CONSIGLIERE CANGIANO: SE SINDACO RITIRA DIMISSIONI NON AVRA’ IL MIO APPOGGIO A SOSTENERE QUESTA AMMINISSTRAZIONE

Dopo aver ascoltato l’intervista del Sindaco Sauro Secone, non posso che manifestare tutta la mia profonda delusione per come si sta evolvendo la questione “dimissioni del Sindaco”. Se le ritira “ dichiaro fin d’ora dichiaro la mia indisponibilità a sostenere questa amministrazione.

Con un “ durissimo comunicato stampa, il consigliere Cangiano, visto cosa sta succedendo non è più disponibile ad appoggiare una amministrazione che, nella sua nuova maggioranza, si ricostruirebbe sulla mancanza di chiarezza negli obiettivi è destinata a fallire già prima di nascere ”. Dopo aver ascoltato l’intervista del Sindaco Sauro Secone, non posso che manifestare tutta la mia profonda delusione per come si sta evolvendo la questione “dimissioni del Sindaco”. Ribadisco tutto l’affetto nei confronti dell’amico Sauro e la mia personale stima verso il politico Secone, ma non posso condividere con lo stesso l’ipotesi fatta di un eventuale ritiro delle dimissioni date. L’opinione mia, e del gruppo di cittadini quartesi che rappresento in Consiglio comunale, è che questa amministrazione ha ormai concluso il suo ciclo e che tutto quello che potrebbe nascere da questo momento in poi è tutt’altra cosa rispetto a quello per cui era nata.      Da consigliere comunale ho vissuto e vivo la vita del “palazzo” e sono ben consapevole delle divergenze ormai insanabili che si sono create all’interno di una maggioranza che non esiste più: una maggioranza che già più volte ha subito in passato mutazioni profonde in nome degli interessi della città, e solo per questo motivo condivise anche da me; una maggioranza che oggi si ricostruirebbe su argomenti e tesi che personalmente non potrei condividere anche perché argomenti e tesi non noti. Nessuno mi potrà mai convincere che la situazione creatasi all’interno del Consiglio comunale, nell’ultimo mese, sia stata determinata dalla sfiducia verso il Presidente del Consiglio, avvocato Carandente Tartaglia Leopoldo, da parte di ben sei consiglieri comunali della ex maggioranza. Alle favole e a Babbo Natale è da tempo che non ci credo più. Sono profondamente convinto che ben altro era l’obiettivo da colpire, e di questo dovrebbe esserne convinto anche il Sindaco Sauro Secone, e che ben altre sono le motivazioni e queste motivazioni sono ancora del tutto ignote.                                                                                                                                                                                       Si assisterebbe ad un ulteriore teatrino della politica che non credo questa città meriti. Un’Amministrazione che, nella sua nuova maggioranza, si ricostruirebbe sulla mancanza di chiarezza negli obiettivi è destinata a fallire già prima di nascere. Il tutto condito dalla presenza di numerosi “cavalli di Troia” pronti a minarne dall’interno la solidità fino al suo abbattimento, come purtroppo già in passato diverse Amministrazioni, di destra o sinistra, hanno avuto modo di farne esperienza sulla propria pelle. Per tutto questo e per la massima chiarezza possibile, fin d’ora dichiaro la mia indisponibilità a sostenere una Amministrazione che potrebbe nascere su queste fondamenta ed invito tutti quelli che si sentono di far parte ancora dell’area di sinistra ad assumere la stessa posizione. A sinistra si è abituati a fare politica in modo diverso: la nostra gente davvero non ci capirebbe altrimenti.

Consigliere comunale Francesco Cangiano

12 Comments

  1. Quartomondo said:

    Bravissimo questo signore. Più ne leggo le dichiarazioni e più mi persuado che sia, molto probabilmente, uno dei migliori politicari di Quarto Flegreo.
    Le sue dichiarazioni, sono un ennesimo calcio nel sedere di Sua Amarezza.

