IL RESPONSABILE ENTI LOCALI DEL P.D., FRANCO CASILLO TENTA UNA MEDIAZIONE PER RICOMPORRE LA FRATTURA ALL’INTERNO DEL PARTITO DI BERSANI.

Lunedì 27 Dicembre si incontrano nella sede provinciale del partito democratico gli attori della crisi politica del comune di quarto che ha portato a rassegnare le dimissioni da primo cittadino di Sauro Secone.Oggi 22 Dicembre il responsabile enti locali del P.D., Franco Casilo,  ha incontrato a Quarto i tre consiglieri comunali del partito di Bersani, De Vivo, Lista e Principe, che hanno firmato insieme all’opposizione la mozione di sfiducia nei confronti dell’ormai ex presidente del consiglio comunale quartese, Leopoldo Carandente per capire i motivi di questa decisione e cercare una soluzione per risolvere il problema.              L’incontro, come si dice in questi casi, è stato interlocutorio e si è deciso per  un nuovo incontro fissato per Lunedì 27 Dicembre alle ore 13.00.  A questa riunione, decisiva, per ricomporre la frattura all’interno del partito e che si è riflessa sulla maggioranza che sostiene la giunta Secone, dovrebbero partecipare il coordinatore del circolo quartese (Filippo Celano), il Sindaco (Sauro Secone), il Capogruppo (Gennaro ESposito), i 3 cons. dissidenti, oltre al responsabile organizzativo del partito a livello regionale, Francesco Dinacci. Intanto nel pomeriggio, sempre secondo le solite indiscrezioni, il responsabile degli enti locali Franco Casillo pare si sia incontrato con Dinacci per cercare di tracciare un percorso per il superamento della crisi, peraltro confermata in un comunicato stampa a firma del segretario provinciale del partito Tremante e dallo stesso responsabile degli enti locali Casillo, i quali affermano “ piena fiducia al sindaco Sauro Secone e appello a tutti i consiglieri del P.D. affinche possa essere superata positivamente la crisi “, venutasi a determinare dopo che i tre consiglieri del partito democratico avevano firmato, insieme all’opposizione la mozione di sfiducia nei confronti del presidente del consiglio comunale.                                                                                                       Se ne parlerà, quindi, almeno ufficialmente dopo natale, ma già ci sono in atto riunioni e discussioni, all’interno del partito per vedere se cisono le condizioni per ricomporre la crisi, anche e soprattutto alla luce di quanto emerso nel dibattito pubblico che si è tenuto oggi presso l’aula consiliare del comune in cui il sindaco aveva invitato i cittadini per spiegare loro le motivazioni della sua decione di dimettersi prima della scadenza del mandato elettorale.  

3 Comments

  1. quartaginese said:

    E quli sono queste motivazioni, si può sapere????

  2. Quartomondo said:

    ah vabbè…se ci pensa Franco Casillo, allora stiamo davvero a posto!
    Ma chi xxxx è Franco Casillo?

Comments are closed.

Top