SECONE CONFERMA LA SUA DECIONE DI DIMISSIONI

“Sono amareggiato, ma non potevo fare diversamente. La mia maggioranza non esiste più e quindi non restava altro che le dimissioni.”

“Peccato perchè si stavano concretizzando molti obiettivi che ci eravamo prefissi sin dall’inzio di questa esperienza amministrativa”, afferma l’ex sindaco di Quarto.
Ma ascoltiamo  Sauro Secone in questa intervista rilasciata al direttore Umberto Milazzo

4 Comments

  1. Mastinoquartese said:

    C’é stato un errore nell’invio del commento precedente, lo rinvio.

    Prego la redazione di Quarto Canale Web di farsi tramite presso il Sindaco sauro Secone. Grazie

    Lettera aperta al sindaco di Quarto

    Non sono mai stato un grande estimatore del Sindaco Sauro Secone, anche se dal secondo Ciraci ad oggi, è stato il meno peggio. Leggo sugli organi d’informazione che oggi si è dimesso e le sue motivazioni hanno il sapore di un rigurgito di onestà intellettuale. A parte le promesse mancate (alcune delle quali fisiologiche in quanto elettorali ed altre in quanto il momento socio-politico-economico è stato di grande ostacolo in un comune già disastrato) il sindaco ha mantenuto un tenore alto della politica. In un governo ballerino dove è vero tutto ed il contrario di tutto e dove politici di destra si nascondo dietro sigle improbabili e sponsorizzano assessori di destra, è chiaro che l’argine, suo malgrado, debba cedere. Costruirne altro uguale significherebbe candidarlo all’insuccesso. Una sinistra seria, una sinistra cosciente ed onesta non può annoverare tra le sue fila elementi di dubbia onestà; elementi che chiedono rimborsi in quanto operai delle ditte di cui sono titolari e/o appartenenti a commissioni sterili che nulla hanno mai, dico mai, prodotto. Nemmeno una riga porta la loro firma, figurasi una proposta o uno studio. Al signor Sindaco dico

    Sia coerente con se stesso. Non accetti compromessi o finte tregue di quanti, attaccati alle loro corpose prebende, verrebbero a Canossa. Se ne ha la forza e le capacità, si ripresenti con una squadra di persone pulite e serie, con un programma fatto di pochi punti ma essenziali (l’orto per gli anziani è una pochade, lo lasci stare). Non imbarchi transfughi o improvvisate comete chissà come risplendenti d’improvvisa luce. Renda sicure le strade, dedichi un pensiero ai giovani, ma che sia foriero di nuove aspettative che non siano mere speranze; incoraggi iniziative che rendano gli anziani orgogliosi del loro stato. In buona sostanza sia il sindaco dei cittadini e non degli elettori.

    • QCWQCW said:

      Caro Mastinoquaartese sono certo che il tuo commento è già arrivato a destinazione.
      La direzione di quartocanaleweb.com, il direttore Umberto Milazzo

  2. ANALISTA said:

    del Sindaco Dott. Secone sono stato convinto elettore, perchè ero e sono sicuro che è persona perbene e motivato nel suo impegno politico nel volere far emergere da un ‘oscurantismo mediovale in cui la nostra città era piombata sotto le amministrazioni di un becero centrodestra quartese.
    Più volte gli ho consigliato , tramite questo sito di dare corpo alle voci e speranze del popolo che lo aveva eletto ed appoggiato, e di non stare ad ascoltare le sirene dei “pseudo politici” e di tanti che erano saliti sul suo carro in ultima istanza solo per ottenere propri benefici.
    Tanti che lo hanno appoggiato durante la campagna elettorale sono ritornate alle loro attività personali e forse questo non è stato un bene, perchè Il sindaco Secone è stato circondato e costretto a circondarsi di personaggi che non gli hanno sicuramente fatto bene.
    Il “popolo di Sauro” è cotituito in gran parte da persone della società civile e persone che sono impegnate nella politica e nel sociale , solo perchè animati da uno spirito ” volontariato” e sono sicuro che ritornerebbero a farlo di nuovo, con prospettive e compagni di ventura che siano competenti e capaci ed animati dallo spirito di impegno vero e costruttivo.
    Le polemiche interne ed esterne allo schieramento di centrosinistra sono nate all’alba del risultato elettorale e molti si consideravano come “unti dal Signore” e la loro attività era di impegnare il tempo fuori o dentro ai BAR cittadini a seconda delle condizioni atmosferiche.
    L’opposizione becera e frammentaria non ha mai posto problematiche di migliorie per Quarto e il loro impegno era solo di lucrare sui gettoni di presenza di sedute di commmissioni che il più delle volte erano disertati.
    Ha fatto bene Sauro? Credo di SI! ed un Suo probabile impegno elettorale dovra essere valutato e “condiviso” anche al di fuori di uno schieramento politico cercando di raccogliere il consenso della società civile di destra-centro-sinistra che non si riconoscono in tali formazioni e schiramenti che nella società attuale sono ampliamente superati dalla storia, superando il dualismo- Destra-Sinistra ma mettendo al centro gli interesssi collettivi dei cittadini lasciando fuori i soliti mercanti del tempio.
    Sig. Sindaco, io credo che nella Tua lunga esperienza politica hai avuto varie contaminazioni e quindi qualche compromesso l’hai dovuta accettare per il superamento di logiche spartitorie che ti venivano imposte sotto la minaccia di far decadere quel provvedimento durante il CC, ebbene Se si vuol continuare bisogna lascirsi dietro di eventuali forme ricattatorie di improbabili “scheletri in armadi”di amici-nemici.

  3. Quartomondo said:

    Davvero si è convinti delle differenze operative tra un sindaco ed un altro? Tra un partito ed un altro? Tra un assessore ed un altro? A Quarto Flegreo?
    oh mamma!

Comments are closed.

Top