  2. falco said:

    Senti da quale pulpito viene la predica!
    I democristiani perdono il pelo ma non il vizio!
    Ma non è stato Cangiano, in questi anni, il consigliere che ha cambiato più casacche di tutti gli alrei messi insieme? Democristiano D.O.C. da sempre, adesso si erge a paladino della sinistra. Quella sinistra che ha contribuito a demolire e disonorare con la sua immagine chiacchierata e ormai impresentabile. Perchè non dice che da Rifondazione Comunista è stato allontanato insieme alla sua banda di insignificanti lacchè perchè indegno di militare in un partito che si richiana alla tradizione nobile della sinistra italiana? Perchè non ci fa un elenco dettagliato di tutti i partiti che ha cambiato e di tutte le volte che si è dichiarato indipendente per tentare di contare di più? Perchè non dice con chiarezza quali sono i suoi scopi attuali, visto che ha già presentato una nuovo candidato a sindaco in alternativa a Secone: cioè Tiseo.
    Dia retta a me, Secone, se ne torni a casa! Con simili personaggi che la circondano Lei non andrà da nessuna parte! Liberi la città da simili vergogne e consenta al popolo di Quarto di tornare al voto se, come Lei spesso afferma, ama questa città.

    • fanny said:

      Si rimane costernati di fronte a tanto inutile cianciare,,, Mi riferisco alle accuse superflue e prive di argomentazione rivolte nei confronti del consigliere Cangiano, il quale con la sua ben motivata dichiarazione, almeno, ha avuto il coraggio di assumersi la responsabilità politica nei confronti di chi lo ha eletto e di non sostenere più quest’Amministrazione. In democrazia bisogna rendere conto del proprio operato agli elettori e mi pare che Cangiano da un po’ di tempo lo stia facendo. La questione “dimissioni del Sindaco”, se dovesse concludersi in una sorta di sceneggiata, procurerebbe un danno enorme sul piano della fiducia dei cittadini nei confronti delle Istituzioni. In politica ci vorrebbe trasparenza, coerenza con le proprie azioni e con i propri ideali, anche se in realtà tutto si riduce all’arte del nulla e/o alla difesa misera di interessi che travalicano il bene collettivo.

  3. quartaginese said:

    Gentile Falco (si fa per dire), ma lei chi é, visto che a quarto non ce più rifondazione? qualcuno si firma cirolo vera lombardi, forse sei d’alessandro celebre per la sua spocchiezza, oppure chi è. se poi ha qualcosa di positivo su questo cangiani che ce la dica, altroimenti è un’altro pischello fischiettante a vuoto

    • falco said:

      Siamo alle solite!
      Anzichè rispondere nel merito delle affermazioni e smentirle con i fatti, si passa alle insinuazioni ed alle offse. Forse che Lei si firma col proprio nome e cognome?
      Chi è Lei per affermare se un partito esiste o meno? E sopratutto perchè non obietta sui fatti? O forse si è sentito chiamato in causa come “insignificante lacchè? Se Lei vuole sostenere la figura di Cangiano è libero di farlo, ma cosa c’entra questo con il chiamare in causa partiti e persone? Che altro c’è da dire su Cangiano più di quanto ho affermato?
      Se Rifondazione intende risponderle questo è un problema loro e io non ho titoli per farlo, ma se Lei ritiene che ci sia qualcuno che firma abusivamente dei manifesti a nome di Rifondazione perchè non va dai Carabinieri e li denuncia? I pischelli fischiettati a vuoto sono quelli che sfuggono alle questioni di meritoi e si limitano a non prendere mai posizione sui fatti!

  4. quartesedoc said:

    il dott. Cangiano dice di essere il paladino della sinistra dopo aver girato tutti i partiti di quarto, dopo aver lasciato rifondazione (Caccciato) per farsi un’associazione e ha fatto campagna elettorale per il <Partito Democratico portando Corrado Gabriele forse se si sta zitto fa piu' bella figura

  5. quartaginese said:

    Ma a me cosa importa che ha fato cangiano? Falco sputa sentenze ma mi sa tanto di uno che vuole togliersi le pietre dalle scarpem eh D’aLESSA’? Ma poi come si fa a rispoundere nel merito a uno che sputa sentene a vuoto. Falco fatti curare.

    • falco said:

      Caro Quartaginese,
      forse non importa a te (passo al tu, visto che sei così maleducato) quello che ha fatto Cangiano, ma si da il caso che quando uno occupa una carica pubblica ciò che fa interessa tutti. Vedo che continui a non contestare i fatti con argomenti, ma come tutti i “pischelli fischiettanti a vuoto” ti limiti a sfuggire i fatti e ricorri agli insulti e hai paura di essere conseguente rispetto alle cose che dici. Te lo ripeto ancora una volta: se pensi che i manifesti di Rifondazione siano illecitamente firmati, rivolgiti ai Carabinieri. Le leggi sulla propaganda politica sono molto severe. Io non posso rispondere a nome di altre persone (D’Alessandro) ne sò di quali quali pietre parli. Perchè non ci racconti tutto.
      Per fortuna godo di buona salute, ma se per caso dovessi avere bisogno del medico srai sicuro che non mi rivolgerei a Cangiano, visto che ispira i suoi commenti su questo sito.

