SALTA DEFINITIVAMENTE IL CONCORSO PER ASSUMERE 18 UNITA’ LAVORATIVE AL COMUNE DI QUARTO

Slitta l’incontro del 15 Dicembre prossimo, chiesto dal sindaco con i sindacati per impegni improcrastinabili di questi ultimi di natura sindacale precedentemente assunti. Lo spostamento, di fatto annulla ogni possibilità di ultimare le procedure concorsuali.

Saltano, purtroppo, definitivamente i concorsi che prevedevano l’assunzione di otto unità lavorative part-time a tempo indeterminato più otto unità riservate agli interni.     Il previsto incontro con i sindacati territoriali che doveva tenersi Mercoledì 15 Dicembre slitta perché con una lettera indirizzata al sindaco, all’assessore al personale ed al segretario generale dell’ente di via E. De Nicola, i suddetti sindacati informano che per “ improcrastinabili impegni precedentemente assunti non possono essere presenti all’incontro chiesto dal sindaco per il 15 Dicembre e danno la loro disponibilità ad un incontro per il 22 o il 23 Dicembre prossimo. Intanto, si legge ancora nella lettera dei sindacati, “ si invita l’amministrazione comunale a dare esecuzione alla sentenza del giudice del lavoro del 09/12/2010 cessando il comportamento illegittimo e rimuovendo immediatamente gli effetti degli atti prodotti in dispregio della vigente normativa delle relazioni sindacali. Solo un riscontro positivo che assicuri l’ottemperanza piena di quanto sentenziato dal giudice del lavoro può consentire una ripresa di corrette relazioni sindacali e l’avvio di un tavolo di concertazione serio e costruttivo da svolgersi nel pieno rispetto delle regole vigenti”.                                                                                                                        In pratica lo spostamento dell’incontro vanifica l’ultima possibilità che era rimasta all’amministrazione comunale di portare a compimento l’iter burocratico per ultimare le procedure concorsuali. La data dell’incontro indicata dai sindacati di categoria non consente più l’espletamento degli esami dei candidati che avevano superato la preselezione.

Veronica Di Vita

8 Comments

  1. quartaginese said:

    Ennesimo flop al comune di Quarto, il Tribunale di Napoli, Sezione del Lavoro annulla il concorso pubblico per manifesto comportamento antisindacale. Un concorso nato male, gestito malissimo e finito peggio. All’indomani della pubblicazione del bando presero vita innumerevoli critiche, a partire dalle parentele eccellenti di alcuni partecipanti fino alle cariche istituzionali ricoperte da alcuni partecipanti. Il comportamento assunto da alcuni personaggi, come l’assessore al personale ed il responsabile del relativo Ufficio denotano, quanto meno, un’approssimazione disarmante ed una professionalità dilettantesca. Onestà intellettuale reclama a gran voce dimissioni dell’uno e ridimensionamento o sostituzione dell’altro. Tra le loro virtù questi signori posseggono questa dote? Ce lo auguriamo, anzi lo pretendiamo. Il danno d’immagine ed economico travalica, al di la di ogni ragionevole dubbio, è enorme. Chi pagherà le spese per le “esose” commissioni, per la “professionalissima” società organizzatrice e chi pagherà le spese per il rimborso delle tasse di concorso versate dai partecipanti tutti? Non ritiene il Sindaco valutare azioni di responsabilità verso coloro che hanno gestito tale scellerata operazione? Possibile mai che la nostra cittadina sia nelle mani d’improvvisati gestori della cosa pubblica? E, nel frattempo, che ne sarà degli otto lavoratori (n. 5 posti di Operatore Polifunzionale, Cat. A, e di n. 3 posti di Esecutore Tecnico-Amministrativo, Cat. B1.) chiesti alla PMI di Pozzuoli in base all’art. 16 L. 56/87 ed individuati in data 04/11/2010?

  2. quarto80000 said:

    e cosa ne sarà invece di noi che abbiamo studiato, ci siamo preparati e senza l’aiuto di nessuno, abbiamo superato le preselezioni?? Possibile che alla fine di tutto chi ci va a perdere sono sempre coloro che seguono le regole e si impegnano?? qual ‘è il scopo reale dei sindacati??è impensabile che per il mancato rispetto di un pur importante passaggio procedurale, facciano decedere tutto il concorso. Mi hanno insegnato che i sindacati dovrebbero difendere i lavoratori ed i più deboli (cioè quelli che un lavoro lo stanno cercando); perchè hanno allora, in maniera così plateale, boicotato un’opportunità lavorativa in un territorio che ne offre già così poche… Se sanno qualcosa, è loro dovere denunciarlo pubblicamente.

