PROGETTO SICUREZZA STRADALE IN VIA CROCILLO E VIA PRIMO MAGGIO


In sette anni, dal 2003 al 2010, sulle strade urbane di Quarto si sono registrati 231 incidenti, con 3 morti e ben 328 feriti. E’ il bilancio stilato dalla polizia municipale guidata dal maggiore Castrese Fruttaldo e dai dati è emerso che, in particolare, le zone più incidentate sono state via I Maggio e via Crocillo. E proprio queste due arterie stradali, sulle quali si affacciano le scuole elementari «Azzurra» e «Paolo Borsellino», saranno interessate dal progetto di sicurezza stradale finanziato con fondi extracomunali per un totale complessivo di circa 400mila euro


 


 


 

In sette anni, dal 2003 al 2010, sulle strade urbane di Quarto si sono registrati 231 incidenti, con 3 morti e ben 328 feriti. E’ il bilancio stilato dalla polizia municipale guidata dal maggiore Castrese Fruttaldo e dai dati è emerso che, in particolare, le zone più incidentate sono state via I Maggio e via Crocillo. E proprio queste due arterie stradali, sulle quali si affacciano le scuole elementari «Azzurra» e «Paolo Borsellino», saranno interessate dal progetto di sicurezza stradale finanziato con fondi extracomunali per un totale complessivo di circa 400mila euro. Al bando del terzo programma attuazione sicurezza stradale, voluto dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, hanno partecipato su base regionale 28 enti locali e il progetto presentato dal Comune di Quarto e dalla società privata Sintra, specializzata nel settore della sicurezza stradale, è giunto all’ottavo posto. Posizione che ha consentito il finanziamento del progetto. I lavori prevedono il completo rifacimento del tracciato di ingresso alle scuole elementari delle due strade, oltre alla previsione di un nuovo piano traffico urbano, che a Quarto è fermo al vecchio piano stilato e approvato a metà degli anni ’90 e alla predisposizione di una serie di programmi educativi nelle scuole. «Con la collaborazione dei nostri vigili urbani e dei tecnici della Sintra, che hanno collaborato alla stesura del progetto, lavoreremo su due fronti – spiega il sindaco Sauro Secone – Da un lato provvederemo ad ampliare la sede della carreggiata stradale, rifaremo gli incroci in via Crocillo e posizioneremo la nuova segnaletica e la piattaforma rialzata in prossimità delle scuole per far decelerare le autovetture. Dall’altro lato, invece, ci sarà un progetto educativo, dal titolo “La scuola della strada”, grazie al quale spiegheremo agli alunni le regole fondamentali per il rispetto del codice della strada, sia dal punto di vista dei pedoni che dei centauri o automobilisti». I lavori partiranno a breve e dovranno concludersi entro la prossima estate.


Related posts

One Comment;

  1. ANALISTA said:

    “I lavori partiranno a breve e dovranno concludersi entro la prossima estate.”
    Con questo periodo il dott. Milazzo chiuse il servizio relativo al progetto di mettere in sicurezza 2 principali arterie del nostro comune.
    Strade pericolosissime e che hanno procurato tanti incidenti con morti e feriti.
    Sono trascorsi quasi 4 mesi e sinceramente l’avvio dei lavori che sembravano allo starter di partenza non si vede neanche l’inizio, eppure come dice l’articolo, i fondi sono stati stanziati , il progetto è pronto ed è esecutivo, e allora Sig. SINDACO , cosa si aspetta per quest’opera pubblica? Chi è il responsabile di tali ritardi? Si deve attendere l’ennesimo incidente ?
    Le parole , le riunioni , le assemblee vanno tutto bene però mi creda dobbiamo fare anche i fatti altrimenti la credibilità viene sempre meno, eppoi non possiamo dare la colpa a destra ed a manca.
    Volevo sensibilizzare i tanti cittadini che partecipano ai vai forum, a spulciare sempre le dichiarazioni roboanti che la politica emette per riempire il vuoto dell’azione costruttiva, e fare sentire sempre la voce dei cittadini per tenere sempre sveglio chi è preposto all’amministrazione ed alla sua gestione nel caso degli assessori.
    La vigilanza sugli atti consiliari deve fare in modo che i nostri pseudo politici si rendano conto che quando si propinano per essere eletti , devono produrre altrimenti vadano a casa per inefficienza.
    Sono certo che il Sindaco è molto attento agli umori dei cittadini e dei suoi elettori , e pertanto mi aspetto , anzi i cittadini si aspettano , anche se in modo non diretto di avere delucidazione in merito e di non avere scuse addebitando il ritardo alla crisi trascorso ed all’emergenza rifiuti, perchè sono due argomenti distinti e separati.

Comments are closed.

Top