  6. quartaginese said:

    Gentile FALCO e QUARTESEDOC(si fa sempre per dire) Forse non vi é chiaro. facciam a capirci. A me delle singole persone non interessa niente e manco li conosco. Io cerco di mantenermi su quello che e il piubblico sentire e ascolt solo giudizi negatici sui “POLITICARI” di questo paese. Che canciano è meglio o peggio di apa o di de vivo o che so di esposito n on mi importa un fico secco. Ma quando uno si scaglia su una singola persona allora penso che gatta coi cova. Per rifondazione mi risulta che a quarto non esiste più e allora chi sonpo questi signori nn si sa. tu dici vai dai CC e quelli non anno altro da pensare che a me a te e a rifondazione. Poi se il linguaggiocolorito (credo ti riferisci a qeusto) se ti offende va bbè non lo userò più. io non sono abiutuato a parlare a nome di altri, caro pischello fischiettante a vacante (ma sto usandoo termini scerzosi non ti offendere per favore). Pensiamo solo che stiamo già inquaiati e piùdi questo ci può fare solo male. De Vivo vuole fare il preseidente e lo faccia, altri vogliono le poltrone e se le prendono tanto più nera della mezzanotte…
    Però se mi vuoi fare cosa gradita potresti dirmi qualcosa dei politicari di quarto e del loro cambiare giacca. mi faresti un favore. anche se no li accetti ti faccio auguri di natale.

  7. catonedomenico said:

    Egregi lettori, io leggo i contenuti dei vostri commenti e devo una riflessione.
    Voglio fare una precisazione, io non sono solito ad espletare in chat o in pubblico avendo nel lontano 1993 deciso di lasciare la politica attiva, avendo per altro ricoperto importanti incarichi di partito provinciale e regionale, lavorando a fianco di Presidenti del Consiglio, Ministri della Repubblica, Sottosegretari ed altro. Inoltre premetto che non sono un Santo come ritiene di essere il Sindaco Secone, io ho l’onestà intellettuale di dire certe cose lui no, In questi giorni purtroppo ho dovuto rompere il mio silenzio perchè non sopporto l’abbandono in cui si trova Quarto paese dei nostri avi, non sopporto vedere i giovani che fanno la valigia e vanno via da questo paese con 15.000.000,00 di ero pronti ad essere investiti in sviluppo economico, non sopporto rimanere le ore bloccato nel traffico, non sopporto vedere morire i miei cari con malattie incurabili per i disastri ambientali, quando è troppo, è troppo. In questo messaggio esprimo soddisfazione per quanto affermato da Cangiano persona sempre impegnata che nel bene e nel male si espone e cerca di mandare aventi dei progetti e delle idee. Sarebbe bello con tutti Voi mettere al centro dei discorsi i problemi che ha questo paese è le possibili soluzioni.Comportamento diverso del nostro Sindaco che dice belle cose incantando le persone e poi fa cose diverse, pensate che a tutte le lettere da me inviate al Comune e a tutte le mie comunicazioni, non risponde mai. Io so perchè non risponde e questo sarà oggetto di un prossimo comunicato stampa che consegnerò all’amico Milazzo, in cui Vi descriverò tutta la sua grande onestà (per modo di dire) come del resto già preavvisato sarà inchiostro indelebile, auguri di buon Natale a tutti compreso il Sindaco (io sono un cattolico). Catone Domenico.

  8. Mastinoquartese said:

    Concordo pienamente col consigliere Cangiano e conil signor Catone. Quarto per risollevarsi ha bisogno di una classe politica non dedita al poltronaggio, agli apparentamenti ibridi ed alle poltrone in commissioni inutili quanto dispendiose. Quarto ha problemi strutturali che vanno affrontati e risolti. Cosa offre, per esempio, ad un giovane la nostra cittadina, se non un biglietto ferroviario di sola andata? Come protegge i suoi 4.000 cittadini, con due auto dei CC? Ma poi penso al radicamento sul territorio di famiglie e parentele varie che si avvicendano nell’aula consiliare e mi chiedo:
    si potrà mai uscire da questo pantano vischioso e maleodorante, riusciremo a liberarci da quest’abbraccio mortale rappresentato da clientele ed amici degli amici?
    Ahimè a questo non ho risposte, ne ha qualcuno di voi?
    Colgo l’occasione per esprimere nfervidi voti augurali ai frequentatori di questo sito ed a tutti i cittadini.

Comments are closed.

Top