insuccesso sono da identificarsi in chi aveva la responsabilità di tutto il procedimento, e precisamente l’assessore Giovanni Sabino e il dirigente Antonio Rocco e certo che si necessita di opportuni provvedimenti per la difesa dell’immagine dell’ente Comune, chiede di sottoporre al voto del consiglio comunale la richiesta al sindaco Secone  del ritiro delle deleghe all’Assessore Giovanni Sabino e di dare inizio a provvedimenti opportuni nei confronti dei responsabili dirigenziali “. Insomma il consigliere Cangiano non ci sta  proprio che si sia perso l’opportunità di nuovi posti di lavoro presso il comune, senza che  si siano individuati i responsabile e soprattutto che nessuno paghi per queste inefficienze.                                 Umberto Milazzo

20 Comments

  1. Quartomondo said:

    Ben fatto, consigliere Cangiano!
    Permettetemi un piccolo appunto all’articolo, nel punto in cui si legge :”…questo ha determinato un notevole danno di immagine alle istituzioni comunali”
    Per recare un danno all’immagine delle istituzioni comunali, bisogna assumere che quest’immagine sia buona e degna, e non mi pare proprio il caso di Quarto Flegreo!

    Bravissimo dottore Cangiano, probabilmente l’unico che morde la cricca della falsa maggioranza e della falsa opposizione.

  2. catonedomenico said:

    Caro Cangiano, ti trovi a fare, chiedi anche la testa del responsabile urbanistica e dell’ assessore all’ urbanistica per la mancata risposta alla provincia sulle osservazioni di marzo 2008. Questo fatto ha inciso fortemente sulla bocciatura definitiva del PIP. I posti persi sono molto di più. Cordiali saluti Catone Domenico.

  3. marisa said:

    Bravo dott. Cangiano, evidenziare la scarsa professionalità di personale molto ben pagato ma molto meno preparato è non solo un atto dovuto, ma un atto di coraggio politico e personale. Vorrei evidenziare però che il danno non è stato fatto solo all’immagine dell’amministrazione, ma anche alle casse: chi li paga i commissari che comunque anche parzialmente hanno svolto il loro lavoro? chi paga la società che ha gestito le prove preselettive? chi paga le locations dei concorsi? Quindi il danno procurato e dall’assessore e dal funzionario non è solo di immagine………..
    Abbiamo perso un’occasione per portare nuove professionalità e persone sicuramente più preparate, in quella “barca scordata” che è il comune!

  4. quartopotere said:

    Cara marisa,
    Chi li restituisce i quasi 20.000 (ventimila) euro che hanno sborsato i partecipanti, senza contare i soldi delle loro raccomandate?
    Dilettanti allo sbaraglio, questo siete.
    Ma un pensierino va anche ai sindacati in quato é vero che l’amministrazione é quello che é, ma é anche vero che il colpo finale ai concorrenti l’ha dato il sindacato. Comunque Amministrazione + Sindacato = Banda di musica

  5. Francesco Cangiano said:

    Pienamente d’accordo con il commento di Marisa!
    Purtroppo sembra che se attaccati, sappiano difendersi benissimo: vengo ora dalla conferenza dei capogruppi dove si è deciso la data del prossimo CC e gli argomenti all’ordine del giorno. Come temevo, la maggioranza ha “deciso” che tali argomenti non vadano in CC, almeno non nel prossimo. Mi spiace solo che anche la finta opposizione abbia dato il suo assenso a questa decisione (certo, il capogruppo PDL ha dichiarato di essere d’accordo con me ed invitava a portare in CC tutti gli argomenti, ma mi devono spiegare come mai il Presidente Micillo, influente esponente dello stesso PDL, ed unico deputato a decidere, visto la sua attuale carica, abbia invece pensato di non sentire neanche il suo stesso partito ma di dar seguito alla richiesta del PD e dei partiti alleati: qualcuno continua a fare il “gioco dei due forni”?). Da riflettere poi sull’affermazione del capogruppo dell’UDC (“non si possono portare in CC tutti gli argomenti di discussione, vista la delicata situazione politica del momento per cui si necessitano ulteriori confronti in maggioranza”): ma il Sindaco non aveva detto appena dieci giorni fa che erano risolti i problemi e che si poteva andare avanti?
    Sono sempre più convinto della bontà della mia decisione di stare fuori da questa barca che continua a fare acqua da tutte le parti.