  3. quartaginese said:

    X quarto80000

    Voi siete le vere vittime di questa situazione penosa. Ma credo che i sindacati siano partiti prima delle prove, solo che il tribunale ha i suoi tempi e molti di voi (ma non tutti) pagate leconseguenze di questa vergogna

  4. antonio said:

    L’Amministrazione comunale avrà anche sbagliato, avrebbe dovuto attuare le procedure con maggiore attenzione, ….., ma ci rendiamo conto che i sindacati, che per definizione dovrebbero tutelare i lavoratori e i posti di lavoro, si permettono di rimandare un incontro con le istituzioni per IMPROCRASTINABILI impegni presi in precedenza. Forse hanno dimenticato che questi IMPROCRASTINABILI impegni non permetteranno a 8 persone di avere un posto di lavoro, tra l’altro in un momento in cui un posto di lavoro è più unico che raro. Se l’errore o il comportamento dell’Amministrazione comunale è, come loro stessi definiscono, illegittimo, il loro comportamento è quantomeno IRRESPONSABILE, ASSURDO, INCOMPRENSIBILE (vista quella che dovrebbe la loro natura), VERGOGNOSO, …. e mi fermo qui, con la speranza di non dover scoprire che questi IMPROCRASTINABILI impegni nascondono chissà quali interessi personali. Buon appetito, oh scusate, Buon Natale cari sindacati, con la speranza che anche voi possiate vivere la delusione che mi arreca il vostro comportamento e che vi possiate ritrovare con l’anno nuovo senza neanche un iscritto, quanto meno nell’ambito delle istituzioni di Quarto.

  5. vivacesimpatia said:

    SMETTETELA DI FARE GLI INGENUI…FORSE NON VI CHIARO CHE:

    …..scorrendo la lista di coloro che sono stati ammessi ai vari concorsi indetti dal comune di Quarto, ormai senza più alcuna curiosità, ho letto cognomi (tristemente) famosi come quello della moglie di Celano segretario del nostro ineffabile sindaco; Carandente Sicco (consigliere per l’urbanistica sempre del nostro ineffabile sindaco); Giaccio (cognato del consigliere per l’urbanistica sempre del nostro ineffabile sindaco); De Fenza, Del Prete, De Rosa, la moglie dell’assessore Paolo Sabatino.
    Tutte persone con un curriculum estremamente brillante, anche qui non mi sono posto nessuna domanda, non ci sarebbe stata alcuna risposta. Il nostro ineffabile sindaco per evitare di essere tirato per la giacca è, a quanto pare, a Sharm el Sheik, ciò impone un problema grave: per la difesa della fauna marina bisognerebbe avvisare lo squalo che ivi vi si aggira. C’è qualcuno più affamato di lui, per cui se avvista un uomo semi pelato che galleggia stia alla larga perchè potrebbe essere mangiato.

  6. Ciccio said:

    “Sinistra smarrita cercasi” purtroppo dopo il triste epilogo di Bassolino, la cocente delusione della Iervolino a Napoli, anche Secone se non cambia decisamente marcia iniziando ad avere più coraggio politico, sarà destinato a non lasciare una buona imagine politica di se stesso e quello che più mi preme, alla sinistra locale che purtroppo è in crisi di identità e che si si chiude sempre di più nell’autoreferenzialità delle proprie classi dirigenti “Il Consorso come è stato gestito lo dimostra in pieno”. Berlusconi se è così forte lo deve anche e soprattutto alle classi politiche locali di sinistra sempre più tese a proteggere il proprio orticello che col passare degli anni diventa sempre più piccolo e prezioso “anche qui, il Concorso a Quarto lo ha dimostrato in pieno”. Non si può sconfiggere il populismo becero e volgare di Berlusconi utilizzando schemi clienterali, che non fanno altro che allontanare la gente anche quella più motivata dalla politica. Se si vuole iniziare un serio sviluppo locale, la selezione del personale locale deve essere fatto con serietà e trasparenza al di fuori delle logiche spartitorie di partito “società di selezione serie tipo Fomez/SHL e commissioni non composte da interni “. Ma tutto questo è un sogno, non viene fatto negli altri paesi figuriamoci a Quarto.
    “Firmato Un impenitente di sinistra che vuole credere ancora nella sinistra”

  7. quartaginese said:

    ma perchè ce qualcuno che crede ancora in questa sinistra? io non credo. una sinistra che fa comunella con FLI e pensa all’edilizia questo è la nostra sinistra.

  8. Quartomondo said:

    E se tutto avesse origine, in qualche squallido cascinale di camorriti a Marano o in qualche catapecchia del rione Toiano? Perchè parliamo sempre e solo del secondo livello di potere?

Comments are closed.

Top