CATONE, PRESIDENTE P.I.P: SINDACO RACCOGLIE QUELLO CHE HA SEMINATO

In questa sua amministrazione ha seminato solo discordia con i suoi atteggiamenti dittatoriali alla Stalin, utilizzando metodi Machiavelliani che sono andati, a mio avviso, oltre i limiti della legalità, ha abbandonato completamente gli imprenditori di Quarto ed i cittadini per portare avanti progetti personali non condivisi dalla stragrande maggioranza delle parti interessate.

Mando ai cittadini di Quarto questo comunicato per replicare alle parole del Sindaco che continua ad offendere la dignità di tanti cittadini, imprenditori e politici che danno l’ anima per questo Comune. Il Sindaco raccoglie oggi quello che ha seminato. In questa sua amministrazione ha seminato solo discordia con i suoi atteggiamenti dittatoriali alla Stalin, utilizzando metodi Machiavelliani che sono andati, a mio avviso, oltre i limiti della legalità, ha abbandonato completamente gli imprenditori di Quarto ed i cittadini per portare avanti progetti personali non condivisi dalla stragrande parte delle parti interessate ed in particolare infierendo sull’ azienda consortile che rappresento, basta pensare che giacciono in Cassa Depositi e Prestiti euro 3.500.000,00 destinati all’aria PIP di Quarto procurati dall’ Azienda Consortile e pronti da parte del consorzio altri investimenti per euro 12.000.000,00 in opere primarie e secondarie. Il sindaco a questi fondi Vi ha rinunciato, preferendo altro indirizzo politico ed a cui deve dare chiare spiegazioni. Spiegasse ai Cittadini Quartesi di come si è “affossato” il decennale lavoro sull’ area PIP di Quarto nel momento in cui è anche responsabile diretto dell’ urbanistica. Spiegasse ai cittadini come voleva fare il PIP di Quarto senza l’azienda consortile i cui associati sono vincitori di graduatoria mai decaduta. Spiegasse i veri problemi della gestione della Multiservizi. Spiegasse le scelte in materia ambientale, soprattutto nel momento in cui Quarto è un paese strutturato per poter effettuare una buona raccolta differenziata casa per casa. Spiegasse ai cittadini per quale motivo la città di Quarto è nel pieno degrado: furti, violenze, edilizia fuori controllo amministrativo, i problemi di viabilità. Spiegasse quanti debiti ha ereditato dalle precedenti amministrazioni compresa la Multiservizi ed ad oggi gli incrementi di debito che la sua amministrazione ha generato senza un programma congruo di spese. Cari cittadini basta guardarsi intorno per vedere I semi che questo Sindaco ha seminato ed i relativi raccolti, sono i fatti e i disfatti a parlare. Io stesso sono stato un grande elettore di questo Sindaco “incantatore”, Vi posso assicurare che sono altamente pentito di aver contribuito alla sua elezione. Le cose positive proposte da tanti amici, da questo Sindaco sono state distrutte, perchè nessuno doveva essere superiore a lui. Purtroppo queste mie parole sono la cruda realtà dei fatti. Cordiali saluti ai lettori.   Catone Domenico Presidente Consorzio P.I.P

4 Comments

  1. rasputin said:

    anch’io sono pentito di averlo votato..mai più lo farò.

  2. Mastinoquartese said:

    Qualcuno potrebbe erudirci sul sig. Catone?
    Grazie

  3. QCWQCW said:

    Caro sig. Mastinoquartese, il sig. Mimmo Catone è il Presidente del consorzio P.I.P., (Piano Insediamenti Produttivi), il quale ha già denunciato l’amministrazione comunale quartese sulle, a suo dire, inadempienze dell’amministrazione a proposito della mancata realizzazione del piano.
    Il Direttore Umberto Milazzo

  4. Quartomondo said:

    Che, stando ad alcune stime, avrebbe generato la perdita di opportunità di lavoro per circa 700 persone. Insomma, una classica storia di Quarto Flegreo.

Comments are closed.

Top