  6. Il Federalista said:

    Mio caro Cangiano, questa sera avete fatto poprio un bel convegno, riuscito molto bene mi è piaciuto molto il sindaco di Mugnano.
    Continuo però a non capire perchè hai invitato quello che fino a poco fa era il tuo sindaco visto che della sua cricca parli cosi male.
    A me sembra alquanto strano il tuo smarcamento, visto che sei stato a coprirgli le spalle fino a qualche giorno fa, non riesco a capire i motivi che adesso ti portano a parlare e a sputare tanto fuoco contro il tuo amico “di merende”.
    Ma sarà che queste sono le cose starne di questa città, faccio una proposta …………..allingresso di Quarto potremmo fare incidere la famosa frase che pronunciò Virgilio a Dante all’ingresso degli inferi……………ma quella la sapete tutti.
    The federalist

  7. catonedomenico said:

    Egregia Marisa, Egregio Quartopotere, noi del Consorzio PIP abbiamo già speso circa 200.000,00 euro senza vedere realizzato nulla per i Piani di Insediamento Produttivi, si sono realizzate solo le opere di abisivisti che ho denunciato e della grande struttura commerciale che tutti conoscete. Posti persi per il momento circa 500. Cosa importa a questi amministratori, mica li cacciano dalle loro tasche! Saluti Catone Domenico.

  8. catonedomenico said:

    Scusate lettori corrego l’ ultima frase, mica cacciano i soldini dalle loro tasche. Saluti Catone Domenico

  9. catonedomenico said:

    Scusa Cangiano, aggiugi che i buchi più grandi alla barca li ha fatti la multiservizi e gli amministratori messi da questa amministrazione Secone alla guida dell’ azienda, anche, con la tua partecipazione (Non dimenticarti che hai sempre votato per determinate scelte, ed il più delle volte scelte errate). Saluti Catone Domenico

  10. catonedomenico said:

    Egregio Federalista, ho letto in ritardo, condivido, però mi firmo e mi dissocio da merende per non prendere una querela, però aggiungo che se cercano di venire nel purgatorio gurdato dal buon Catone dico a Caronte di buttarli giu dalla Barca perchè potrebbero bucarla e farla offondare. Scusate un po di satira ci vuole anche. Saluti catone Domenico.

  11. catonedomenico said:

    Scusate per i lettori, non mi riferisco ai cittabini di Quarto, ma solo agli attuali amministratori.

  12. Il Federalista said:

    Caro Catone, il mio era solo un modo di dire, non mi permetterei mai di fare delle insinuazioni sui due dottori, dicevo amici di studio.
    Cmq mi fa piacere che il Dottore dell’ormai opposizione abbia operato questa scelta cosi almeno ci fa divertire un po di +

  13. Michele Di Falco said:

    Buona sera a tutti, intervengo per fare una semplice precisazione al dott. Francesco Cangiano in merito ad una mia presunta dichiarazione fatta nella riunione tenutasi questa mattina in conferenza dei Capigruppo.
    La dichiarazione da me espressa è stata questa:”E’ opportuno mettere all’OdG del CC solo i punti strettamente necessari per lo svolgimento della attività amministrativa dell’ente e più nello specifico al 1° punto l’elezione del Presidente del Consiglio, (ho detto chiaramente che io, cosi come stabilito dal regolamento, avrei discusso solo di questo, però come lei sa benissimo ci sono cose che non si possono procrastinare e quindi bisogna inserire anche altre cose e cosi abbiamo inserito anche il resto come è a lei ben noto.
    Alla luce di cio non posso non dire di essere molto deluso dalla disinvoltura con cui lei riferisce publicamente ed in modo non esatto dichiarazione da me rese nelle riunioni, per evitare spiacevoli equivoci la prego di riportare i fatti nel modo in cui le ho esposte, grazie.
    Saluto tutti ricordandovi che sono a disposizione per qualsiasi chiarimento o curiosita in merito all’attivita amministrativa della nostra città.

