“UN FUTURO DI SVILUPPO, LEGALITA’ E SICUREZZA PER QUARTO”, COSI’ TITOLA IL MANIFESTO DEL PD DI QUARTO

Dall’altra parte, il Partito Democratico di Quarto e quello di Napoli hanno diffuso un manifesto dal titolo “UN FUTURO DI SVILUPPO, LEGALITA’ E SICUREZZA PER QUARTO”, in cui si sottolinea l’importanza dei 40 arresti di affiliati al clan Polverino – definito «una delle organizzazioni criminali più pericolose di tutto il Mezzogiorno».

«Il PD – si legge nel manifesto – sostiene con forza l’azione della Magistratura e delle Forze dell’Ordine e auspica che la loro azione, che ha evidenziato collusioni inquietanti tra politica e criminalità, prosegua colpendo la camorra ovunque tenti di conquistare spazio».

Il riferimento implicito è, ovviamente, ai due candidati delle liste di centro destra arrestati nell’operazione dell’Antimafia.

Il comunicato conclude affermando che «il PD è in prima fila per questo impegno ed è al fianco di chi vuole un futuro di sviluppo all’insegna della trasparenza e della legalità».

9 Comments

  1. Nativo di Quarto said:

    Come al solito solo tanta ipocrisia;
    Scusate una curiosità, l’inchiesta della compravendita di voti del 2007 e dei due candidati consiglieri di sinistra di cui uno del PD eletto addirittura che fine ha fatto???? I magistrati di cui tanto parlate che ne hanno fatto?????

  2. vedicaldi said:

    Nessun insabbiamento. Se parli di Secone e D’Alessio sei proprio fuori strada. Secone, è risultato completamente estraneo ai fatti del 2007, e quest’anno s’è recato in anticipo dai Carabinieri. La D’Alessio addirittura è sotto inchiesta per motivi che hanno a che vedere con la forma e la veemenza della sua DENUNCIA POLITICA E PUBBLICA della compravendita dei voti. Per i dettagli leggere il link sotto riportato.
    I voti li compra la camorra per mettere le sue ‘cape di legno’ in consiglio comunale. Lo sanno pure le pietre.

    http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/politica/2011/22-aprile-2011/quarto-torna-compravendita-votisecone-soldi-offerti-diversi-elettori-190490399620.shtml

  3. vedicaldi said:

    Sopra ho scritto D’Alessio. Ma mi riferivo a Fabiola D’Alesio, con una ‘s’. Chiedo scusa.

  4. Nativo di Quarto said:

    Tutto quello che avete scritto, risulta la pura e sacrosanta verità, ma scusate, sia a Quarto che Napoli, Provincia e Regione negli ultimi 15 anni hanno avuto sempre amministrazioni di Sinistra, ora se è vero che la Camorra per proliferare abbisogna delle collusioni con amministrazioni pubbliche, come vi spiegate quanto accaduto, forse un semplice cambiamento di fronte, fino alle passate elezioni da una parte, in queste dall’altra.
    Non prendete in giro l’ intelligenza altrui volendo far passare chi ci ha governato fino ad ora per Santi o Martiri e gli ultimi arrivati i Diavoli colpevoli di tutto….
    Non mi sembra che gli affari della Camorra si arrestino con le amministrazioni di Sinistra anzi sarà un caso ma li arrestano proprio quando la sinistra teme di perdere le elezioni……

  5. vedicaldi said:

    Caro Nativo, e chi ti dà torto! Vogliamo vedere però chi puzza di più? Nei fatti la camorra ha bisogno di ‘corrompere’ il politico di sinistra (il che è comunque un impegno) e spesso purtroppo ci riesce. Invece con la destra il problema non se lo pone affatto e ci riesce sempre perchè i suoi uomini sono ben piazzati nelle liste e nei partiti! Cambierò idea quando il condannato Dell’Utri, tanto per fare un esempio, rinunciando ai suoi privilegi di parlamentare, andrà a passare qualche tempo al fresco, magari in compagnia di Cosentino. ‘O pesce fete d”a capa!

    P.S.: Quarto negli ultimi 15 anni ha avuto solo amministrazioni di sinistra? Salatiello era di sinistra?

  6. Scocciato said:

    E GABRIELE DI CRISCIO???? CENTRODESTRA!!!! IO SONO NATIVO DI QUARTO E DI CENTRODX E SINCERAMENTE RITENGO CHE LE LISTE DEL CENTRO DESTRA ANCHE SE SONO PIENE DI GIOVANI PROMETTENTI, GLI ELETTI SARANNO SEMPRE GLI STESSI!!!!! APA LEONARDO ,PERRECA,CARPUTO,GIACCIO,DE VIVO, RICCARDI, FRISCIA, AMIRANTE, MICILLO,SALATIELLO, APA DINO, CERLINO,ECC………TOGLIENDO LA SALATIELLO CHE E’ UNA LAUREATA, MA CMQ FIGLIA DI PAPA’, IL RESTO SONO UNA MASSA DI IGNORANTI E NULLAFACENTI, RITENGO SINCERAMENTE CHE NON SONO ALL’ALTEZZA DI GOVERNARE IL PAESE E TANTOMENO ME, ONESTO LAVORATORE E PERSONA PERBENE!!!!!!!

  7. Nativo di Quarto said:

    Ottimo e magari a Dell’Utri e Cosentino aggiungiamo Bassolino, Colaninno e De Benedetti e il pokerissimo e servito, solo allora si dimostrerà che la sinistra non fa solo demagogia, perchè quello che offende l’ intelligenza dei cittadini è l’ipocrisia di chi fa i comodi suoi e dei suoi compagni, additando gli altri come unici fetenti.
    Allora dato che fino ad oggi gli unici ad essere Controllati seriamente, arrestati, sputtanati pubblicamente (ed è giusto), sono solo quelli del Centro Destra, ripeto Giuridicamente noi cittadini siamo meglio garantiti con le amministrazioni di CD, infondo caro vedicaldi lei stesso scrive “Nei fatti la cammorra ha bisogno di corrompere il pol……… e spesso ci riesce”; be visto che spesso ci riesce, quanti esponenti di sinistra che si sono fatti corrompere si trovano in galera???????

  8. Don Jamon said:

    Nativo, con tutto il rispetto… Se sei ideologicamente di destra, è una posizione legittima ed è giusto che la voti. Poi si potrebbe discutere sul fatto che destra e sinistra non esistono da tempo, che Bassolino e la Iervolino non sono certo comunisti e men che meno lo sono quelli del PD di Quarto… ma questa è un’altra storia.
    Insomma, vota chi ti pare.
    Però, per favore, non usare più l’argomento del centro-destra più “sicuro” perché più controllato dalla magistratura. È un’offesa all’intelligenza.

    È come decidere d’abitare nel palazzo del boss del quartiere, così che stai sicuro che sotto casa non ti rubano l’auto e non succedono casini.
    Stammi bene.

  9. Nativo di Quarto said:

    Be con altrettanto rispetto le faccio notare che non ho scritto di Comunisti o Fascisti, anzi forse non avendo legami ideologici, e riflettendo su tutto quando avviene in Campania non posso che pensare e riportare liberamente il mio pensiero, anche se questo purtroppo disturba qualcuno.
    In riguardo al suo esempio, caro sig. Don Jamon per meglio far comprendere ciò che ho scritto, non andrei ad abitare nel palazzo del boss del quartiere, ma non abiterei neanche nel palazzo di chi si dice onesto e pulito, e ti sfila il portafogli appena ti giri.
    Stia bene anche lei.

Comments are closed.

Top