ELEZIONI PRESIDENTE CONSIGLIO COMUNALE:CONSIGLIERE AMIRANTE VOTERA’ G. DE VIVO MA RINNOVA FIDUCIA AL SINDACO SECONE

Domani nuova seduta del Consiglio Comunale per eleggere il nuovo presidente.I sedici firmatari, pare, voteranno compatti il candidato da loro proposto,Giovanni de Vivo. Ma il Consigliere Amirante, che ascoltiamo adesso ai nostri microfoni, rinnova la fiducia al Sindaco dimissionario, anzi lo invita a ritirare le dimissioni

2 Comments

  1. Francesco Cangiano said:

    Beh almeno il consigliere Amirante fa un poco di chiarezza in questa intricata ed oscura vicenda (sperando che non ritiri tutto domani, ma conoscendone la serietà immagino non accadrà). Invito tutti quelli che possono essere interessati ad ascoltare attentamente le parole pronunciate con tanta decisione. Un punto in particolare: “ho preso impegno per un serio programma politico per la città di Quarto che si esprime nella persona del consigliere Giovanni De Vivo”.
    Penso non ci siano commenti da fare. Immagino che il nuovo programma politico di cui si parla sia stato concertato tra i 16 firmatari la sfiducia (in maggior parte del PDL), quindi mi suona davvero stridente il concetto di appoggiare il Sindaco Secone preparando però un programma che immagino lo stesso neanche conosca. Il messaggio mi sembra molto chiaro: “tu fai il Sindaco ma fai quello che noi decidiamo sia fatto, altrimenti noi sedici ti mandiamo a casa”. Inaccettabile, credo, a meno che il Sindaco non intenda a questo punto andare avanti nel suo mandato appoggiato dai consiglieri del PDL. Non credo ci siano da spendere ulteriori parole. Mi spiace solo dover dire: forse avevo davvero visto giusto nella mia analisi di qualche giorno fa!

  2. Quartomondo said:

    Concordo con lei, e la prego di continuare a lavorare in direzione opposta, rispetto a quella seguita, da sempre, dai politicari di questo brutto paese. Sono interessato a conoscere eventuali sue attività e spero che lei possa porsi a capo di una qualche associazione, lista civica, o gruppo, mettendo a disposizione il suo savoir faire, per contrastare quella cricca ibrida che da oltre mezzo secolo affossa Quarto Flegreo.

Comments are closed.

Top