  14. Francesco Cangiano said:

    Per l’amico Catone…
    per quanto riguarda il PIP, mi sembra di aver già detto che non avendo una conoscenza diretta delle vicende ma solo legata a quanto mi era stato detto, non potevo e non volevo contraddire cose dette da te che contrastavano con le mie conoscenze (a dire il vero lo farò tra qualche giorno quando avrò la completa documentazione ma posso già anticipare che dai documenti, anche se incompleti, per ora in mio possesso si evince chiaramente che la tua versione dei fatti presenta diversi punti deboli visto le tante cose che non coincidono con la realtà così come io la leggo, soprattutto perchè mi sembra di vedere moltissimi errori gestionali fatti proprio dal consorzio da te presieduto; ma ripeto non sono ancora in grado di poter esprimere un giudizio completo, quindi aspetto); per quanto riguarda la Multiservizi non posso negare che sia uno dei mali di Quarto visto i debiti che ha accumulato. Però tali debiti, e tu credo lo sappia bene, sono tutti pregressi e non sono aumentati in questi anni, anzi qualcosina, poco per la verità, è stata fatta. Certo non siamo stati capaci di risanarla, ma tu, che ben conosci le cose dell’amministrazione, sai bene che le delibere votate per il risanamento avevano un impianto certamente ben strutturato; che poi nessuna di quelle delibere ancora a tutt’oggi sia stata espletata, beh questo è un altro discorso che investe di più la parte amministrativa che il consiglio comunale stesso e le sue scelte. Non nego di essere stato uno dei più accesi sostenitori del salvataggio dell’azienda (e quindi di 75 posti di lavoro) e di questo sono orgoglioso: che altri non hanno poi fatto la loro parte non puoi certo addebitarlo alle mie scelte.
    E in questo mi aggangio a questo richiesto da federalist, al quale mi sento di rispondere oggi visto che pone una domanda senza offendere solo per il gusto di offendere.
    Stando in una maggioranza con la quale si condividono obiettivi programmatici da raggiungere penso sia buona regola “coprirsi le spalle” (chiaramente in senso strettamente politico) e non credo ci sia da scandalizzarsi. Se questi obiettivi vengono meno o si cambiano in corso d’opera (ed in altri post ho ampiamente spiegato che i nuovi obiettivi, che si è posta questa maggioranza con la famosa operazione iniziata con la sfiducia al Presidente del CC, io non li capisco soprattutto perchè non li conosco) non sono più condivisibili. Non condividendoli quindi, era gioco forza normale, anzi direi dovuto, “smarcarsi” ccome dici tu. Hai detto bene comunque: non mi convince questa “nuova” maggioranza e ti sembrerà strano quello che dico adesso ma non lo è se ci pensi: io nutro stima ed affetto verso una persona che è mio amico da circa trent’anni e credo che l’unico a pagare politicamente per questa situazione molto confusa sarà invece proprio lui, il mio amico Sauro, oltre che, in termini amministrativi, l’intera città. Trovi tanto strano che io cerchi (forse sbagliando, ma solo chi non fa nulla non sbaglia) di dimostrare al Sindaco che è meglio mollare tutto e tirarsi fuori da questa che io considero una palude politica? Spero di essere stato esauriente. Sempre pronto al confronto se eliminiamo le offese gratuite dal nostro ragionamento. Poi le divergenze di opinioni ci possono stare e spesso sono anche portatrici di crescita.

