NON E’ POLEMICA LA MIA, MA SEMPLICE INTERPETRAZIONE DEI FATTI

In riferimento all’articolo apparso sul Corriere Flegreo del 16.10.2010, nel quale il Capo Gruppo del P.D. Esposito Gennaro vuole richiamare il sottoscritto a un comportamento più confacente all’etica politica, lo scrivente ritiene opportuno precisare quanto segue:1° In tutti i Consigli Comunali convocati in questi cinque mesi, il Presidente dell’ Assemblea Consiliare, previa pronuncia di validità all’ apertura delle sedute, ha sempre concesso ai gruppi politici di prendere la parola, anche su argomenti non attinenti all’ordine del giorno

Infatti, lo stesso Presidente tenne a precisare recentemente che il Consiglio Comunale è luogo dove si esercita la democrazia, è il luogo, dove il ruolo del Consigliere Comunale deve essere svolto liberamente e senza condizionamenti.

Il sottoscritto nell’ultima seduta di Consiglio Comunale si è comportato secondo una prassi consolidata

Non volendo commentare l’articolo del Capo Gruppo del P.D., il sottoscritto, dichiara pubblicamente di attenersi al regolamento consiliare, invitando, contestualmente, il Capo Gruppo ad adoperarsi presso la Presidenza affinchè ci sia un comportamento univoco durante le sedute consiliari

Sempre per la carica che ricopre e per la sua autorevolezza, lo scrivente lo invita per un più stretto rapporto Giunta – Consiglio, per una conoscenza periodica del Gruppo Consiliare del P.D., per concordare proposte e strategie utili alla città, alla maggioranza ed al Partito Democratico.

In ultimo, il sottoscritto invita unitamente al Segretario del P.D., al coinvolgimento dei Consiglieri Comunali nelle riunioni di partito, per discutere dei problemi della città, dell’attività dell’ Amministrazione e dell’organizzazione del Partito Democratico.

Questo è sinteticamente quanto chiesto in Consiglio Comunale dal Consigliere Lista durante il suo intervento.

2° Per quanto attiene alla riorganizzazione della macchina amministrativa e ai Concorsi da espletare, lo scrivente precisa quanto segue:

Il suo pensiero, condiviso da più consiglieri, nasce da malcontento diffuso all’interno del Palazzo Comunale, per quanto attiene la organizzazione dell’attività gestionale e del personale più in generale.

Poiché questo problema, d’importanza notevole, più volte discusso in modo informale, non è stato mai affrontato dalla maggioranza nella sua interezza, si ravvisa la necessità e l’indifferibilità che la maggioranza presenti una proposta alle organizzazioni Sindacali per trovare il consenso dei Lavoratori.

I concorsi sono e saranno sempre, in ogni caso, oggetto di polemiche a 360 gradi.

Il comunicato stampa del sottoscritto è chiaro e preciso: non danneggiamo l’immagine di questa maggioranza di centro sinistra; è un invito, anche se superfluo, che alcuni consiglieri Comunali, diligentemente, rivolgono all’Amministrazione.

Anche su questi argomenti, invito il Capo Gruppo del P.D. Gennaro Esposito ad assumere la stessa autorevolezza su quanto precisato al 1° punto.

S a l v a t o r e  L i s ta

Top