INCHIESTA RIFIUTI: SINDACO SECONE INDAGATO DALLA PROCURA.

“ Ho piena fiducia nella magistratura e chiariremo ogni cosa”,  afferma il Sindaco Sauro Secone dopo avere ricevuto l’avviso di garanzia, insieme ad altri 35 fra  sindaci e commissari straordinari, nell’abito dell’inchiesta rifiuti nel periodo fra Novembre 2007 e Gennaio 2008.

 

 

 

 

 

Il sindaco di Quarto, Sauro Secone, non nasconde la propria sorpresa per la notifica, avvenuta questa mattina, del provvedimento di chiusura indagine in merito all’emergenza rifiuti a cavallo tra il novembre del 2007 ed il gennaio 2008. Il primo cittadino di quarto, pur non entrando nel merito dei reati contestati a lui e ad altri 35 soggetti, tra sindaci e commissari straordinari, si dichiara sereno. «Ero sindaco di Quarto da appena 4 mesi e ho cercato sempre di tenere le strade pulite dai rifiuti, puntando anche sul decollo della raccolta differenziata – dice il sindaco Secone – ho piena e massima fiducia nell’operato della magistratura, anche perché ai pm non certo sfuggiranno le mie tante richieste di aiuto inoltrate in quel periodo alla protezione civile, al commissariato straordinario di governo e persino all’allora Premier Romano Prodi, per ottenere scarichi aggiuntivi e monitorare la situazione sanitaria. ai pm che stanno indagando forniremo ogni chiarimento utile a definire la vicenda, il tutto accompagnato dagli atti scritti e dalle ordinanze da me firmate in quelle difficili settimane, che raggiunsero il loro culmine tra il 7 e il 9 gennaio 2008, quando Quarto restò completamente isolata per i blocchi stradali dei manifestanti».

Veronica Di Vita

Top