    Per quanto riguarda il convegno, infine, porterò i tuoi complimenti agli amici dell’associazione che l’hanno ideato ed organizzato; da parte mia voglio farti notare una cosa però. Nel dibattito finale era normale che il Sindaco potesse trovarsi in qualche modo in difficoltà a rispondere alle domande di cittadini inferociti (e lui, intervendo comunque al convegno, ha dimostrato coraggio e di credere in quello che fa): avrai notato che non era presente nessuno della sua pseudo maggioranza a “sostenerlo”. E questo, secondo la mia opinione, la dice lunga sulla “lealtà” verso il Sindaco di questa stessa maggioranza! Ma è solo la mia opinione!
    Saluti

  15. Antonio Iovine said:

    Salve,
    in merito al convegno di ieri è stato molto triste, vedere il sindaco Secone lasciato solo e messo davanti al suo fallimento nella gestione del territorio ed in maniera specifica sulla questione di una differenziata qualificata. Ha dimostrato il sindaco di Mugnano, comune di 40.000 abitanti, che in pochi mesi con gli obiettivi, la concentrazione, gli uomini e gli stimoli giusti è possibile raggiungere livelli incredibili di raccolta differenziata. Questo è un modo di fare politica per obiettivi e di essere vicini alla città che si amministra.
    Avrei voluto intervenire ma mi sembrava ieri sera di sparare sulla croce rossa, io mi auguro solo che tra un anno qualcosa sia cambiato che Secone quando si ripresenterà al giudizio dei cittadini abbia qualcosa da dire. Ieri sera si è nuovamente arrampicato sugli specchi…aspettiamo febbraio per la partenza annunciata varie volte di un minimo di differenziata spinta…per il resto probabilmente molti di noi si sono resi conti che questa esperienza politica per chi l’ha fatta con passione è stata fallimentare.
    Saluti a tutti.

  16. Il Federalista said:

    Caro Cangiano, ma fa molto piacere discutere con te soprattutto quando parliamo del fallimento del nostro caro sindaco. Certo ieri sera l’ho visto in difficoltà, ma non perchè era da solo, ma perchè si trovava suo malgrado in un posto e con persone con cui lui non voleva in quel momento stare, mi spiego meglio. Dopo quel manifesto lui che aveva gia accettato di partecipare a quel convegno, avrebbe preferito non venire ma poichè è attaccato a quella poltrona più di qualsiasi altra cosa ha affrontato le “forche caudine” e si è sorbito tutta la serata, accettando tutto anche di rispondere alla sua amatissima ex assessore Iovine.
    P.S. ci fai sapere qualcosa in merito al nuovo presidente, visto che da qualche settimana tutto tace, forse vogliono continuare col consigliere anziano………………..
    The Federalist

  17. catonedomenico said:

    Caro Cangiano, come al solito sei sempre molto disponibile, però mi devi togliere una curiosità in quanti di voi avete affilato le lame per rispondermi in modo demagogico? Comunque, dato che affilate le armi, Vi avviso che vieni in un campo di battaglia a te molto ostico, e ti spiego:
    1) quando esprimi delle opinioni o non sei informato, non essere parziale, altrimenti ti trovi coinvolto senza volerlo un una grande storia, dato che so che non centri ti consiglio di fare attenzione a quello che ti riferiscono i tuoi amici e di selezionare bene le informazioni che dai.
    2) Per esaminare la documentazione del PIP e darmi una tua “sincera opinione” (sono circa 4 faldoni grandi che trovi nell’ ufficio tecnico per migliaia di pagine, inoltre devi confrontare con gli atti della nota struttura commerciale) ti occorreranno circa 6 mesi di duro studio, non so come farai a darmi una opinione in pochi giorni, significa che scrivi favole a te raccontate.
    3) Non ti fidare degli avvocati del Comune di Quarto e di alcuni dirigenti, chiedi sempre una controverifica, vedi quante cause perdono.
    4) Mi dispiace non poterti elencare gli atti ed i fatti in mio possesso, dato che sono legato per legge al segreto e comunque non mi fiderei, pensa che nemmeno i miei associati conoscono la mia denuncia querela nei dettagli, e inoltre, consegnata alla Procura della Repubblica in tempi non sospetti, questo posso dirlo ormai è notizia di dominio pubblico.
    5) Non spetta a me giudicare chi ha ragione e chi ha torto, per questo esistono gli organi preposti che sono e saranno coinvolti, ognuno farà valere le proprie ragioni.
    6) Quello che mi dispiace di questa triste storia, che, a pagare saranno solo i cittadini e gli imprenditori.
    7) Spero che non stai facendo il portavoce del Sindaco. Vedi sono adirato con lui non tanto per come ha affossato il PIP e non so fino a che punto è coinvolto, però il suo modo di gestire la questione PIP, per i fatti e le coincidenze che si sono susseguite, mi portano a pensare che il maggior indiziato sia direttamente lui.

