Avrebbe commesso violenza sessuale sulla nipote di appena 14 anni, durante le vacanze estive. Dopo tre mesi di indagini e di riscontri da parte della Procura di Latina, è stata spiccata un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari sul presunto “mostro”, nonno della ragazzina. Si tratta di un 59enne di Pozzuoli, ora costretto a rimanere tra le mura di casa, almeno fino a nuovo provvedimento. La violenza sessuale si sarebbe consumata all’interno di un campeggio di Formia, in provincia di Latina, dove la ragazzina stava passando le vacanze con i genitori e con il nonno. Probabilmente, approfittando della momentanea assenza dei genitori, il nonno avrebbe avvicinato la nipotina. Dopo giorni di angoscia, la ragazzina ha deciso di farsi coraggio e di liberarsi del segreto. Increduli i genitori della 14enne che hanno poi deciso di contattare subito le forze dell’ordine.

 

Top