    Vedi, il confronto tra le parti è importante, come trovare le soluzioni, purtroppo il Sindaco ha chiuso le porte al consorzio nonostante fosse al corrente delle rapide alternative. Inoltre, il consorzio è parte del Comune ed il Sindaco non può abbandonare una “creatura” creata per portare sviluppo dal basso al territorio e che ha sempre difeso il Comune. Poi è normale che Secone non deve lamentarsi per quello che succederà, infatti, per questo suo modo di fare farà la fine di Giulio Cesare e spero che tu faccia la parte di Bruto (anche tu figlio mio) (sempre per satira sia ben chiaro) visto che vedo, finora, dopo non so, che rispetti le istituzioni.
    Saluti Catone Domenico.

  18. Francesco Cangiano said:

    Gentile Catone, non avevo il piacere di conoscerti prima ma cominco a capire che sei quello che si dice “un buon politico” (dico questo senza alcun spirito polemico sia chiaro, anzi): dici e non dici, dai certezze ipotizzando, accusi blandendo… la tua frase “mi devi togliere una curiosità in quanti di voi avete affilato le lame per rispondermi in modo demagogico” davvero non la capisco. Io non ho armi da affilare, dando semplicemente la MIA versione dei fatti, quello che io interpreto e soprattutto ho l’abitudine di parlare apertamente senza fare MAI il portavoce di nessuno (amico o nemico che sia). Vedi, per me non vi sono “terreni ostici” perchè in nessun terreno lascio entrare miei interessi personali o di parte politica: cerco di ragionare con quel poco di logica di cui mi ha voluto donare la natura e in base all’esperienza costruita faticosamente negli anni: poca cosa? forse, ma parto con un grande vantaggio in tutte le discussioni: non ho mai la certezza di avere sempre io ragione e questo mi consente di affrontare serenamente ogni confronto e soprattutto mi spinge ad ascoltare sempre molto attentamente chi mi sta di fronte. Tranquillo però: non darò alcuna informazione di sorta se non avrò una ragionevole certezza di quello che dico. A presto

    Per il gentile federalist…
    non posso rispondere alla tua curiosità in quanto da tempo non partecipo alle riunioni di questa maggioranza. Posso solo darti “indiscrezioni” sul nome del prossiimo candidato alla presidenza del Consiglio: potrebbe essere Francesco Dinacci, anche se “avverto” nell’aria alcune resistenze. Comunque tra poco si scoglierà anche questo ubbio visto che bisogna proporre cinque giorni del Consiglio prima il candidato ed il Consiglio è stato convocato per il primo febbraio
    Saluti

    Per l’amico Michele…
    Prendo atto della tua “smentita” e del tuo chiarimento… in “politica” la cosa più divertente è che tutto le dichiarazioni sono quasi sempre da interpretare: io avevo dato una mia interpretazione alla tua frase (ti ricordo detta in conferenza pubblica e quindi niente di riservato fra noi). Tu dici che avevo frainteso, va bene così ma resto convinto che la realtà politica attuale resta più vicino a quello che avevo capito io piuttosto che a quello che dici tu. E questo lo dico io, non tu (giusto per essere chiari e non essere frainteso io).

  19. catonedomenico said:

    Caro Cangiano, una risposta sensata, spero che è come dici, io parto sempre dal positivo. Saluti Catone Domenico

  20. catonedomenico said:

    Scusa Cangiano ho mancato questo appunto, devo aggiungere, che dico quello che posso dire e non dico quello che non posso dire, e dove ipotizzo, lascio giudicare facendo capire chiaramente che sono ipotesi siamo in democrazia e si possono esprimere le opinioni nei limiti consentiti dalla legge. Inoltre, quando si descrive un fatto ad immagini, equivale a mille parole. (Questo senza polemica alcuna) Saluti Catone Domenico.

Comments are closed.

Top